Olanda – Parte 3: Aggiornamenti

Tema:

Vivere ad Amsterdam.
Prova a scrivere il Caro Diario delle tue esperienze in Olanda. Se riesci, cerca di economizzare.

Svolgimento:

“Modesto Diario,
è da molto che non ti aggiorno, giusto? Riguardo la mia situazione qui ad Amsterdam.
Dunque, cosa potrei dirti? Che sono poco più di tre mesi che ormai mi sono trasferito, ma ancora l’olandese non l’ho imparato. Ma ci credi? Pazzesco!
Comunque tutto bene, il lavoro lo si trova, difatti proprio ora sto lavorando alla reception di un hotel. Turno notturno. Che significa aprire la porta quando mi suonano il campanello e una maratona di film, dalla mezza alle 8 di mattina.
Per il momento sono all’hotel perché il ristorante dove lavoro di solito è chiuso tutto gennaio. Con il discorso casa sono a posto per il momento. Mi trovo a mio agio nell’appartamento e i due coinquilini sono bravi ragazzi.
No, uno è olandese e l’altra è israeliana. Perché mi chiedi se sono Ray Liotta e Robert De Niro?

Ad ogni modo, siccome non mi viene in mente nulla di ulteriormente interessante da dire, a parte che le poste qui mi hanno perso un pacco abbastanza importante dall’Italia e non posso fare una beata fava di nulla (e io che mi lamentavo delle nostre di poste), per facilitarmi alla scrittura delle mie ultime vicende faccio prima a basarmi sulle foto che ho fatto finora, escludendo quelle artistiche fatte alle scagazzate di gabbiano.
Parto quindi con la classica serie di diapositive commentate, proprio come fanno le zie al ritorno dalle vacanze da Milano Marittima, con i parenti seduti a fianco costretti a guardarle.
Tutte. Dalla prima alla 478esima.
Nessuna esclusa. Neanche le doppie che sono rimaste dentro per sbaglio.

2014-12-02 20.24.47

Fagiolata messicana! Come sempre le dosi sono calcolate per due persone come me. Che quindi sono un totale di 18 persone normali.

2014-12-02 20.25.31

Ah, giusto… Questo è l’aspetto della sopracitata fagiolata, ma in un piatto. In parte già mangiato. Eeh, la fame…

2014-12-03 15.14.17

Questo è un topo morto sulla ciclabile. Mi sono fermato apposta a fargli la foto perché avevo in mente qualcosa di “divertente” da dire, tipo che qui ad Amsterdam non vanno matti per il fumetto di Topolino, però è passato tanto tempo da quando l’ho scattata e ora non ricordo più qual’era la stronzata esatta che volevo dire. Va beh.

2014-12-06 19.09.50

Una classica foto di Amsterdam: una barca in un canale. Perché ho scattato questa foto? Boh, probabilmente la noia. Perché l’ho caricata sul blog? Sicuramente la noia.

2014-12-06 21.18.12

Un piatto preparato nel ristorante dove lavoro. Ho fatto la foto solo perché ci sono i fiori dentro il piatto, ma manca la terra.

2014-12-07 16.19.27

Ogni tanto stacco dalla solita routine del piatto di pasta, tipico italiano (che comunque non manco di prepararmi almeno 6 volte a settimana). Cosce di pollo fritte e latta di Heineken. Ogni tanto ci sta. Fare schifo, intendo.

2014-12-08 19.23.59

Ero convinto che qui fossero perlopiù protestanti e cattolici, ma vedo un sacco di Dr. Pepper in giro per la città. Si sa che la Dr. Pepper è la classica bibita bevuta dagli agnostici. (Per chi non capisse, sto citando un episodio di South Park: “In this house you will drink only agnostic beverages: Dr. Pepper, and Diet Dr. Pepper. Because what flavor is it? It is neither root beer nor cola. Nobody is sure what flavor it is, and nobody can be sure.”)

2014-12-09 10.16.24

Anche a casa mia sul balcone ne è apparsa una! Ho un agnostico in casa! Chi potrebbe essere? Di certo non io… o forse no. Non posso esserne certo. Quindi sono agnostico. O no? Non saprei…

2014-12-12 18.47.36

Beh, dai. Dopo la classica foto fatta alla barca sul canale, ecco a voi la classica foto di un canale. Ah, c’è anche una barca.

2014-12-12 18.58.04

No. Anche io pensavo fosse un bar che facesse solo Bloody Mary, invece vendono una specie di bottiglia d’acqua con sali minerali e altre cose che prevengono il tuo stato di hangover. Non sono ancora entrato nel locale e quindi non so darvi ulteriori informazioni. C’è il sito, cercate se siete curiosi. Io evito, perché affronto l’hangover da vero uomo: lamentandomi tutto il giorno dell’hangover.

2014-12-14 22.27.25

Spettacoli teatrali. Non ho bisogno di aggiungere altro.

2014-12-16 10.05.14

Il mio coinquilino ha litigato con il suo materasso. Ora lui, il materasso, ha lasciato Amsterdam in preda ad un attacco di panico. Non abbiamo più sue notizie da allora. Chiunque avesse visto un materasso singolo, completamente da solo e senza soldi è pregato di rivolgersi alle autorità. Grazie.

2014-12-16 10.05.30

Sì, so che ormai è passato Natale, ma non aggiornando il Diario da un po’ ho ancora un po’ di vecchie foto di repertorio. Comunque figo, eh! Che abbiamo anche noi l’albero!

2014-12-18 13.39.23

E lui è l’omino con il boa rosso che protegge il nostro albero. Si chiama… mmm… non gli abbiamo dato un nome. Ok, si chiama Rutto.

2014-12-16 22.38.01

Dicevo dei piatti di pasta… (carbonara tutta la vita!)

2014-12-20 16.05.57

Fuori da casa mia. Mi sembrava una bella foto, ma a rivederla adesso non ne sono più così sicuro.

2014-12-20 19.36.23

Sempre al ristorante dove lavoro. Questa porzione sarebbe almeno per due persone. Che hanno parecchia fame. E invece è per me. Fortuna che avevo detto al cuoco che non avevo tanta fame, ma lui si comporta come una nonna e mi rifila un sacco di cibo. EVVAI!

2014-12-21 02.05.26

Piccolo giochino: vivo con altre due persone, quindi dividiamo equamente lo spazio nel frigo. Indovinate quale dei tre è il mio scaffale?

2014-12-21 22.30.35

Esatto! Quello con un sacco di birre, ovviamente. Ma non ho solo birre, eh. Dietro c’è un mondo di salumi, formaggi, spezie e salse. Guardate più da vicino…

2014-12-21 22.30.49

Vedete? Aspettate che zoomo e vi faccio vedere meglio…

2014-12-21 22.30.54

…un po’ di più… magari a zoomare ancora un pochettino…

2014-12-21 22.30.57

…quasi…

2014-12-21 22.31.00

…ecco fatto! Vedete bene ora?

2014-12-21 02.08.15

L’orologio di casa ha un simpatico e vivace aspetto. Ovviamente non sono stato io a fare ciò, altrimenti adesso stava piangendo e chiedendo di essere trasferito di casa.

2014-12-24 11.12.39

Delle volte trovi cose fondamentali nei supermercati.

2014-12-24 18.41.31

Sta per finire il Light Festival. Questo è un esempio di come è la città in questo periodo: luminosamente leddosa. Ok, inizio a straparlare. Si sta facendo tardi.

2014-12-25 14.07.54

Cotoletta alla milanese: un classico che non potevo mancare. Nè, testina! “E sei in pole position!”

2014-12-28 14.28.12

Questo l’ho fatto io. Si capisce il mio tocco perché è difficile capirci qualcosa. In sostanza ho tentato di trasformare l’albero di Natale in una sorta di cavaliere medievale che porta lo sponsor Leffe sullo scudo. In pratica non è piaciuto ai coinquilini e quindi è durata ben 5 minuti questa minchiata. Ma ne vado comunque fiero.

2014-12-28 23.42.18

Anche Rutto ha avuto il suo upgrade con il berretto, visto che sta arrivando il freddo.

2014-12-30 13.21.02

Un piccolo pezzo di orgoglio: un banco di lavoro di un mio amico a cui ho dato una mano nel montarlo. Ma senza passare dall’Ikea o usando un libretto di istruzioni, bensì utilizzando i classici strumenti da lavoro: degli assi di legno riciclate, un martello e una cesta di bestemmie per quando manchi il chiodo.

2014-12-31 14.44.36

Un giro nell’orto botanico di Amsterdam e ti trovi anche piante che sono estinte in natura. E niente. Sì, so che non vi frega un cazzo di botanica e di piante, ma io ho il pollice verde e quindi vi sorbite anche le foto delle piante.

2014-12-31 15.50.05-2

All’interno dell’orto si trova una gigantesca serra divisa in tre parti, ognuna ricreante un habitat diverso. Inutile dire che l’ambiente più affascinante fosse quello dei paesi equatoriali, con una folta vegetazione che spesso ostacola il passaggio. Ovviamente la botta che senti passando dal secco deserto africano all’umida giungla equatoriale rischia di scombussolare un pochetto.

2014-12-31 15.05.18

Ho sempre desiderato avere delle piante carnivore a protezione di casa mia, magari con un cartello appeso fuori con su “Attenti alle piante”.

2014-12-31 16.39.51

Questi erano talmente intenti nel loro lavoro che non si sono mossi di un millimetro. Giuro. Delle statue.

2015-01-01 00.04.23

Un fuoco d’artificio a capodanno. Probabilmente ero già ubriaco. E stavo lavorando.

2015-01-01 18.00.36

Non so perché la metà delle foto che ho fatto sono rivolte alle padelle di casa mia. Di solito non sono uno di quelli che fa la foto al piatto per poi postarla su Instagram. Io Instagram non ce l’ho. Ah, comunque è una cremina di formaggi. E affanculo alla modestia, questa mi è venuta davvero squisita.

2015-01-06 22.29.55

Porri e salsiccia. No, giuro che ora la smetto con ‘ste foto del cazzo. Anche perché mi sta venendo una fame pazzesca.

2015-01-07 23.41.19

Un altro piatto che… ah, no. Questa è un’altra “cosa” che fa luce. Tranquilli, non si muove e non cerca di afferrarvi se gli passate vicino.

2015-01-09 20.08.23

Pensavo di aver finito col cibo, invece ecco qua un altro esperimento: bruschette noci, pere e zola. E anche qui affanculo alla modestia siccome mi sono venute bene! Ma anche affanculo al forno che funziona di merda.

2015-01-10 00.21.27

Non so cosa sia. Ero ubriaco e ho fatto la foto a questa bottiglia per ricordarmi cosa avessi bevuto durante una festa a casa di una mia amica. Siccome è successa pochi giorni fa sto scoprendo alcune foto e alcuni video solo ora…

2015-01-10 23.25.28

Non ho ancora capito da chi o da cosa, ma i leoni in piazza Dam sono visibilmente terrorizzati. A queste statue non verrebbe da pensare “Perché non parli?”, perché penso che direbbero solo “AAAAAAAAAAAAAAH”.

2015-01-11 06.12.04

Thuisbezorgd è l’applicazione per smartphone che ti consente di vedere i ristoranti aperti in zona che fanno consegne a domicilio. A qualunque ora. Capite anche voi che una cosa così può diventare deleteria per il mio fisico.

2015-01-11 15.34.34

Oggi ero al mercatino delle pulci, “uno dei più grandi in Europa” (fonte: L’Albero Azzurro): l’IJ-HALLEN! Si pronuncia ai-allen, come il gruppo rock. Trovi un sacco di stronzate, ovvio, ma anche altrettante cose interessanti. Tipo il PRIMO GAME-BOYCAZZONONCICREDO! E mi sono dimenticato di fargli la foto. Però ho fatto la foto a questa super8. Non ne capisco una sega di ‘ste cose ma mi sembrava figa. Lascio i commenti ai posteri.

2015-01-11 15.53.46

Sempre nel mercatino.

2015-01-11 15.36.28

Tra la varia oggettistica del mercatino delle pulci si possono trovare anche reperti risalenti alla guerra. Qui ad esempio è presentato il classico set del soldato, composto da elmetto, scarpe in pelle e una mina (che non si sa mai).

2014-12-16 17.59.34

Concludo parlando delle zoccole, perché questa città è famosa appunto per il noto quartiere a luci rosse. Beh, cosa potrei dire a riguardo? Che ci sono le zoccole qui. Anche in chiesa.

Ti è piaciuto il giro di foto, Modesto Diario?
Come no? Dici che non aiuta a conoscere la città perché faccio foto a cose inutili.
Ma tanto le persone che vengono qua a visitare questa città hanno bene chiaro in mente cosa vedere e cosa fare, quindi direi che io sono di troppo.
E siccome sono di troppo, stroppio.
E storpio.
E stop, che mi sta andando in confusione il cervello a quest’ora della mattina.

Saluti Car…Modesto Diario, alla prossima carrellata fotografica o alla prossima notizia importante che non riesco a tenermi dentro ma che devo raccontartela immediatamente.
Cose importanti, quindi. Come il tizio che guarda per mezzora un airone mentre è in fungo.

Saluti e baci, da
Milano Marittima, detto Yawn Solo

Amsterdam, 12/01/2015

Voto del tema: 2…

…su 100.

Annunci

16 comments

  1. Vedo che collezionate con cura le birre vuote – per poi riportarle all’Albert Heijn? Momento nostalgia :’-)
    L’ultima volta che sono stato nel quartiere a luci rosse ho beccato una processione (a sfondo religioso? Non l’ho mai capito) di bambini, ognuno con una candela in mano. Alle 10 di sera. Sotto gli sguardi poco comprensivi delle professioniste del sesso.

  2. In realtà è proprio bravo il tuo modesto diario: stavo per chiederti anch’io se fossero De Niro e Liotta, ma lui mi ha preceduto.
    Mi piacciono l’orologio, l’albero cavaliere Leffe, Rutto e le foto di piante.
    Forse volevo dire altro ma ormai non lo posso piú ricordare!

      1. Ho ricordato cosa volevo dirti: con cosí tante ore a disposizione per vedere films io potrei decidere invece di studiare e di conseguenza iscrivermi ad un’università, oppure studiare e basta, oppure diventare un cinefilo o un cinofilo, pur sapendo che diventerei alla fine un sinofilo…

  3. Ma che stracazzutissimo cuoco sei diventato oh! Si cresce eh..mi scende una lacrimuccia..sono fiera di te! Momento commozione finito. Mi son piegata sul tizio che guarda l’airone in fungo. E anche sulle tue creazioni artistiche, ma quante ne saiiiii!!!! Un abbraccio

    1. 😀 è sempre un piacere risentirti. Un abbraccione anche te. Anzi due: uno a braccia aperte in attesa di dartelo davvero, che io qua t’aspetto sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...