Coso Award, Puppa Award e Tette Award

Non sto delirando. Cioè, non più del solito.
Mi hanno nominato in queste nuove catene di Sant’Antonio, che ora si chiamano “Qualcosa Award”, per rispondere a una serie di domande (non prima di aver ringraziato chi me le ha poste) e di rispedire altre domande ad altri blogger poco conosciuti. La cosa ha l’utilità di far ampliare il giro di blog di nicchia. Dovrebbe c’entrare anche un qualche premio, siccome si chiamano Auord, solo che giuro non ho capito.
E non mi sono nemmeno documentato a riguardo.

Io sono stato nominato 2 volte per 3 auord.
Che culo.

Non ce l’ho coi blogger, che peraltro rispetto e simpatizzo volentieri. Però sappiate che odio queste cose auord. Quindi, siccome ai vecchi tempi interrompere una catena di Sant’Antonio portava sciagura per intere generazioni, risponderò alle domande, ringraziando rispettivamente Ventunosu21 e Zeusstamina per la loro nominescion.

Siccome i cosi auord sono 3, ho deciso di riportare tutte le domande (sono 10 domande ad auord, quindi 28 domande totali, perché non so contare).

LIEBSTER AWARD:

1 – Il film che ti ha tarato l’esistenza, nell’adolescenza/infanzia o per l’età che volete.

Jurassic Park. Mia mamma diceva che faceva paura ad un sacco di sue amiche e invece io, che ero piccino, ridevo di gusto quando vedevo il T-Rex sbranare il tizio seduto sul cesso. Già all’epoca mi faceva ridere la cacca.

2 – Il film “copertina di Linus”: quello che ti ha insegnato qualcosa della vita e sa rassicurarti, magari perché suscita bei ricordi.

Cloud Atlas, perché mi ha toccato parecchio. Più di qualunque altro film che parla di karma e altre minchiate simili. Quello lo fa davvero bene.

3 – Il film per cui avresti preso volentieri a sprangate il regista/sceneggiatore/chivipare, magari perché ha rovinato qualcosa cui tenevate, come un libro o… un film originale.

Tin Tin. E mi domando ancora adesso per quale cazzo di motivo sia andato a vederlo.

4 – Il film che rispecchia il tuo modo di essere.

Il Grande Lebowski.

5 – Il film che trovi sopravvalutato e che sconsiglieresti – o che mi consiglieresti per farmi vedere un malefico polpettone.

Via Col Vento. Cioè, famosissimo e citatissimo, ma in realtà è una rottura di coglioni che non finisce più.

6 – Una canzone che ti rappresenta.

Melancholy Hill” dei Gorillaz. Ma anche “What Else Is There” dei Royksopp.

7 – Personaggio di film/libro che vorresti interpretare/essere.

Trinità!

8 – Cosa stai leggendo in questo periodo? 

101 cose da fare a letto almeno una volta nella vita. Consigliatissimo.

9 – Il luogo dove vorresti vivere. 

Vorrei vivere ad Amsterdam, se solo avesse le montagne. Quindi direi che voglio vivere in un mondo parallelo, ma sempre qui dove sono ora.

10 – La leggenda metropolitana/leggenda semplice/storiella che infesta la zona dove vivi.

Io sono leggenda. E non parlo del film.

 

MA GUARDA CHE BEL LIBRO AMOREVOLE CHE HO TROVATO AWARD:

1 – Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?

Non leggo libri in generale, quindi mi faccio influenzare solo dai germi.

2  – Dove compri i libri: in libreria o online?

Li rubo agli amici.

3 – Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

In genere appena finisco un libro è appena passata un’era geologica. Per comodità ho deciso di non leggere per non cumulare troppi libri, che non ho spazio.

4 – Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

Allora, facciamo che quando parliamo di libri io rigiro sui fumetti, altrimenti qui non andiamo da nessuna parte.
Io acquisto regolarmente libri (fumetti) e, anche fossero alti mezzo metro, non m’interessa.

5 – Hai un autore e un genere preferito?

Paola Barbato è la mia scrittrice preferita. Dylan Dog è il mio genere preferito (“Ma non è un genereee!” [in tono lamentoso]. Sì, è un genere. E che nessuno mi dica nulla perché tanto mi tappo le orecchie con le mani e faccio BLAH BLAH BLAH BLAH BLAH).

6 – Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Non è mai iniziata. Se vogliamo parlare di passioni, parliamo di tette.

7 – Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

Normalmente strappo tutte le pagine di 3 o 4 libri diversi, le mischio assieme tra loro come le carte e poi rimetto via nella libreria.

8 – Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?

Il diario del Graal di Henry Jones Sr., quello autografato da Hitler (spero che qualcuno capisca la citazione).

9 – Perché ti piace leggere?

Perché la convergenza delle banane sulla lastra di Ginevra non ha corrispondenza con le lettere di Iacopo.

10 – La tua libreria è ordinata secondo un criterio o tieni i libri in ordine sparso?

Siccome sono perlopiù Dylan Dog, è ordinatissima per numero e volume.

 

MI PIACE GUARDARTI MENTRE TI FAI IL BIDE’ AWARD:

1 – COME TI CHIAMI REALMENTE?

Non lo so più nemmeno io. Ogni persona che conosco ha il suo modo di chiamarmi, quindi faccio spesso confusione.

2 – QUAL È LA TUA VERA ETA?

Anagrafica: 24. Reale: 84.

3 – E QUELLA CHE VORRESTI AVERE?

Volterra.

4 – QUAL È L’ULTIMO SMS CHE HAI RICEVUTO?

Mia sorella che mi diceva che ha sentito quello del comune per i miei servizi sociali.
Storie di patenti ritirate… che vita movimentata la mia!

5 – COM’E’ STATO IL TUO PRIMO BACIO?

E chi se lo ricorda!? E non è vera quella frase “La prima volta non si scorda mai”. Io scordo tutto, per questo la maggior parte dei miei amici si chiama come me. Almeno mi ricordo il loro nome.

6 – COS’HAI SOGNATO STANOTTE?

Non lo ricordo, però tirando ad indovinare direi tette.

7 – DOMANI PARTI DOVE VAI?

Ah sì? Non sapevo! Che bello!
Mah, per me è uguale. Dove vuoi te.

8 – A COSA STAI PENSANDO?

Che sto perdendo tempo a fare queste cose e non so nemmeno perché lo sto facendo.

9 – COSA FARAI STASERA?

Esco e non faccio nulla, come sempre. Perché non è bello non fare nulla a casa. Preferisco non fare nulla fuori, con gli amici.

10 – SE POTESSI INCONTRARE DAL VIVO UN SOLO BLOGGER CHI SCEGLIERESTI E PERCHÈ?

Penso la carissima AntipastoMisto, ma solo perché parrebbe parecchio fica, oltre che simpatica. Si sa che spesso le due cose non coincidono, quindi devo per forza conoscerla dal vivo per capire che non si tratti di un uomo. E finire con il fare la faccia da ebete, dicendo “Ah…ecco, io veramente…devo…ehm…devo proprio andare…sai, il gatto…”
“Hai un gatto?”
“A dire il vero no. Ma volevo comprarlo proprio ora. Scusa, eh.”

 

A questo punto dovrei nominare altri 10 blogger e fargli le seguenti domande o rifarne di nuove…

Non ci ho capito molto di cosi auord.

Quindi nomino:

1 – Mia cognata. Non ha un blog, quindi è un buon motivo per farle iniziare un blog. Ad essere sinceri non ho nemmeno una cognata, quindi mi applicherò per cercarmene una.

2 – Garibaldi. L’essere morti non è una buona scusa per non fare un blog e rispondere alla mia nominescion.

3 – La Regina d’Inghilterra, perché mi piace puntare in alto. In teoria, per la legge dei 6 gradi di separazione, io potrei conoscerla in soli 2 passaggi. Che ficata! Finirò per scoparmi la Regina!

4 – Mio papà, che fatica ad usare un cellulare, figuriamoci aprire un blog.

5 – Tuila’Epa Sailele Malielegaoi. Sarebbe il capo del governo della Samoa. Non so se ha un blog. Però vale lo stesso discorso della mia futura cognata: questa può essere una scusa per aprirne uno. Dai Tuila’Epa, e apri sto blog!

6 – Batman.

7 – Wikipedia, che di solito risponde sempre preciso alle domande.

8 – Hugh Hefner. Sei l’invidia e l’idolo di ogni uomo, quindi ti nomino. Poi, se proprio vuoi invitarmi nella tua villa, io non dico di no.

9 – Il mio orsacchiotto di pezza.

10 – Il mio ultimo rutto. È stato talmente forte che è andato all’anagrafe a registrarsi e ora ha un nome, un lavoro e una ragazza. Insomma conduce una vita più completa della mia. Una brava persona, questo rutto. Vi consiglio il suo blog, perché ha anche più lettori che del mio.

 

Tanti cari saluti, da
Prurito Al Culo, detto Braga

 

PS: Carissima Antipasto, non prendermi per maniaco, ma sei l’unica blogger che conosco che pubblica le proprie foto! 😀
In realtà vorrei conoscere di persona tutti i blogger, perché mi siete tutti simpatici.

Annunci

27 comments

    1. Ma no. Non sei proprio uno spaccaminchia. Ma ti potresti avvicinare molto,con un’altra nominescion. Scherzi a parte,ho anch’io degli amici veri al di fuori del blog,quindi nella categoria spaccaminchia hai ancora molta strada da fare! 😀

      1. Sfiga! Ci avevo tentato. E si che l’avevo scritto alla fine del post la motivazione profonda che mi ha portato a scegliere i blogger. Ci ho passato ben 2 secondi a trovarli.
        Gli Award mi annoiano, se non che mi permettono di tirar fuori risposte idiote. Cioè, più idiote del solito.

      1. Dipende dall’umore. Siccome sono spesso felice perché il mio pensiero più grande della giornata solitamente è “polpette”, mi comporto di conseguenza e sono gentile. Se mi becchi in un giorno no, uno di quelli in cui il pensiero cade sulle grandi domande della vita, tipo “perché non mi fai toccare le tette?”, allora tendo a non rispondere che è meglio. Perché poi me la prendo con gli altri che non hanno colpa.
        Quindi ieri ho toccato le tette e oggi penso “polpette!!” (rima non voluta).

  1. Tioly!! Io ti voglio bene uguale, anche se sotto sotto so che sospetti che io sia un uomo, se non altro per l’innata e spontanea volgarità spicciola che è assestata in me. E anche perché scommetto, che potrei tranquillamente batterti in quanto a rutti. Ma quelli li concedo solo a pochi eletti, tipo mio zio, che con i rutti sfiora il grado 7 della Mercalli, e mio papà che non tutta in pubblica ma a casa me li dedica tutti. Comunque resta il fatto che mi hai fatto dei complimenti quindi dovrei fare la carinaebasta e ringraziarti con un sorriso ebete, oppure faccio la carinaesimpatica e mi faccio la barba prima di incontrarti. :*

      1. Ma in realtà è la pura verità,sicché tutti i blogger che seguo sono per me simpatici. Gli altri,come ben sai,mi scansano.

      1. Che bella sta pubblicità! A parte che mi viene in mente quel video di 10 minuti di fila di “Sono una marionetta, iaiaooo”. Una tortura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...