ASSOLUTAMENTE DA VEDERE!! Ma questi titoli idioti funzionano ancora?

QUESTO VIDEO È STATO CENSURATO IN DIVERSI PAESI DEL MONDO TRA CUI LA CINA E LA FRANCIA GUARDATE E DIFFONDETE IO ODIO LA PUNTEGGIATURA E MI SI È BLOCCATO IL TASTO DEL MAIUSCOLO!!! ECCO VA CHE BELLO OGNI TANTO CI METTO I PUNTI ESCLAMATIVI PERCHÉ NON BASTA TUTTO QUESTO MAIUSCOLO È ORA DI FARE QUALCOSA PER QUESTO.

Questo cosa? Chi sei? Che ti urli?

Innanzitutto mi domando come certi messaggi spam possano ancora attirare l’attenzione. Speravo che ormai le persone avessero capito come funziona il mondo. Titoli enormi dove non viene spiegato nulla del contenuto, come quelli che scrivo io sul mio blog. Perlomeno io non sono uno di quelli che si diverte a mettere collegamenti a programmi virali o malware. L’unico virus che al massimo posso scatenare è quello intestinale (ma solo se leggete quello che scrivo sotto il titolo).

Senza troppi giri di parole, ecco l’elenco degli “scherzetti da hacker invasivo e rompicoglioni” che assedieranno il vostro computer se cliccate su uno dei link CHE URLANO COSE A CASO!!!:

  • Il virus delle apparizioni.
    Una volta richiuso il link che non funziona (“Ma come non funziona? C’era scritto GUARDA LA D’URSO MENTRE SI RADE LA PASSERA!!! ASSOLUTAMENTE VERO!!!”), vi apparirà sullo schermo Paolo Brosio che continuerà a ripetere con voce petulante “Ah ah ah, non hai detto la parola magica! Ah ah ah, non hai detto la parola magica! Ah ah ah…”. Non potrete più fare nulla: ogni programma o documento non salvati andranno persi, saranno cancellate le vostre playlist musicali che non saranno eticamente corrette (quindi addio Slayer, addio Foo Fighters, addio Alberto Camerini), saranno bloccati tutti i siti porno (brutta storia, lo so) e soprattutto non potrete più riattivare la corrente elettrica nei sistemi di sicurezza dei Velociraptor e dei T-Rex.
  • Il virus degli asparagi.
    Avete presente quando mangiate gli asparagi e andate a fare pipì dopo? Ecco, stessa cosa succederà al vostro PC. Vi starete chiedendo come può essere che un calcolatore elettronico riproduca un odoraccio simile.
    Una buona domanda. Dunque…
    Come? C’è la torta al kamut? Arrivo!
  • Il virus dell’incompetente.
    Dopo aver visto che non partiva nessun video dal link INCREDIBILE!!! GUARDATE COSA FA QUESTO GATTO CON LE PALLE DEL CANE!!! e chiuse tutte le pagine di pubblicità invasiva, potrete continuare tranquillamente a lavorare con il vostro computer. Ignari del fatto che però sia stato già infettato. Pian piano inizierete a capire che il computer è diventato più stupido (del solito): salverà i file di testo facili da ricordare, quelli con poche righe, mentre gli altri si scorderà buona parte del documento (riportando frasi come questa: “…Mmm, sì, ok. Ci sono…aspetta, qui avevi scritto… Contratto… dunque…contratto d’appalto. Giusto? Nel caso fermami se sbaglio qualcosa, né, che non sono molto pratico di pratiche edilizie. Ehi, ho fatto un gioco di parole! Forte! Ah, sì scusa…il documento. Eeeeh…non ricordo più nulla. Certo che anche te! È difficile ricordarsi tutte queste parolone così complicate! Semplifica, no?!”), imposterà Internet Explorer come unico browser e il sito di Calderoni come pagina iniziale, vi cambierà l’impostazione base della tastiera (col rischio di digitare “Spett.le Impresa Colazzo” e trovarsi scritto sul monitor “Spettacolare Sega col Cazzo”), vi girerà lo schermo (fisicamente però, rivolgendolo verso il muro, così che sarete costretti ad alzarvi e voltarlo di nuovo per vederlo) e sarà così disorganizzato che le celle nelle tabelle di Excel saranno triangolari.
  • Il virus di Tron.
    Una volta che il vostro PC sarà infettato da questo virus, vi renderete conto subito del danno. Dei ragazzini punteranno i loro stramaledetti laser contro di voi per darvi fastidio e in men che non si dica vi ritroverete vestiti di neon blu, a guidare moto elettriche e viaggiare in paesaggi monotematici. L’unico lato positivo è che questo virus si è evoluto e nella nuova versione avrete anche la colonna sonora dei Daft Punk.

 Immagine
“Aaah, dannati ragazzini coi loro stupidi laserini!” 

  • Il virus dell’antivirus.
    Uno pensa: “Ho già pagato per il compiuter, la tastiera, il maus, lo schermo, il sistema operativo, i programmi offis, internet, la registrazione al sito di Ilona Staller e ora devo anche pagare per quel maledettissimo antivirus?”. E infatti i moderni sistemi operativi hanno incorporato un proprio antivirus, abbastanza funzionale e semplificato rispetto alla maggior parte dei sistemi a pagamento (o almeno così dicono). C’è chi comunque vuole sentirsi più sicuro e installa il più figo e costoso tra i modelli sponsorizzati. Peccato che basta comunque aprire “involontariamente” il solito link IMPOSSIBILE!!! GUARDATE COME SI COMPORTA QUESTA RAGAZZA ALLA RICHIESTA DI PRESTAZIONI SESSUALI DA PARTE DI ALFANO!!! ed ecco che il nostro antivirus verrà corrotto dal virus stesso. Il nuovo morbo infetterà il computer chiedendoci di aggiornare il nostro antivirus quotidianamente, pagando ogni volta la cifra di 49,99€. Se non lo facciamo, verranno a casa nostra due ragazzi con il motorino dell’azienda di antivirus, caschi integrali e spranghe, pronti a riscuotere. Se non paghiamo nemmeno in quel caso…beh, solito discorso di muratori-calzolai e bagno rinfrescante nel fiume.
  • Il virus di Carlo Conti.
    Se lo schermo diventa ad un tratto completamente bianco, ma di un bianco così intenso che è quasi accecante è meglio spegnerlo immediatamente e portarlo a far vedere. Il letale virus non solo non ci consentirà più di utilizzare il computer come tale, ma basteranno pochi minuti di fronte al monitor per un’abbronzatura estrema.
  • Il virus Troja.
    Hai voluto vedere ASSURDO!!! OCA MANGIA DEL FEGATO D’UOMO SENZA CIPOLLE!!! e ora ti è comparsa questa scritta “Attenzione: questo computer è sotto attacco da parte di troja”. Penserete che è il solito virus trojan, facilmente eliminabile. E invece no, perché potrà sembrare simile al suo predecessore, ma molto più potente. Chiamato anche “Figlio di trojan”, esso è una sua diretta evoluzione: si è abituato agli antivirus ed ora ha sviluppato degli anticorpi in grado di contrastare anche l’hacker più esperto. Ma cosa fa praticamente? A dire il vero niente. Sta lì e consuma un po’ di RAM. Ma giusto poca roba, così per dar fastidio.
  • Il virus delle tette.
    Se si aprono quelle mail che riportano nell’oggetto: “TETTE A IOSA COME SE NON CI FOSSE UN DOMANI O CI SIA STATO UNO IERI!!!” vi ritrovate lo schermo invaso dalle tette, creando quindi una distrazione tale da non poter più proseguire con quello che si stava facendo. Per riuscire ad eliminare il virus…oh, mi è arrivata una mail. Scusate, eh…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Frettolosamente ciao che devo fare delle…ehm…delle cose…

Hacker Bel Castello Marcondirondirondello, detto Tette

Annunci

31 comments

  1. Ora vivo nel terrore vedere Paolo Brosio sullo schermo. L’ho pure visto dal vivo (un divertentissimo incontro di preghiera, di cui avrei dovuto scrivere per un giornale) e non è un’esperienza che rifarei… Agghiacciante! poi lo so, con la fortuna che mi ritrovo avrò il computer pieno di pattume, tipo tutti gli album di Al Bano, con e senza Romina.
    Alla larga dai link rischiosi… che poi… uno se la cerca anche, però, cliccare su un video del genere con BARBARA D’URSO… insomma… è ovvio che porterà solo morte e distruzione :mrgreen:

    1. Se hai toccato Paolo Brosio e non ti sei ancora lavata le mani da allora, tranquilla. Nessun virus attaccherà più il tuo computer perché avrà paura della benedizione di Brosio.
      Sulla d’Urso…beh…non hai tutti i torti. Ma metti caso che un nuotatore professionista sbaglia a leggere e pensa di trovare nuove tecniche per la nuotata a DORSO. Bam! Virus.

      1. Parole sante 🙂 bisogna fare attenzione!
        Questo mondo, pieno di inganni… (e di rane allucinogene, a giudicare dallo sguardo intelligente di Brosio)

  2. Io credo che ho il pc invaso da virus perché insomma, come puoi resistere a link tipo GUARDATE COME BALLA LA ZUMBA BRUNETTA ALLA SANGRA DELLA PATATA LESSA oppure tipo GUARDATE IL SERPENTE CHE MANGIA LA GAMBA DI STEFANO DE MARTINO RECEDENDO COSÌ IL CONTRATTO CON AMIVI DI MARIA DE FILIPPI. Insomma io li voglio vedere sti video. Eccheccazzo.

  3. Con i nuovi sistemi i virus sono un ricordo dei sistemi passati. La piaga moderna è nei Pop-up, su cui ti consiglierei di scrivere un bell’articolo. Ormai alcuni li so a memoria, come lo storico milanese con la erre moscia, Giuliana la cinese ma soprattutto la preghiera della sera: “Hello, I have started this website for a reason, to share a secret, the secret to free live cams, I love live cams…”

      1. Un danno d’immagine lui? E come potrebbe mai accadere!? È impossibile! Comunque anche se non si candida lo voto lo stesso.

      2. Diciamo che se votassi lui,sarebbe come annullare la scheda,quindi le due cose si avvicinano. Però almeno potrei guadagnarmi una qualche grazia nel regno dei cieli. Domanda: ma quando Paolo Brosio va alle cabine elettorali, compila un ex-voto? (oh oh oh)

    1. Non ho mai usato linux,ma penso ci sia anche per quello. Consiglio una ricerca approfondita sui siti specifici,tipo tettone.org, superbulle.com, pioggiadicapezzoli.it e soprattutto tette-e-parapetti.com

      1. E io che mi sono fidato di te! Senza neanche pensarci due volte ho cliccato e sono finito in un quel sito trappola! Che delusione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...