cacca

Non c’è nulla di male nel fare muffa

Sarò il più sintetico possibile, almeno nel prologo anche perché ho fatto troppa muffa su queste pagine.

Sì, lo so, manco da molto ma a la gente fotte sega. Ecco dunque che ritorno subito in volata con le cose che la gente squilibrata ed analfabeta scrive sui motori di ricerca e poi (per motivi sconosciuti*) finisce sul mio blog.
(* in teoria sono io il pirla a metter minchiate a caso nei “tag” siccome non ne conoscevo bene il loro potere fin dall’inizio. È stato un gesto involontario che ha portato, ahimè, a conseguenze disastrose. Tipo quintali di ricerche porno estreme che vorrei evitarvi, ma siccome ci sono passato io non ho capito perché non possiate condividere il mio stesso senso di nausea e che quindi condivido in questa rubrica, piuttosto ben curata per essere disgustosa e senza censura.
Che apostrofo lungo tra l’altro.)

Le quattro categorie dell’apocalisse:

i FETICISTI:

  • elicotterosodomizzata
    Si apre piuttosto bene la rubrica con un “elicoterro-sodomizzata” che se al più sano può far pensare un classico porno girato ad alte quote io invece ho immaginato una ragazza violentata da un Transformer modello elicottero.
  • cerco video di donne che fanno sesso con animali possibilmente con dialogo in italiano
    No, che poi se l’animale è un pastore tedesco che mi inizia a parlare in madrelingua e senza neanche sottotitoli io poi non capisco il germanico e mi perdo il filo del discorso.
  • video porno di ragazze che bevono latte come i cani
    [Commento lasciato vuoto di proposito].
  • percentuali di donne che si fanno leccare dai cani
    Io purtroppo non ho il dato esatto, ma esisterà sicuramente una qualche università in America che non aveva niente di meglio da fare se non proporre studi di questo genere.
  • come fanno il porno gli animali con il sangue freddo
    Una bella domanda da porre ai feticisti che guardano Geo&Geo. Come fa una rettile a far sangue ad un rettile?
    O ancora, come fa un’asiatica (che di solito sono i giapponesi a fare certi porno) a far sangue ad un rettile?
  • trans che si accoppiano con le capre
    Un’immagine piuttosto pittoresca.
  • film porno trans che scopa con una che c’ha le misurazioni
    Questa stava prendendo le misurazioni per il suo nuovo appartamento e arriva il suo amico trans a scoparla a tradimento. Che poi si distrae e non può più prendere le misurazioni, poverina.
  • feticismo del peto
    Un’arte sviluppata in anni di sforzi fisici, meditazioni, birra e fagioli.
  • ragazza che si infila fllauto nella figa
    Se poi riesce a suonarlo è una figa!
    Soprattutto se si è infilata un flauto della Mulino Bianco.
  • ragazza infila una matriosca nella vagina
    Piaceri russi. Intanto la richiesta di oggetti infilati nell’organo femminile cresce di dimensioni.
  • si infila la doccia nella vagina
    Sì, ok, magari abbiamo esagerato un po’ adesso. Ma che poi per doccia spero intendesse solo il sifone (che già…), seppur da come l’ha messa così sembra voglia vedere una ragazza infilarsi tutta la doccia nell’utero, compreso il piatto in ceramica e la tendina coi fiorellini.
  • porno de gravity falls
    Grazie internet per avermi rovinato uno dei miei cartoni preferiti.
  • mr pickles xnxx
    Grazie internet per avermi rov… no, aspetta, parliamo di Mr Pickles, il cane satanico.
    Tutto a posto allora.
  • analfabeta anziana porno
    Il fatto di cercare un porno con un’analfabeta mi ha sorpreso.
    Non tanto per il fatto che stia cercando un’anziana. Le granny sono una ricerca classica.
  • film porno una vecchia che c’ha 100 anni vuole scopare con ragazzi con le tette enormi
    Vi giuro che voglio assolutamente vederlo.
  • ho costretto una vecchia a fare sesso con me
    Beh, guarda, la cosa non mi interessa molto.
  • vi dico cosa si prova a scopare una nonna di quasi novantenni
    Oh cazzo, ti ho detto che non m’interessa. Mollami.
  • xnxx-amore-in-ospizio.
    L’amore ai tempi del Lexotan.
  • xnxx-vecchi-maledetti-
    Vecchi maledetti. Un altro film che mi devo segnare da vedere.
  • vecchie ciccione porcone ottantenne di terni
    E chiudiamo la categoria dei malati con il disperato da Terni che ormai gli appassionati a queste righe conosceranno bene. E avranno notato che sta pian piano imparando a scrivere in italiano. Sono progressi.

gli SPORCACCIONI:

  • annunci trans a subiaco gay foto whatsapp numero cellulare
    Da Subiaco però nessuno mi aveva ancora digitato.
  • donne che la danno gratis a valmadrera
    Io non le ho mai incontrate in 24 anni passati a Valmadrera.
    Sarò sfigato.
  • incontri con donna e pelosa torino non mercenaria foto numero con wahtsapp
    Va bene tutto, dalla pelosa di Torino al fatto che voglia il numero di whatsapp, ma perché non la vuole mercenaria? Ha paura che ad un certo punto lei tiri fuori il suo di fucile?

    mercenary woman

    “Vuoi ancora scopare?”

  • sadomaso porno co bestemmie
    Viva il grezzo.
  • yuporn bestemmie femminili
    Porno veneti, penso.
  • scopate al mercato rionale
    Stile rustico.
  • uomo che mette il pene nella figa
    Detto anche atto sessuale. Oppure amplesso. O sesso. Fare all’amore. Scopare. Giocare al dottore. Aver concluso. Chiavare. Trivellare. Eseguire un’importante opera di carotaggio.
    E così via.
  • descri soggettivamente una puttana vestita senza mutande come le mignotte
    Cos’è? Una delle tracce della prima prova della maturità di quest’anno?
  • suoneria che scopa con il genere che viene scoperto dalla moglie video porno italiani gratis
    Questo cerca una suoneria un po’ complessa.
  • porno totale italiano nius
    Ci sono delle nius sul porno? Non sapevo. Non leggo molti niuspeiper.
  • cerco done che fano trompano tra loro
    Scusate ma questa è da incorniciare.
  • amatoriali fammi un chinotto
    chinotto lurisia
  • fregna in tempesta porno
    Un titolo pazzesco. Ci saranno sicuramente dei sequel, tipo “Fregna in tempesta 2 – Missionario Impossibile” e “Fregna in tempesta 3 – Atto anale”.
  • donne schifose, rovesciano, scopano e bevono, fumano, xxx
    Rovesciano cosa?
  • una vergine puo infi lo arsi nelkavagina una zucchina
    Se riuscite a leggere cosa c’è scritto, pone una domanda che non mi sono mai fatto.
  • raconti erotici mamme e figli e sorelle ziiii
    Cuginiiiiii, caniiiiiiiiii e porciiiiiiiiiiiiii1!1!!!
  • ehi cercami qualcuno che faccio i pompini?
    Non ho capito. La/lo vedo in dubbio. Parte convinta/o con un “Ehi! Cercami qualcuno che…” e poi mi finisce con un dubbio, tipo “ma io li faccio i pompini?”.
    Ti lascio riflettere e poi mi fai sapere, ok?
  • a natale ogni figa vale foto di fighe al naturale siti porno
    Un detto che non conoscevo.
  • donne nude di 20 anni ooh si sesso
    E me lo immagino a sfregarsi le mani con la faccia tutta eccitata. Ooh, sì, sesso!

le BIONDE:

  • super troione are so gay ciao arresti scaricare un gioco per scaricare giochi gratis cerca
    Dopo che ha digitato invio le è esploso il telefono.
  • il mondo mangia
    Non sapevo che il mondo avesse una bocca e che la usasse pure per mangiare.
    Dunque significa che tutti quei posti che sono in culo al mondo puzzano di merda…
  • uuuh che paura
    Sì, a vivere in culo al mondo.
  • gugol non respira naso
    Chiamate subito un’ambulanza! Non vedete che non respira il povero gugol! Non ha neanche il naso. Presto, fategli spazio. C’è un medico in sala?
  • non ho tette
    Neanche io.
  • quando si spargono le ceneri di un tuo caro che cosa si può dire?
    Oh merda, scusa nonna. Non ho fatto apposta a rovesciarlo. Giuro che rimetto tutto a posto e ti rimetto insieme i cocci rotti. Ora pulisco su tutta questa polvere che ne è andata in giro un sacco. Ma da quant’è che non pulivi quel vaso, nonna?
    Nonna? Perché non mi rispondi e hai la faccia sconvolta? Ti ho detto che te lo sistemo il vaso, stai tranquilla.
  • la pubblicita fa male
    I complottisti sulle pubblicità. Finiranno per far scrivere durante le reclame alla tv “La pubblicità uccide” o “Il tuo medico e il tuo farmacista possono aiutarti a smettere di guardare pubblicità”.
  • capacità della ciambella per gps
    Mah, a dire il vero non c’è molta richiesta di questo tipo di tecnologia satellitare per salvaguardare le ciambelle che spariscono nel nulla, ma se vuoi ti tengo d’occhio io il frigo, ok?
  • stavo cercando xnxx e mi è arrivato un messaggio di google
    Con su scritto “Non si fa, sporcaccione”.
    attento che diventi cieco
  • troie center robottino ballerino prezzo
    Al Toy Center forse trovi il robottino ballerino pupazzino strapazzino, ma al Troie Center trovi… altro.

i GENI:

  • cartoni animati per adulti
    Uso questa ricerca per ricordarmi di sponsorizzare NASTORIX, questo sito dove si racconta un po’ di tutto: cose nuove, cose vecchie, arte, musica, film e cartoni animati. Io per l’appunto scrivo di animazione per adulti, ma altri miei colleghi scrittori e disegnatori riempiono le pagine con articoli e vignette interessanti. Dategli un occhio. Fate “mi piace” su Facebook, Instagram, Twitter eccetera. Fate girare la voce e soprattutto non fate finta di non vedere il link.
    Ok, ho finito di fare pubblicità.
    “Guardare pubblicità in gravidanza fa male al bambino”.
  • ragazze grosse che scorreggiano gioco
    Un bel gioco dura poco. Questo dura anche meno visto che interviene subito un’asfissia collettiva.
  • zoo puzza di culo
    Non sono mai stato allo zoo, ma questo di certo non m’incoraggia ad andare.
  • rundvleeskroket cos’è?
    Se vuoi sapere cosa c’è dentro la classica crocchetta impanata e fritta che vendono da Febo in Olanda, beh è tipo ragù di manzo (rundvlees) e una salsa non meglio specificata e che non voglio nemmeno sapere perché poi sono sicuro non le mangio più.
  • prenderlo in culo fa bene all umore
    Sì, ma il mio umore è ottimo anche senza. Sto bene così.
  • lista tipica della spesa
    – Birre
    – Pane
    – Passata
    – Carne
    – Burro
    – Uova
    – Proiettili d’argento
    – Yogurt
    – Latte
    – Bambini cinesi
    – Fieno
    – Formaggio
    – Pasta
    – Mangime per condor
    – Birre
    – Un pesco fiorito
    – L’arca dell’alleanza
    – San Patrignano
    – Mezzo chilo di dignità (che finisce sempre in fretta)
    – Giornali di donne che si dimenticano di vestirsi prima di fare le foto
    – Sale
    – Pepe
    – Zucchero
    – Adelmo Fornaciari
    – 6 scatole di vino rosso per Fornaciari
    – Birre
  • Letamedimontagna
    L’hashtag che impazza tra i giovani montanari.
  • vegani all’estinzione
    Per quanto mi guardi in giro, purtroppo, sembra proprio l’opposto. Ma se continuiamo così finiremo come i dinosauri.
  • pasta asciutta a colazione
    Scagli la prima pietra chi non l’ha mai fatto.
  • “meteoropatia” “meteopatia” “metereopatia” “meteorismo”
    L’annoverato problema di come si dice il senso di malessere o benessere legato alle condizioni meteo. Dunque la prima è quella corretta, meteoropatia. La seconda e la terza sono inesatte seppur spesso usate nel gergo popolare. L’ultima è quando hai un brutto tempo nello stomaco e ti tuona il sedere.
  • parlare di cessi
    Lo fanno tutti, dagli amici ai rappresentanti di bagni.
  • scolapasta porn
    In un’altra versione, ma persiste la ricerca di questo scolapasta erotico già ritrovato in precedenza. Che poi io devo ancora capire bene dove si celi l’erotismo.
  • билл шифр
    Non so perché ma un russo (secondo il traduttore) stava cercando Bill Cipher, il triangolo malvagio della serie di Gravity Falls. E a proposito di Gravity Falls… 
  • mi viene da grattare le palle
    Cioè, potevo benissimo non metterla questa. Ma come ho già detto prima, non ho capito perché solo io mi devo vedere certe ricerche che sicuramente non illumineranno la mia esistenza o mi faranno scoprire vita su Marte, ma che anzi ti vien da dire: “E a me?”.
  • i vari volti di padre pio
    Ne avevo già parlato QUI.
  • abitudini di bruce willis
    Ma che domande. Saranno poi le solite. Si alza presto, intorno alle 13. Si lava i denti con della polvere da sparo e un fiammifero. Un paio di rutti, una canottiera bianca e poi va in giro a distruggere camion, far esplodere palazzi e persone, abbattere aerei militari, farsi saltare in aria con un meteorite per poi ricostruirsi da solo una volta che i brandelli del suo corpo sono precipitati sulla Terra, darsi una spolveratina, altro rutto e poi via in picchiata a sfondarsi di alcol, coca e troie in un qualche locale notturno di New York.
  • emmental svizzero e svizzera nuda
    Perché fare due ricerche separate quando queste hanno in comune la Svizzera? Magari gli è andata bene e ha trovato un caseificio all’interno di un night-club di Lugano.
    Taaac.
  • caprofagi napoletani
    I cAprofagi immagino siano i feticisti di capre e caproni. Quindi rimando a prima, tra i feticisti appunto, quello dei trans che si accoppiano con capre.
  • cancella la cronologia yiuporno sritta su google adesso
    Ahahahahahahahah! Sgamato in pieno.
  • vivere con muffa
    “Muffa è il modo con cui chiami il tuo coinquilino, immagino.”
    “No, no. Io vivo co’ la muffa in casa. Mi garba assai, mi trovo molto a mì agio e fa un bon odore de selvatico che ti diho. E poi i sanno tutti che un po’ di verde dentro hasa fa bene all’ambiente, suvvia.”
    “Ma guarda che…”
    “Ti inviho a cena da me stasera osì la vedi da te, ti garba l’idea?”
    “E quale sarebbe il menù?”
  • pici con la muffa
    “Beh ovvio, che chiedo a fare.”

E… nulla. Ho finito.
Potete tornate al lavoro ora.

Andate in pace, da
Birre, detto T-Holy.

 

Lo zoo

Giuro che ho perso un sacco di tempo a pensare ad un titolo. Vista la succosa quantità di ricerche che hanno portato al mio blog ho pensato a diverse soluzioni, ma per farla breve lo zoo ne descrive perfettamente il contenuto.
Un fottuto parco faunistico.

i FETICISTI:

  • yuporno torture
    Non sono sicuro che si riferisca per forza al BDSM.
    Potrebbe cercare dei vecchi video amatoriali dei tempi dell’Inquisizione. Io per esempio ho ancora dei vinili dei racconti erotici della Francia settecentesca (come “Versailles il latte per terra”) o le videocassette del porn-futurismo di metà ‘900.
  • ti mangio le poppe porno
    C’ha le puppe a pera. Ma mica per mangiargliele.
  • you porn donne italiane con animali
    Te ne ho trovata una, contento?

    Brambilla e i suoi amanti

    Rossa di capelli, golosa di cani.

  • ragazze con animali hard
    Quando il gioco si fa duro…

    strani amori

    Il cane mi pare contento.

    strani amori - Gelosia omicida

    Strani amori possono sfociare in tradimenti e le conseguenze portano spesso all’omicidio.

  • you porn xxx dog e done
    Dog & Done è per caso una nuova serie televisiva, tipo Tequila & Bonetti?
  • redetube video porno donne rapite e messe con la faccia nella merda
    La fantasia pornografica non smette mai di stupirmi.
  • concime adatto fighetta schizzata figa
    Di solito se si effettuano due ricerche completamente disparate non si scrivono nella stessa frase.
    A meno che il giardiniere non sia l’amante…
  • video porno di ragazze che scoreggiano in bocca quando dormono
    Non capisco come possano dormire e compiere l’atto di emanarsi gas vicendevolmente nell’esofago. Che si tratti di sonnambulismo feticista e aerofago?
  • video gratis donne che si infilano nella figs cose piu strsne
    Tipo…
  • porno animali rettili nelka vagina
    Sì, ma che rettili? Bisogna specificare…
  • donna si infila un serpente in figa
    Anche qui, bisognerebbe vedere che tipo di serpente.
  • videopornogratis violenza pura su ragazze giovanissima
    Ahò! Violenza pura!
  • signore porche e cicione anno bisogno di scopare gratia anno anche numero cellulare foto nude
    Questo è quello di Terni, sicuro. Comunque ragazo volioso di cicia vole numero dare voi e poi si scopa.
  • quella gran figa dell’anziana film porno gratis
    Ma non era l’Ubalda, tutta nuda, tutta calda?
  • foto animate xnxx di ragazze che si muovo
    “Raccontami la tua fantasia erotica”
    “Mah, a dire il vero mi piacciono molto le ragazze che si muovono.”
    “In che senso, scusa?”
    “Beh, tipo che se ne vedo una che… Eccone una! Là, che cammina! Oooh, siii, ooooh, sto godendo…”
  • xnxx dormire
    “…e quello mi dice che si eccita per le donne che si muovono, ma ci credi!”
    “Pazzesco! Sarà malato! Mica come noi persone normali che ci eccitiamo guardando qualcuno dormire.”
    “Sì, infat… No, cosa?”

gli SPORCACCIONI:

  • donne sole cercano compagnia a terni
    Uomini soli tentano il tutto per tutto. La cosa che mi sconvolge è che non ha sbagliato a scrivere.
  • ragazze ruandesi che scopano video amatoriali
    La specifica del Ruanda mi ha lasciato perplesso. Sapete, no, il mio problema con la geografia. Il Ruanda è una provincia di Ferrara, giusto?
  • www . donne che scopano a valmadrera
    Ecco dove non sbaglio geograficamente: a casa mia. Di nuovo un concittadino dei miei che cerca nel www il www per trovare donne che scopano. A libera interpretazione del www.
  • pornazzo filth
    Filth è un film non male, ma non è un porno. A tratti un po’ spinto, ma non è un porno. A meno che non si cercasse un pornazzo lurido. Quelli con il fango, i maiali e le uova.
  • badante stra gnocca
    La specifica più richiesta in un curriculum da badante.
  • badante scoperta rubare inculata
    La seconda specifica è che non rubi, altrimenti…
  • film di registi con trans che scopano fighe
    Film di registi. Mica film di bidelli o film di fruttivendoli.
  • film porno mentre balli scopri che e trans
    E appaiono i classici tre mariachi.
  • pompino estremo con ugola
    Quando si va così nel tecnico, parlando di ugola, si perde tutto il romanticismo.
  • puttana fa tutto per i soldi per droga.
    La meretrice tossica.
    Potrebbe essere l’idea per uno spin-off del vendicatore tossico.
  • scarica video porno mentre fanno sesso si sentono la musica
    Questa l’ho tenuta in considerazione per l’accurata precisazione riguardo la musica riprodotta durante l’atto sessuale.
    Io preferisco sentire altra musica in quei momenti. Quella cantata in diretta.

le BIONDE:

  • figa donna bene istante grads
    Giga mucca libera surplus cortsz.
    Stesso senso.
  • come far ballare le tette
    Con un po’ di musica!
    Vai deejay!
  • monopattini per saltare i marciapiedi
    “…quelli specifici per saltare i marciapiedi, mica per andarci a sbattere contro e cadere. Ha presente no? Voglio quel tipo che mi fa saltare.”
  • barattoli sopra la cappa
    Sembra quasi una frase in codice. Che sia l’inizio di uno quei film dove il protagonista trova una cosa sull’internet che riesce a tradurre, ma scopre essere una cosa di livello internazionale, protetta dal governo americano, con alieni illuminati e alieni spenti, cospirazioni di piramidi su banconote e di egizi su cammelli. Mi sta fumando il cervello, con tutti quegli arabi e le loro Camel. Lo metto sotto la cappa, così non intacco la cucina con l’odore di fumo.
    Mmm… la cappa…
    Ma io non ho una cappa.
    Il mistero s’infittisce.
  • schimicare fa ingrassare
    No, cara, stai tranquilla. Ingurgitare cioccolato, patatine fritte e gli avanzi secchi nella ciotola del cane non ti porterà a diventare obesa.
    A patto che muovi ogni tanto quel tuo culone gigante.
  • scene censurate
    Di cosa?
  • piedi ragazzini
    Ma chi?

i GENI:

  • vomito arcobaleni
    Capito a cosa ti riferisci…
  • gravity falls recensione
    Esatto, a Gravity Falls, quel cartone stupendo (seppur della Disney) che è ancora in fase di svolgimento. QUI la mia vecchia recensione.
  • segnali nascosti su gravity falls
    Rimando sempre alla recensione.
  • bill cipher fondo
    Ed ancora Gravity Falls. Lui è Bill Chiper, personaggio della serie:
    bill chiper
  • ligabue fa schifo
    Sì, in effetti.
  • linus coglione
    Sì, ogni tanto.
    (Non mi riferisco al fumetto).
  • parodia porno di totally spies
    Questa mi mancava. Non pensavo ne avessero mai fatta una. Ma dopo la Peppa Pig, tutto è possibile grazie a l’internet.
  • non e un urinatorio per cani
    Questo non è un orinale per cani, semmai. Ora anche i cani hanno le manie di moda e l’albero non gli va più bene. Neanche l’angolo della strada, l’idrante o il barbone che dorme per terra.

    vai piscia

    “Vai, piscia.” “Non mi riesce se mi guardi.”

Goedenavond a tutti, da
Jack Herrer, detto Dafide

Liebster Award quattropuntozero

Un’altra catena. Stavolta sono stato tirato in mezzo da Chiara e il suo blog “Guida in stato di ebbrezza”.

No, scusate, volevo dire “Guida epilettica per anticonformisti”.

Come al solito, le regole:
– Ringraziare il blogger che ti ha nominato. Altrimenti passi per lo stronzo.
– Rispondere alle dieci domande del blogger. Altrimenti non risponderesti nemmeno alla catena, no?
– Nominare altri dieci blog con meno di 200 follouers (che significa “coloro che seguono”).
– Porre dieci (8) domande ai blog nominati.

Dunque le domande di Chiara:

  1. Cosa avresti voluto fare da grande quando andavi alle elementari?
    Seriamente volevo fare il paleontologo, ossia quello che interrompe i cantieri edili perché è stato trovato l’osso di un tirannosauro. In realtà è tutta colpa (merito) di Spielberg e del suo Jurassic Park!
  2. Dovendo scegliere, cosa ti rende più fiero di essere te stesso? (NB: non vale rispondere “nulla”)
    Il dire le cose sbagliate al momento giusto. Non è proprio un pregio, ma sai quante gaffe divertenti!
  3. Sms o telefonate? Perché?
    Nessuna delle due, perché i messaggi sono lentissimo a scriverli e le chiamate non mi partono mai, partono in ritardo, non c’è mai campo… Diciamo che odio la telefonia in generale, quindi di solito a voce.
  4. Qual è la tua posizione preferita per guardare i film in streaming?
    Siccome tutti gli altri nominati a questa risponderanno: “Quella del missionario”, io faccio l’alternativo e scrivo doggie style.
  5. Qual è il tuo genitore preferito?
    Non puoi fare queste domande che mettono in competizione i miei genitori! Questa è perfidia!
    Comunque mio papà, in assoluto.
  6. Quali sono le tre qualità che consideri fondamentali in un amico?
    1 – Non essere normale;
    2 – Non avere le tette grosse, sennò non presto attenzione a ciò che dice;
    3 – Avere la piscina in casa (saluto Umbe, Dave e la piscina).
  7. Che personaggio della letteratura porteresti volentieri fuori a cena?
    Cos’è la letteratura? Comunque penso a Valentina di Crepax.
  8. Cosa ti fa più paura dell’invecchiare?
    La prostata.
  9. Quali sono i blog da cui prendi ispirazione?
    Nessuno. Magari rubo le battute a qualcuno senza rendermene conto, ma non faccio apposta. Di solito è tutta farina quella che luccica.
  10. Se potessi scegliere, quale sarebbe il tuo nome trash da Supereroe?
    Non ci ho mai pensato. Innanzitutto non da supereroe, ma da supervillain. Poi direi che sarebbe Dottor Braghetti. È una storia lunga quindi non aggiungo altro.

Anche perché sono in ritardo per il lavoro.

I blog che dovrei nominare non li cito, ma solo perché siamo in autunno.

Quindi ciao, da
Dottor Braghetti, detto T-holy (figo, dovrei usarlo come firma questa! A volte nella fretta… ah già, son di fretta!)

Mood Music Tag

Una mia cara amica di blog, TIRAIUNAFRECCIAALVENTO, mi ha nominato per questa cosa che ha l’aria di essere una catena di Sant’Antonio, solo che ha un altro nome (è il titolo). Il vantaggio sta nel fatto che non rischio di uccidere un bambino in Africa o di avere un anno di sfiga se interrompo la catena, però ho deciso di rispondere comunque alla nomina, siccome si parla di un argomento che piace sempre: le tette!

La musica!
Volevo dire la musica.

Vi riporto le regole:
– Per partecipare devi essere stato taggato almeno una volta.
– Scegli almeno 5 tracce musicali (o più) che rispecchino alcune emozioni o stati d’animo al positivo.
– Tagga almeno 5 blogger (o anche di più ) e avvisali di averli taggati.
– Cita il mio blog all’interno del tuo articolo con link diretto o esteso: GHB Memories https://ghbmemories.wordpress.com , scrivendo che l’idea è partita da qui.
– Se vuoi spiega anche brevemente perché hai scelto alcune tracce piuttosto che altre.

Cazzo. 5 canzoni. Non è facile. Nel senso che se inizio a pensarci sforo e vado oltre. Cerco di fermarmi prima:

  1. Subsonica – Strade

    Questa mi ricorda il loro ultimo concerto a cui sono andato, al Leoncavallo (di cui il video). Ho riportato i Subsonica soprattutto perché li vado a rivedere qui ad Amsterdam lunedì prossimo, yeeeh! Unica sera libera che ho e loro piazzano il concerto. Preciso.
    Che tra l’altro è il 4 aprile. Ho capito a distanza di giorni del perché abbiano scelto quella data per il concerto qui in Olanda. Eh eh… (chi ha orecchie per intendere, conosce tradizioni andergraund, da buon ipster)
  2. Depeche Mode – Never Let Me Down Again

    “I’m taking a ride with my best friend”. Storie di tondelli, conosciuti anche con il nome di zingarate (chi ha orecchie per intendere, ha visto “Amici Miei”).
  3. Beastie Boys – Ch-Check It Out

    Questa mi ricorda l’inizio di un festival pauroso, in mezzo ai monti, con musica e gente ubriaca ovunque. Mi piace ricordare l’inizio perché tutto il resto non è che lo ricordi chiaramente.
    La fine però sì. Oh se me la ricordo quella. Con una certa Nina Morich in macchina che al risveglio avevo la faccia spaventata di quello che lo circonda, come se non gli appartenesse. Ti voglio bene bro! Ahahahah (chi ha orecchie per intendere, non fa domande che è meglio…).
  4. Bonobo – Kiara

    Perché c’è un’altra amica che va ricordata. La canzone mi richiama lei solo per il nome che è più o meno simile.
    Difatti si chiama Bonoba.
    Non penso che le piaccia la traccia. O meglio, non ne sono sicuro, però a me Bonobo esalata le papille uditive. E riascoltarlo mi ricorda il suo concerto live al Magnolia, uno spazio dedicato a concerti in quel di Segrate.
    Se vi state domandando: “E dove cazzo è Segrate?”, è normale. Io me lo chiedo tuttora. Facciamo che è a Milano e la chiudiamo lì.
    Comunque doppi ricordi per una sola canzone. Almeno raggruppo.
    E dai, solo 5 canzoni, non vorrei insistere, ma mi paiono poche, no? (Chi ha orecchie. Punto.)
  5. Röyksopp – What Else Is There

    Questa canzone è forse una delle mie preferite in assoluto. In teoria i Röyksopp stessi mi richiamano piacevoli momenti. Li ascolto spesso, quindi finiscono quasi sempre per essere la colonna sonora per “magici momenti”! Non so se mi sono spiegato (chi ha orecchie per intendere, sì, esatto… No, aspetta, cosa avete…? Noo, io non mi riferivo a quello…).
    Io intendevo che faccio partire spesso i Röyksopp come sottofondo quando sono intento a intrattenere giovani fanciulle… con il mio gioco del far sparire la moneta.
    Che è l’unico che conosco. E alle volte mi si vede anche dove nascondo la moneta, quindi non è che i momenti magici vadano sempre in porto.
    Però la colonna sonora rimane. Magici Röyksopp!

Va beh, dai. Vi saluto che…

Ah, no. Merda. Devo nominare 5 altri blog.
Anche qui. Solo 5. Che poi passo per lo stronzo sessista perché non ho scelto il suo dove si parla di mascara, ciglia lunghe e mummificazioni di ex-fidanzati, o per razzista perché non ho menzionato il suo che ha il blog tutto nero (sfondo, scritte e foto, per risparmio energetico).

Comunque i migliori rimangono:

  1. Ysingrinus, perché è Ysingrinus. Chi lo conosce, sa bene!
    Ma poi esiste davvero qualcuno che non lo conosce?
    Ah, ricordo solo ora che è già stato nominato. Quindi?
    Quindi me ne sbatto.
  2. Allora facciamo che nomino anche il caro Zeus, che seppur è già stato nominato e ha già partecipato a questo contest non capisco perché non debba essere preso in considerazione un’altra volta.
  3. Antipastomisto è una grande, sappiatelo.
  4. Francesca con il suo bellissimo blog d’alto livello Tersite merita di essere citata perché è una grande, scrivetevelo da qualche parte.
  5. Effecomefuliggine, perché ci siamo tenuti compagnia una notte mentre io lavoravo alla reception dell’hotel e lei aggiustava la sua bambina che gli si era inceppata. Una grande anche lei, non scordatevelo.

Ho finito. Dopo solo 3 giorni ho finito il post.

Mi sa che fino a fine estate sarà dura tenere il blog… lavorolavorolavoroalavoajskajsfnlaskfjaslòkdjlaksjd.

Dunque ora nanna, né!

Notte a tutti, da
Francesco Della Piera, detto il Tuttofare (da adesso in avanti mi ci pulisco il culo con la modestia)

PS: l’avevo finito ieri il post, ma poi mi sono addormentato prima di caricarlo… giusto se qualcuno si domanda del perché adesso mandi la buonanotte…

PPS d’aggiornamento: Mi fa notare la cara Pindaricamente che lei non è stata citata. Ora mi vogliano scusare tutti gli altri che non andrò a citare (tipo Gintoki) ma questi sono quelli che mi sono venuti in mente ieri sera. Sicché torno al discorso che passo per razzista, sessista, omofobo, humus, ecc… 😀

Taken 2 – Alcune ciambelle escono dal buco

Quando uno è appassionato di dick flicks come me, ossia di quei film d’azione nei quali ci sono più proiettili che sillabe, ogni tanto è felice nel vedere che hanno fatto un sequel. Seppur abbia un gran timore dei sequel, soprattutto quando non sono stati pensati prima.

E Taken 2 mette bene in chiaro questo concetto.

Il primo film, Taken, l’avevo visto anni fa in italiano e m’era piaciuto. Se non sbaglio il titolo è stato ritradotto in “Se mi rapisci la figlia ti ammazzo”. Se non l’avete visto, si tratta di questo poliziotto “speciale” in pensione a cui rapiscono la figlia che è andata a farsi un viaggio in Europa. Il film vale la pena di essere visto solo per il discorso che il padre fa quando è al telefono col rapitore. Vi faccio un sunto: “Senti un po’, coglioncello, ho la capacità di trovarti ovunque tu sia. Se non lasci andare mia figlia in questo preciso istante, io ti infilo un braccio giù nello stomaco e ti strappo via l’intestino dalla bocca. Chiaro il concetto?”.
Ho deciso che per comodità chiamerò il protagonista, interpretato da Guglielmino FigliodiNee, GPS dato che riesce a sapere dove ti trovi esattamente ancora prima che tu l’abbia scritto su Facebook.

Veniamo dunque al secondo capitolo. Per chi non l’avesse visto avviso che d’ora in avanti ci saranno una serie di spoiler, tipo che alla fine si salvano tutti e GPS ammazza il cattivo pur avendogli dato un’ultima chance. Ecco, vorrei però aggiungere che questo film non merita di essere visto, quindi potete continuare la lettura tranquillamente:

  • Se nel primo capitolo rapiscono la figlia a Parigi, questa volta tutta la famiglia si trova riunita ad Istanbul, in Norvegia, e vengono rapiti sia GPS che sua moglie (che in realtà è ex-moglie, ma che si è appena separata dal suo ultimo marito e quindi tornano i cuoricini con GPS, e le solite banali minchiate). Solo che come fa GPS a trovare se stesso rapito?
    Pensate un po’: ce la fa.
    Solo che stavolta non c’è nessuna chiamata al telefono dove si sbeffeggia delle sue super capacità. Il film a questo punto è già a metà, ma io continuo a sperare in un miglioramento…
  • GPS ha ripreso la connessione, sa dove si trova e contatta la figlia alla quale da il compito di lanciare granate per la città per calcolare la distanza tra loro, in base al rumore dell’esplosione.
    Prima fa saltare una macchina, poi una cisterna, poi non si vede ma dal rumore ho dedotto che abbia fatto detonare un anziano. Granata dopo granata, si ricongiunge con GPS e inseme tentano una fuga in macchina. E qui arriviamo al punto: la famiglia GPS odia i tassisti.
    Prima di venire catturati GPS e la moglie sono inseguiti mentre viaggiano su un taxi. Finisce che il tassista è obbligato a scendere, mentre GPS (una volta impostata la rotta, evitando le strade con pedaggio) gli ruba il taxi.
    La figlia che non ha conseguito la patente ma che comunque guida in modo egregio, soprattutto durante gli inseguimenti, si ritrova a rubare un altro taxi. Ovviamente GPS è al suo fianco e gli fa da navigatore, con le classiche frasi da copilota di rally, tipo “Vai!”, o “Vai-vai-vai!”, o ancora “Segnale satellitare debole. Attendere, prego”.
  • Vi ho detto che in questo secondo capitolo manca la parte della chiamata da macho che fa in diretta con il cattivo la quale ha valso il dowload il prezzo del biglietto del primo film, però c’è comunque un momento clou dove dice la frase da figo. Quando si riunisce con la figlia, dopo che ha ammazzato tutti i suoi inseguitori, lei gli domanda: “GPS… volevo dire, papà, cosa farai adesso?”.
    E lui, in tono sbeffeggiante, le risponde: “La stessa cosa che ho fatto nel primo film, no?”.
    Ok, forse non ha detto proprio così, ma vi giuro che l’effetto è stato quello. Una botta di apatia in pieno stomaco.
  • La moglie di GPS viene catturata fin dall’inizio, ferita, ridotta in fin di vita per sanguinamento e appesa come un salame, tenuta in ostaggio fino alla fine del film… ma sopravvive scialata a tutto questo, finendo per gustarsi un delizioso milkshake al radicchio e selvaggina in compagnia della famiglia.
    Beh, sembrerà un classico, ma io sto ancora chiedendomi perché il cattivo non l’abbia fatta secca, ma l’abbia lasciata svenuta per terra in un ascensore. Di solito ci si fa scudo con l’ostaggio, mica lo si abbandona così. Proprio un pessimo comportamento da parte del nemico. Capisco l’abbandono dei cani in autogrill(*), ma l’abbandono degli ostaggi sul finale non ha alcun senso!
    (*Sto ovviamente scherzando. Chiunque abbia pensato che io sia favorevole all’abbandono dei cani in autostrada, 1-non sa cos’è il cinismo e 2-non sa che ormai le persone hanno smesso di portare i cani in autogrill, col rischio oltretutto che ritrovino la via per casa, ma li lasciano direttamente al ristorante cinese sotto casa. Perché c’è sempre un ristorante cinese sotto casa.)
  • Some classical funny facts from action movies:
    – Le strade pedonali di Istanbul possono avere cancelli chiusi a determinate ore del pomeriggio, giusto per rompere i coglioni, mentre il cancello d’ingresso della casa di un importante criminale sarà sempre aperto, 24/7.
    – GPS sa tutto della storia e della geografia di Istanbul perché l’ha letto in un libro (e non perché ha scaricato gli aggiornamenti sulle mappe). Subito ne consiglia la lettura anche alla figlia, la quale gli domanda il titolo.
    “In viaggio con Pippo”, risponde lui.
    Forse non era quello il titolo, ma tanto è uguale. Essendo la figlia di GPS conosce perfettamente tutti i passaggi sui tetti delle case della città, pur vedendola per la prima volta in tutta la sua vita.
    E senza leggere “In viaggio con Pippo”.
    – GPS viene catturato, ma essendo l’eroe non lo tengono legato con delle manette di ferro, ma con dei nastrini colorati che riesce tranquillamente a togliersi non appena tutti i nemici lo lasciano giustamente solo. Nel frattempo la moglie è incatenata al soffitto, con la testa rivolta a terra. Quando si parla di parità di sessi…
    – GPS scopre che sua figlia ha il ragazzo, dunque lo mette immediatamente sotto sorveglianza. Ma non estrema.
    Giusto seguirlo su Twitter o vedere cosa scrive sul suo blog.
    Certo, il classico comportamento da padre. E lo dico per esperienza, non perché sono diventato papà, ma perché GPS fa quella tipica faccia da “Ti polverizzo” che ho visto in tutti i padri delle mie ex. Comunque sia mi aspettavo un qualcosa di più estremo da parte di GPS, tipo che gli infilava una busta di coca nella giacca e lo faceva arrestare per spaccio, o che gli sparava, simulandolo in un suicidio. Cose così.
    Mica ‘sto finale a tarallucci e milkshake al vino rosso, tutti contenti a fare battute del cazzo:
    “Ehi papà, non sparare al mio ragazzo! Oh oh oh!”;
    “Ehi signor GPS, io mi scopo sua figlia! Oh oh oh!”;
    “Ehi ragazzo, fai pure! Tanto non m’importa più niente, ormai è finito il film! Oh oh oh!”;
    “Ehi caro, ma io non dovrei essere morta? Oh oh oh!”.
    – GPS da un’ultima chance al boss che si trova con le spalle al muro, dicendogli di tornarsene a casa e non rompere più i coglioni, lui ovviamente finge di accettare e non appena GPS si gira, imbraccia la pistola e preme il grilletto, ma l’arma è stata preventivamente scaricata dall’eroe. Dunque egli imposta la rotta del cervello del nemico verso un appendiabiti e YAAAAWN… scusate… ‘sto film è così banale che non mi sono accorto che mi sto ripetendo a mia volta. Ve l’avevo già detto come finiva.
taken 2 - scena petone

“Che odore di merda! Tesoro, hai mollato?”    “Nnnn…noooh”

In conclusione:

‘sto film m’ha fatto cadere i coglioni. Evitatelo.

Ciao, da
Brocco Lino, detto Devid (che è sempre meglio di Davìd)

Skapestrati skappati di skasa

Dai, è solo la quarta volta che parlo di loro. Ventidue ottimi motivi per continuare a farlo:
1) sono un gruppo fantastico,
2) fanno ridere,
3) ne fa parte il mio fotografo ufficiale da trasferta,
8) abbasso la matematica e
22) nonché il motivo ufficiale di questo post, è uscito oggi ieri il loro primo album!

Devo recensire.
Devo diffondere.
Dovrei lavorare.
Ahahahah.
Sì, come no!

GREATEST TITS
Copertina 2
dei SUPERGIFTED ARMADILLOS

Ma che nome ha questo gruppo? Breve spiegazione del tuorlo, poi parto a parlare delle canzoni contenute nell’albume.
Dunque, sapete che gli armadilli hanno un pene lungo 2/3 del loro corpo? No, bene, ora lo sapete. E quindi, essendo loro dei cazzoni, si sono chiamati Armadilli Superdotati. Perché gli armadilli hanno il cazzone. Ed essendo loro cazzoni… sì, ok. Chissenefotte.

Vi faccio vedere un video per capire quanto loro siano cazzoni. No, nessun documentario sulla riproduzione degli animali della savana.
Peggio:

Questo era il loro tiser (teaser) dell’album. Ora sono dietro ad ascoltarlo per la seconda volta, in streaming da QUESTO SITO.
Ma non mi serve ascoltarlo più e più volte per dire qualcosa sulle tracce contenute. Tutti i loro live che mi sono visto bastano per poter dire che è una merda.

È l’album più orrendo che la storia musicale avesse mai partorito. Uno schifo inascoltabile.
L’ho suggerito ad un amico ed ora giace in ospedale perché ha tentato di aprirsi lo stomaco con un porzionatore per gelati.
L’ho sponsorizzato anche al mio avvocato, ed ora mi ha fatto causa.
Secondo voi chi c’era dietro l’attentato alle Torri Gemelle? Sempre loro.
Volete sapere il vero motivo per cui esistono le guerre, le malattie e Borghezio? Esatto.
I Supergifted Armadillos.

Eppure, tè, è piaciuto a tanta di quella gente che compare in mano a personaggi famosi di tutto il mondo e di tutte le epoche:

Animal House

Anche John Belushi ascolta(va) gli armadilli.

Alf

ALF!!!!

Arnoldo

Anche uno dei più grandi lettori del mio blog, Arnoldo Scuzinegro, preferisce ascoltare un album degli Armadilli, piuttosto che le voglie della bionda che casca ai suoi piedi. Ma sapete cosa gli sta chiedendo la bionda? “Ti prego, metti in riproduzione il cd! Poi riproduci anche me!”

Beatles

I Bitols hanno detto “Ciao Armadilli, ciao ciao!”

Troy McClure

Salve, sono Troy McClure. Forse vi ricorderete di me per opere come “Anche le zebre preferiscono la tinta unita” o “Le leonesse hanno il reggiseno”. Oggi sono qui per parlarvi di un altro fantastico gruppo: gli Armadilli…

Jim Carrey

Rivediamolo al rallentatore. AAAAR MAAAAA DIIIIIII LLIIIIIIIIIIIIIII

James

Geims Braun si masturba, usando il loro disco per coprirsi.

Francis Pope

E anche il mitico Francesco, tra una pinta e l’altra, adora alzare la tunica a tempo di ska.

 

QUI trovate anche i testi (le lyrics, per i più inglisc).
Avete cliccato su QUI?
Come no? Guardate che scherzavo sul fatto che fosse un cd di merda. Dicono che le critiche fanno guadagnare ancora più interesse. Quindi, stando in linea con questa tecnica, continuo con una recensione al contrario: tutto ciò che sarà scritto sarà frutto della mia verdura.
Reviù, trac tu trac, bai mi:

  1. SuperGifted Armadillos
    Il brano introduttivo è uno schifo. Tant’è che è il mio preferito. Si apre con versi di VERI animali. Non è stato maltrattato nessun Alberto Camerini durante la registrazione. Incalzante, divertente e sottile. La scelta migliore per l’introduzione ad un gruppo che, sia su cd che dal vivo, ti prende per le palle e ti fa alzare dalla sedia per ballare.
    Alla fine non ci riesco ad insultarli. Ci ho provato con gli insulti, ma non riesco a non farmi coinvolgere. Eh, sono bravi. Non c’è un cazzo da dire.
  2. Calcio Merda
    Il titolo è pura poesia. Io che da bambino sono stato messo di fronte ad un bivio: scegliere tra il calcio e il tennis. Solo che in quel momento ero in bagno a smaltire la sbronza.
    E ho scelto Dragonball.
    Quindi, come ben dicono anche loro prima di suonarla dal vivo, se qualcuno si offende nell’ascoltare questa canzone, non era nel loro intento.
    Alla fine vogliono solo parlare male di questo sport e di chi lo segue.
    Comunque geniale mettere nel ritornello i cori da stadio.
  3. La Degustazione Col Marchese
    Un altro capolavoro. Questa canzone è quella che ha più seguiti tra gli amanti di Tuailait, Baffi e “vampiristi” vari ed eventuali.
    Non aggiungo altro. Chi ha orecchie per intendere, non ha orecchie da mercante.
  4. Vega’s Crap
    Capite perché c’è tanto in comune con loro? Perché parlano spesso di cacca! Yeeeh! Brano con citazioni a Pulp Fiction di Tarantino. Citazioni non volute. Sono capitate scritte sullo spartito mentre il gruppo era intento nel loro svago preferito (togliersi le palline di lana dall’ombelico).
  5. La Casa Al Mare
    Chi non vorrebbe avere una casa al mare? Chi soffre di talassofobia e chi preferisce la montagna. Anche questa è un grande classico, una della tante punte di diamante del gruppo. Tutti a cantarla, anche chi non sa le parole (cioè tutti).
    “Voglio una casa al mareeee! Quando ti na na na na na na na na…! Voglio una casa al mareeee! Se na na na na na na na na! …sa al mareeee! Uoooo! Grandi!”.
    Se non ballate nemmeno su questa vi consiglio di togliervi quel ceppo secolare dal culo.
  6. Cocktail Di Pechino
    Arrivati a questo punto mi domando che cazzo m’è saltato in mente di commentare ogni canzone. Non perché questa non sia bella, anzi. È solo che non è necessario dire di più di quello che viene cantato e suonato. Io intanto do per scontato che ve le stiate sentendo. I link ve li ho girati. Ci sono anche i testi e finalmente anche io so cosa dicono, riuscendo a capire perfino i titoli. Non fate i cazzari, ascoltateveli.
    Comunque questa è ispirata al film Crank. Quindi parla di droga, sesso, rabbia, armi, pugni, cotolette panate e fidanzate porche.
    Però con meno parole di quelle che ho usato io.
  7. Figa D’Annata
    Ah questa! Questa è tanta roba.
    “Sì, ho capito, ma lo dici di ogni canzone! Non sai essere obbiettivo!”
    E allora?
    Dicevo, un’altra punta di diamante. Un diamante fatto di spuntoni. Tredici per l’esattezza.
    Questa canzone parla di… va beh. S’è capito.
    Personalmente ho apprezzato soprattutto la frase “se fosse un frutto ne farei marmellata”.
  8. Ska Dreams
    Una rivisitazione ska del noto brano Sweet Dreams degli Abba.
    Uh ah ah, uh ah ah…
  9. Il Gatto Beve Dal Bidet
    Torniamo sul tema cacca. La prima volta che ho scritto di loro era proprio per questo brano particolare. Seppur il mio comportamento tipico è quello del “prima faccio, poi chiedo”, non si sono offesi quando li avevo citati in un post sulla merda. Parliamo delle stesse cose, in fondo. Solo che loro lo sanno fare, sono simpatici e sanno creare spettacolo.
    Io sono bravo a fare le greche delle elementari. Solo se ci sono i quadretti.
    Il brano può risultare familiare a chi ha un gatto in casa.
  10. Lazzaro Il Ragnetto
    I Subsonica si sono ispirati agli Armadilli per il loro ultimo singolo “Lazzaro” (fonte: Wichipiede). La storia di un aracnofobico alle prese con un ragno vendicativo. La tipica storia di un rapporto di coppia, insomma.
  11. Stagediving In Ufficio
    Chi di voi non ha mai fatto stagediving in ufficio? Per chi non sapesse cos’è lo stagediving, non spreco ulteriori parole e vi riporto il LINK. Comunque sia, il brano parla dei freakout al lavoro, di chi sclera e si lancia sui colleghi usando i fax come cassa spia (ossia il gradino di lancio).
    “Come gli Armadilli, più duri del silicio, se la noia chiama, fai stagediving in ufficio!”. La parte finale della canzone (con un bel rutto per chiudere) dove ti cresce dentro quel fuoco. E se lo ascolti troppe volte, rischi di farlo davvero. Da ascoltare solo fuori dall’orario lavorativo.
  12. Pendolari Mannari
    Figa. È figa pure questa.
    “Ma va? Non l’avrei mai detto!”
    Non fate dell’ironia. Se di solito sparo minchiate, oggi sono “serio”.
    Questa affronta il problema di tutti i pendolari (se non s’era capito). Vorrei solo riportare il ritornello, pieno di passione e significato: “lalla la la laalla la la la laaa”.
  13. Non Tossiska
    Il brano più leggero, se possiamo dire così. E l’ultimo della lista.
    Un problema di tosse durante la visita medica.
    Dal dentista. Eh, son problemi seri.
    Il brano ha una traccia fantasma fantastica: si apre con il mio fotografo che analizza con il chitarrista i problemi personali del cantante, durante gli eccessivi sforzi di voce. E sotto le risate fragorose del lavoratore dietro il mixxer (ciao ciccione!). Poi parte la vera traccia fantasma, ossia un beat vocale piuttosto particolare. E ancora la risata coinvolgente del fonico (ciao grasso!).

Ok, concludo salutando e ringraziando la Jenny, nonché manager (Jennager) del gruppo, il fonico ciccione Giano e, infine, inserisco dei messaggi subliminali:
DC li eratsiuqca etevod.
DC li eratsiuqca etevod.

E ora andate e comprate.

Se volete conoscere meglio il gruppo, di seguito riporto il link della loro pagina ufficiale di Youporn, su cui potrete informarvi sui singoli artisti del gruppo, con descrizioni accurate e precise:
https://www.facebook.com/SUPERGIFTEDARMADILLOSOFFICIAL?fref=ts

Che altro dire?

DC li eratsiuqca etevod.
DC li eratsiuqca etevod.
DC li eratsiuqca etevod.
DC li eratsiuqca etevod.

Saluti cordiali dal buon
Fan di Alberto Camerini, detto Tiollobus.

Il sogno di un nerd

Sono consapevole che con un argomento simile andrò incontro ad un calo di popolarità femminile. Però le statistiche trattano valori assoluti, quindi non rischio di andare in negativo!

(E fu così che con questa battuta matematica Tiols riuscì ad ottenere valori negativi)

Ciò di cui voglio parlare è una fiera. Ma non la sagra dell’alborella di Inverigo, bensì quello che viene considerato il più grande festival nerd… volevo dire, il più grande festival dedicato al mondo dei computer.
Per davvero. Lo dice persino Wikipedia! Chiamata anche la “Digital Woodstock” da chi ama esagerare, è davvero un sogno per i videoludici e gli appassionati informatici.

Non a caso si chiama DreamHack.

La prima fiera fu fatta in Congo, ma accortisi che avevano fatto la cazzata, l’hanno poi spostata a Jupiter, in Svezia. Nel corso di questo festival ci sono concerti (dalle t.A.T.u. al coro dell’Antoniano), campionati di lancio del Diablo sulle grondaie e 2 o 3 computer con lo sfondo di Stonehenge (fonte: il Twitter di G. R. R. Martin).

Ovviamente queste sono tutte minchiate, frutto di un problema mentale a cui devo ancora dare un nome, però vi giuro che la fiera si tiene a Jupiter.
Cioè, non si chiama proprio Jupiter, ma mi sembrava difficile da pronunciare Jönköping, quindi ho optato per il nome di una delle Sailor Moon.
Durante l’anno la fiera è itinerante e, di recente, si appena conclusa la terza tappa tenuta a Valencia.

Tutta questa manfrina per anticipare una recensione ad una fiera a cui non sono stato!

Eh, che grande!

“E allora cosa vuoi recensire se neanche ci sei stato?”

Io no, ma il mio fotografo ufficiale sì! Vi introduco il Morrolo, un bravo fotografo, un folle amico, un personaggio simpatico e carico come una molla.

 

È anche un appassionato di Stargate II. Sebbene sia Starcraft II il vero nome, la prima volta che ne parlai con lui mi confusi col film e da lì per me è rimasto Stargate (tirandomi addosso l’ira dei fanatici).

Chiedendomi se poteva utilizzare il nome del mio blog per ottenere un pass da giornalista alla fiera, ho acconsentito più che volentieri. Non credevo l’avrebbe fatto davvero. Ora quindi lo considero il fotografo ufficiale del mio blog.
Sì, beh, poi sulla retribuzione dobbiamo ancora metterci d’accordo, tipo una birra o cose simili.

Comunque sia, ce l’ha fatta ed è andato per davvero. Quando mi ha girato le prime foto non sapevo neanche dove fosse e di cosa stesse parlando. Lo credevo ad una fiera a Milano. E invece era a Valencia!
In Belgio!
Ma cosa posso dire a riguardo se non ci sono andato? Beh, innanzitutto potrei dire la verità, ossia che si tratta di una fiera sponsorizzata da grandi hardware e software house (Razer, Eizo), in cui si organizzano concerti, campionati dei videogame più in voga (StarGATE, Counter Strike, League of Legend e molti altri), presentazione di prodotti e competizioni demoscene (fatte dai demosciati, oh oh oh, come sono simpatico).

Per esporre come è andata questa fiera riporterò parte delle discussioni che ci siamo scambiati io, Morrolo e Rotto1 (un altro amico che non ha partecipato, ma era dentro nella conversazione), edulcorando il tutto con foto e chiazze di sugo.

Giorno 1: appena arrivato, il nostro, esprime tutto il suo stupore dichiarando un “livello di nerdismo FOTTUTAMENTE ESTREMO”.
A giudicare dalle prime foto, il nerdometro inizia a segnare “Pacchetto di patatine e bibita zuccherata”.

10536496_10204410686657428_467683649_n

Ecco un gruppo di nerd appena approdati. Si può cogliere il loro sguardo impaurito dal mondo esterno.

10540562_10204410686537425_2135316081_n

La scritta DreamHack capeggia dietro le valige piene di computer.

10551778_10204410686617427_1865835579_n

Immagini erotiche per veri nerd.

10484446_10204410686577426_1727892417_n

“Dove devo cliccare per salvare il mio bagaglio?”

10533094_10204410686497424_1623634148_n

Le schiene di due tizi. Nel mezzo altri tizi.

La discussione prosegue sull’odore emanato dai suddetti nerd e sul fatto che Rotto1 se l’aspettava, siccome “quella è gente che non mangia per finire le partite, figurati se si lavano”.
Ciò spiega l’inflazione di figa in questi contesti.

La discussione prosegue subito con consigli da parte mia e di Rotto1 sull’imboscarsi oggetti vari dagli stand. Morrolo, troppo buono, declina l’invito. Ci riferisce che ci sono “robe assurde”, “computer che vanno come una moto da 250cc” e “case enormi, ma proprio enormi!”. Non parlava ovviamente delle case, quelle col tetto, ma dei cheis, quelli con dentro un computer.

10541870_10204410686457423_1704428376_n

“Ho di fianco dei tipi con uno schermo che sarà 40 pollici. E se lo sono portati dietro! Anche le sedie!”

 

La comunicazione dall’inviato viene interrotta fino al pomeriggio, quando ci aggiorna che sta giocando a SC2 con tastiera, mouse e cuffie Logitech. Intendeva SG2, StarGate, mica StarCate. Probabilmente un errore nel digitare.
Comunque il commento sulla strumentazione: “esticazzi”.
Logico, è Logitech!

 

Ed ecco che mi dice che lì stanno tutti giocando a LoL, che non vuol dire Lot of Laugh, ma League of Letame…
Legend, volevo dire. Lig of Legend.
Va beh, è uguale.
Ok, sono un po’ di parte, ma quel genere di giochi mi fanno venire l’erpes.
(E qui intere nazioni metteranno una taglia sulla mia testa solo perché ho preso in giro il loro gioco)

Ognuno è preso dalla propria passione, dal proprio programma o dall’unica tipa presente alla fiera, peraltro vestita da Lara Croft.

984133_10204413913218090_2982214318703696828_n

Tette!!! YEEEEH!

 

Morrolo afferma che la maggior parte delle persone però sono “dei babbi”. Rotto1 li chiama “nerdini”.

La sera mi arrivano altre foto e il livello sul nerdometro si eleva a potenza, arrivando a toccare la soglia “Soffiare come i gatti alla vista di una fonte luminosa diversa da uno schermo”.
Le foto sono seguite da una breve descrizione: “Il livello è questo. Le foto fan cagare, c’è un buio pesto. Fuori, alle 21, c’è ancora il sole e qua tutti al PC da 20 ore”.

10566595_10204410686737430_595511791_n

Troppa luce fa distrarre i giocatori.

10566269_10204410686697429_455823131_n

Ma tu guarda! Dei computer! Chi l’avrebbe mai detto, ad una fiera così.

10562636_10204413903737853_8615310237665044076_o

“E’ come se fosse Natale!” preso alla lettera.

10517599_10204413903577849_7614682052169839616_o

In questa fiera c’è l’internet gratis e ultraveloce. E nessuno sta guardando i porno. Boh.

10504800_10204413903777854_8499533853253699641_o

Regole rigide anche per chi sta al computer. Non si può bere, altrimenti gli si fa il controllo del palloncino.

 

“E se vi chiedete: ma Morrolo sarà uscito almeno prendere aria? Beh ovvio che sì!”.

10498427_10204413908977984_4895653181803255314_o

Che palme!

10013996_10204413909257991_1907767601115974836_o

Fiorellini! Quelli veri!

10553682_10204413909097987_6762951202350261407_o

Tanta roba.

 

Giorno 2: il reporter / fotografo / giocatore / supereroe Morrolo ci avvisa che è iniziato il megatorneo di Stargate II.
E qui una parentesi divertente su quello che è successo al nostro inviato.

“Ieri notte mi sono iscritto ad un torneo di Starcraft qua nella zona LAN (quella con milioni di stronzi e i loro computer). Però serviva un PC per partecipare. Io ho qua il mio portatile. Avrei dovuto chiedere se qualcuno mi prestava il suo per giocare, ma solo oggi ho incontrato altri italiani (siamo in 4 in totale, credo). E così mi sono loggato in Battlenet, ma non ha riconosciuto il mio IP classico. Mi hanno bloccato l’account, quindi mi sono fatto mandare sul telefono un codice per sbloccarlo. Quando ce l’ho fatta ho installato il gioco su questo portatile, pur sapendo che non avrebbe funzionato bene. Ho scaricato una cosa come 12 giga. In pochissimo tempo però! Tipo un’oretta. Poi faccio partire Starcraft… e crasha il PC. Schermo blu. Ho riprovato tipo 3 o 4 volte. Indovinate? Scheda video 256 megabyte. Fantastico. Beh, comunque ho fatto vedere agli amministratori che avevo PC e gioco. A tutti gli effetti ero iscritto. Vado a pisciare, fumo una sigaretta, torno e scopro di avere perso a tavolino perché ero risultato assente. Li ho mandati tutti a fare in culo. In modo scherzoso, non mi pesava la cosa. Avrei perso comunque! Ahahah!”.

Da questo racconto ho capito il motivo che spinge i veri supernerd a non uscire mai di casa. Perché è una regola del gioco: se ti alzi dalla sedia sei fottuto.

 

Mi arriva un altro carico di foto del nostro inviato insieme ai suoi idoli. I più grandi giocatori al mondo di Stargate. La maggior parte sono ovviamente asiatici.

10380425_10204420992755074_5800660809876967394_o

“Il pacioccone è il più forte del mondo […] è in testa alla World Championship of Starcraft Two ed è lo […] che ha guadagnato più soldi di tutti in 3 anni e mezzo.”

10497933_10204420992875077_14689855085714686_o

Morrolo (quello con la barba), che sponsorizza la sua band anche dalla Spagna, e un tizio che è forte a fare qualcosa. Non so bene cosa, ma è bravo.

Una super sponsorizzazione alla band di Morrolo, i SuperGifted Armadillos. È la terza volta che ne parlo sul mio blog, ma gli voglio troppo bene per non farlo. Difficile non ballare sotto le loro tracce. Andateveli a sentire (cliccate sul nome) seppur la qualità audio fa cagare. A breve uscirà il loro primo album e lì la qualità sarà tanta.

10478403_10204420993435091_8914542909989308273_o

Tutti che si prestano per rilanciare un grande gruppo! Bravi supernerd! Così si fa!

10403827_10204420993075082_6928962701551268043_o

Morrolo in mezzo a due persone che, penso, siano sponsorizzati dalla Logitech.

10295889_10204420993555094_5946340101107647764_o

Dovrebbero trattarsi di personaggi estremamente forti nei giochi gestionali, ma sinceramente non so chi siano. Però c’è il mio fotografo preferito anche in questa foto!

1534948_10204420992955079_694608118981695740_o

Figa, questi sì che sono dei grandi! Credo…

10551661_10204420992915078_2288405286155658353_o

Va beh, avete capito che non so chi siano i personaggi fotografati con il nostro inviato, però sono famosi nel mondo di Starcraft. ODDIO! L’ho detto giusto! Stargate!!! Ecco…

 

Ok, torniamo alla fiera degli scacciafiga.

Giorno 3: il nostro fotografo finisce su un video di Twitch e manda uno screenshot, proponendo il gioco “Trova Morrolo”. Un suggerimento, vi avevo detto che è l’uomo con la carica nel sangue. Ecco. Ora trovatelo.

10487460_10204428632546064_2118988617647918239_n

Un grande. Non peraltro è il mio fotografo!

 

Mi invia le ultime foto. Vedo quindi che il nerdometro s’è ormai stabilizzato al livello massimo “Riesco a leggere le schermate verdi di Matrix. Anche ad occhi chiusi.”

10498428_10204428672307058_7433673307124043444_o

Una stretta di mano è il massimo contatto fisico concesso ad un vero nerd.

10505250_10204428675467137_81884792504986752_o

Penso si tratti di una schermata di Stargate 2.

10533174_10204428673187080_334650934964926423_o

Sì, ok, ho vinto. Ma ora basta con queste strette di mano, eh.

10553901_10204428677267182_8560457032080622290_o

A naso, penso si tratti del gruppo che ha vinto il torneo di Stargate 2. Mi domando solo che portafoglio abbiano per portare un assegno così grande in giro.

10446158_10204428676147154_399625855813008052_o

Il signorino MC (il pacioccone campione del mondo di Stargate) ha perso la finale ed è visibilmente incazzato. La tipica faccia di chi tiene in mano un assegno da 5000 dollari.

10517339_10204428676187155_4003579427238157082_o

Festeggiamenti e cameraman. No, scusate, volevo dire camerawoman.

10511440_10204428675347134_6832860355810295020_o

Twinkle, twinkle, black star…

10527419_10204428673947099_4269881257476018824_n

Ho un debole per le asiatiche. Ve l’avevo mai detto? Soprattutto quelle che tengono in mano i microfoni.

10527762_10204428672947074_4335293215848213292_n

Incabinati…

10530710_10204428671707043_8956552158267755640_n

…e concentrati. E se tenti di uscire ci sono dei cecchini posizionati lungo tutto il perimetro.

10511618_10204428672627066_3738197954588007093_o

“Ok signora. Le assicuro che non possono vederci. Ma adesso mi dica se vede tra loro il sospettato.”

10506686_10204428671467037_8068522362458011870_o

Poi non dite che non c’erano tipe! Ah, sono stato io a dirlo? (Comunque c’è il tipo sulla sinistra che sta facendo la foto al culo della tipa. Tutti gli altri, invece, devoti al grande schermo.)

10428239_10204428672187055_6294407031411021250_o

Pronti?

10551687_10204428672107053_5854154205048351916_o

ORA! Agitate tutti i vostri dildo verdi!

10557642_10204428677187180_1219189665246074924_o

Oddio! Fermate questa cosa che spruzza! Non so cos’ho combinato, ma non volevo arrivare a tanto!

10443206_10204428675107128_8997893353923040060_o

“Ching yuh nuh?” “Ni ahy cha!” “Oooh! Ni ni!”

 

Si conclude così la grande avventura nel mondo del digitale.

Ora scusate ma devo uscire a vedere la luce del sole…

AAAAAAAH. ODDIO. NON CI VEDO PIÙ!

STO BRUCIANDO!!!

AAAAAAAH… Da
Harry Vederci, detto Il Nerd Atipico

Chi semina vento ha qualche problema con la realtà

Io intanto raccolgo tempesta. Una tempesta di stronzate!
Ho deciso di portarlo ad un appuntamento (più o meno) settimanale, quello dei termini di ricerca. Andiamo subito a vedere cosa cerca la gente sull’internet, per poi finire a trovare una risposta dal sottoscritto (auguri).

 

i FETICISTI:

  • posso vedere dei video di donne che si fanno scopare dal cane?
    Se proprio ci tieni. Però non li puoi vedere qui, mio caro. Solito discorso, andate direttamente sui siti di condivisione pornografica a vedere certe cose. Qui a malapena faccio vedere un paio di tette.
    Le mie.
  • mettere il sale sulla figa
    Anch’io non amo molto il dolce.
  • nonne clon nanni porno
    Nonne. E fin qui ci siamo.
    Clon potrebbe essere la preposizione “con”.
    Nanni, sembra essere nonni. O anche Nanni Moretti, non so.
    Porno, beh, non penso abbiamo dubbi a riguardo.
    Quindi categoria granny o GILF. Facile.
  • esperienze di donne che si fanno scopare da animali come cani e cavalli
    Qualcuna sembra essere interessata alla testimonianza di certe esperienze. Che le sia passata per la testa una strana idea di provare nuove animalesche prospettive?
    “E tu, Bobby, vuoi prendere come tua legittima sposa la qui presente Adalberta, per onorarla e rispettarla, in salute e in malattia, finchè morte non vi separi?”
    “Woff! Woff!”
  • diretta new:it-uomo con le tette piÙ grandi del mondo
    Uomo. E tette.
    Sto per avere un cortocircuito mentale.
    Errore. Errore. Aaaah…
    Il sistema ha crashato.
  • cose da mettere sulla cappella del cazzo
    Masochismo elaborato o prime (in)esperienze?
  • ragazza che si infila verdure
    In rassegna abbiamo: il caciocavallo (ancora al primo posto), l’emmental, oggetti di fortuna, ma ora finalmente anche una soluzione per le nostre amiche vegetariane.
  • mettere le banane sbucciate nel culo
    Nel caso le verdure non bastassero, abbiamo anche il reparto frutta.
    Già sbucciata.
  • foto di donne brutte da scaricare
    Come ho sempre detto, seppur non capisco certe manie, tendo sempre a non bistrattarle. Quindi se c’è qualcuno che si eccita guardando donne dal brutto aspetto, perché non lasciarglielo fare?
    Però non le trovi qui, le donne brutte. Mi spiace. Prova a cercare nel blog di Maurizio Costanzo, uno dei più grandi amanti dell’orrido della nostra epoca.
  • pompino senza dentiera
    La prima scena che mi viene in mente è quella in Yes Man, dove Jim Carrey subisce un trattamento speciale dall’anziana vicina.
    A parte gli scherzi, è sempre vietato usare i denti. Che li si abbia veri o finti.

 

gli SPORCACCIONI:

  • uomini duri con il cazzo bello e duro in movimento da farsi occhi da vedere tutto gratis
    Stavi parlando di me?
    Ah, no. Non avevo letto bene.
    Tutto gratis no, mi spiace. Ogni cosa ha il suo prezzo.
  • xnxx peppa pig
    È una fissa davvero ragguardevole quella di affiancare la Peppa Pig a video erotici. Questa volta perlomeno sono stati meno espliciti del solito (vedasi precedenti post).
  • povera che cerca in cazza
    Sempre stando sull’interpretazione personale (ammettendo quindi di essere malizioso), per me questa è una ragazza davvero disperata, sessualmente e sintatticamente parlando. Non ha nemmeno abbastanza soldi per andare a puttani. Vogliamo dare un po’ di soddisfazioni a questa povera ragazza che cerca un cazza?
    Nessuno?
    Peccato, avrei trasformato volentieri questo blog in “Stranamore”. E io sarei potuto diventare il nuovo Alberto Castagna!
  • porcellona
    Sempre e solo Peppa Pig. Lo potrei considerare feticismo a questo punto.
  • un casino’dove tutti fanno sesso volentieri ard mobile
    Richiesta ardua. Nel senso che se si cerca un casinò per vecchi e ricchi maiali, si può anche trovare. Il problema rimane cercare un casinò per sporcaccioni con le ruote.
    Se non fosse mobile, sarebbe anche facile da tracciare, ma così è troppo.
  • puttane che vogliono scopare a terni
    Se vi siete persi le “puntate” precedenti, questa storia di voler trovare ragazze facili a Terni è diventata un cult. Tutti i ternani pretendono che un afflusso di ragazze dai facili costumi presidi la loro cittadina. Chi cerca ragazze a pagamento e chi le ninfomani. Questo è un altro dei tanti appelli lasciati a me, che sono un tramite per chiedere a tutte coloro che professano tale mestiere (o che si reputano facilotte) di trasferirsi a Terni.
  • ragazine asatanate di cazzi
    Le doppie valgono solo per le parole volgari.
  • divertente vagina che parla
    E cosa dice? “Blblblbl”?
    Magari racconta barzellette.
    Meno volgari e più divertenti delle mie.
  • youporn
    Non so assolutamente cosa sia. Giuro.
  • fica
    Si narrano leggende intorno a questa figura. Sembra abbia infiniti poteri e un’incredibile forza, tanto che basta un suo singolo pelo per muovere ciò che non riuscirebbe a spostare un intero carro di buoi.
    Alcuni raccontano di un luogo umido e buio, ma dotato di una forza attrattiva simile al canto delle sirene di Ulisse.
    Molti uomini sono impazziti e si sono uccisi sotto il suo emblema.
    Non vi dico di girarne a largo (anzi), ma di fare attenzione alla sua potenza e a ciò che può derivarne.
  • come vedere xvideos
    Ah, proprio non lo so. Mai viste queste cose.
    Comunque solitamente si vedono senza problemi. Se richiedono un codice di accesso o di scaricare un programma, non fatelo. Cercate altri video (fonte: me lo ha detto un amico, che glielo ha detto un suo amico).
  • qualcuno ha utilizzato lo scopa ora di you porn?
    Mi sento in una posizione di svantaggio. Non so cosa sia lo scopa ora. Rilancio l’appello a chiunque legga questa mia estrema mancanza: cos’è lo scopa ora? Lo avete mai provato?
    Dite, dite pure.
  • come fare diventare la vagina bollente
    Beh, se proprio servisse una mano… c’è sempre la boule dell’acqua calda.
  • come e’ fatto il forno per allargare la figa
    Un forno? Questo potrebbe risolvere il problema “termico” di quella di prima. Però non sapevo che esistessero forni in grado di “enlarge your pussy”. Controllare che non si tratti di una mail di spam.

 

le BIONDE:

  • pezzi di merda che gestiscono youporn
    Proprio dei pezzi di merda, siccome permettono la visione di tali sconcerie!
    Non che le abbia viste. Ne ho sentito parlare al telegiornale. Però non si può, eh. Sbattiamo in carcere i detentori e chiudiamo una volta per tutte questo sito.
    Tanto ce ne sono migliaia di altri uguali.
  • quante persone ascoltano vasco
    Troppe.
  • peppa la merda
    Doppia interpretazione.
    Se si insulta la Peppa Pig, dandole della merda, mi schiero a favore.
    Se è un errore di ortografia, magari intendeva pippa la merda. E se uno pippa la merda si tratta di una questione di dipendenze (ove il termine merda si intende della droga, non la cacca vera).
  • quadri da drogati tette
    Tra i lettori ci sono pittori in grado di dipingere seni femminili solo se si fanno? Se siete uno di questi, rispondete alla richiesta di questa bionda (e per bionda preciso come sempre che intendo quelle persone con il QI allo stesso livello del fermacarte che si ha in ufficio).
  • esistono radio che parlano sempre di calcio
    Quasi tutte, in pratica. Siamo in Italia, mica in Groenlandia.
  • c’è più sensibilità sul naso di un cane che nel cuore di certe persone.
    Sei rimasta ferita dal solito stronzo? No, dai non fare così. Lo sai anche te che più uno fa il bastardo e più ti piace. E che quindi ci finirai a letto di nuovo.
    Tè, meglio lui che il tuo cane!
  • club dogo vorrei leggere nei tuoi
    Nei tuoi…? Dai, ma perché le persone interrompono le frasi a metà. Chissà dove vuole leggere. Considerato che si sta parlando dei Club Dogo, probabilmente vorrà leggere nei loro pantaloni.
  • medicina.da.mettere.nel.buco.della.fige
    Eh eh eh. La miglior medicina da mettere in QUEL buco è quella che ti da il dottore.
    Quando si sta giocando all’omonimo gioco di coppia.
  • esperienze cacca addosso
    Sinceramente non me la sento di raccontarlo.
    E poi è successo tanto tempo fa…
  • i teletubbies in altre lingue dicono parolacce?
    Beh ovvio! In Germania gli è concesso dire una decina di insulti inerenti alle feci e una quindicina di bestemmie. In Francia solo battute sugli eterosessuali. I Teletubbies spagnoli possono addirittura fare l’elicottero in diretta. Non vi dico cosa combinano quelli russi.
  • cartone di una donna con un super seno che salva tutti facendo sesso
    Chi ha incastrato Roger Rabbit.
  • canzone della pausini enel testo hai preso tu la parte migliore di me
    Non conosco molto l’artista italiana, però non sapevo avesse fatto una canzone per l’azienda elettrica.
  • amanita fiore tossico spose
    No, l’amanita non è un fiore, ma un fungo.
    Sì, in generale l’amanita è tossica, ma dipende sempre dalla specie.
    No, non si da alle spose, altrimenti si chiama omicidio premeditato.

 

i GENI:

  • cesenatico caffè degli artisti ragazza bionda come so chiama
    Eh, non è che posso fare miracoli (e non sono neanche Alberto Castagna). Vediamo se qualche lettore del mio blog che risiede a Cesenatico ha la cortesia di riportare il nome della bionda che lavora (penso) al Caffè degli Artisti.
    Altrimenti, fuori i coglioni e vai a domandarle il nome.
  • dove sono le tette
    Eh, come dove sono? Sono sempre lì, attaccate al petto femminile.
  • non ho mai visto le tette
    Aaah. Ecco perché chiedevi prima dove fossero le tette!
    Cazzo, un bel problema. Bisogna risolverlo in fretta. E come fare?
    Se sei di Terni è abbastanza facile. Ti basta uscire di casa che si trovano donne disposte a farle vedere, anche per pochi spicci.
    Se non sei di Terni, le trovi comunque queste signore, solo con un po’ più di fatica.
    Altrimenti ti trovi una ragazza, però questo è un procedimento più lungo e complesso.
  • velocita media del rutto umano
    C’è poco da ridere, è una domanda seria e che deve essere valutata da esperti.
    In teoria mi basta dire che uno studio scientifico fatto dall’università del Uisconsis, in Oaioua, ha misurato che lo spostamento d’aria creato dalla digestione può arrivare ad una velocità di picco di 43 km/h.
    In pratica è una domanda del cazzo.
  • il mondo dellevchiappe
    Non so cosa stesse cercando, ma mi ha fatto crepare.
    Il mondo delle chiappe. Un posto carico di curve perfette da poter schiaffeggiare senza ritegno. Un ambiente di natiche ballanti (un luogo di culo), che in confronto il carnevale di Rio è una chiesa (un luogo di culTo). Un paradiso per gli occhi e un disastro per altre parti.
    Scusate, ora la smetto. Mi asciugo le lacrime di gioia e riprendo a scrivere…
  • ruttare di continuo yahoo
    Cioè continuare a ruttare, pronunciando la parola “yahoo”, o un semplice problema digestivo? Se è la prima, penso che sia da guinness dei primati. Se è la seconda, bevete Coca-Cola. Risolve il problema alla radice, provocandovi una singola e decisiva scossa tellurica.
  • cuccioli di figa
    Qua sono rimasto spiazzato. Dei teneri cuccioli di figa, con il pelo e le rughette espressive che si devono ancora formare.
    E gli occhietti socchiusi perché non abituati alla luce del sole.
    No, un attimo. Che occhietti?

 

Nel trascrivere queste cazzate non sono state maltrattate persone e oggetti inanimati.
Ho rischiato di schiacciare un cane, quello sì. Ma tanto era grosso come un mio piede, quindi non è nemmeno da considerarsi cane.

 

Per il resto, ciao, da
Gianfranciullo Galimberti, detto Matteo

Frasi poco pesate e per niente pensate

Ritorna la rubrica più amata dai piccini!

Solita lista dei termini di ricerca, a cui potete accedere dalla categoria Cosa scrive la gente su Gugol, qui a destra.
Andando indietro trovate anche le spiegazioni a tutto ciò che è riportato qui di seguito, che ad un primo colpo d’occhio parrebbero oscenità messe a caso.

E in effetti lo sono.

Comunque, direi di iniziare velocemente, che c’è un bel po’ di carne sul fuoco.  

i FETICISTI:

  • foto di una buttana che caca e piscia mentre guida
    Ma perché? Perché mai dovrebbe guidare mentre espleta i propri bisogni fisici? Proprio non capisco…
  • video porno con le scoregge lupo
    Beh, son gusti. Anche il mischiare categorie diverse di porno come in questo caso (animal + fetish).
  • immagini di belli ciccioni di uomini alcolizzati
    Devo allegare le foto dei miei amici il sabato sera?
  • guardano i cani e fanno sesso uguali porno video
    A chi non è capitato di guardare i propri animali domestici mentre si accoppiano, per poi imitarli uguali? A me no, perché non ho animali domestici. E se anche li avessi, la mia libido sulla scala dell’eccitometro rimarrebbe compresa tra i livelli “Piastrella bianca” e “Filo d’erba”.
  • www .bionda.che.beve.e.bestemmia.
    Un interessante sito internet per far eccitare i veri metallari.
  • mi infilo quasiasi cosa video
    Qualsiasi? Anche un cactus?
  • carta igienica porno
    Morandi & Co.

gli SPORCACCIONI:

  • porcellona
    Parliamo dopo della Peppa Pig..
  • la zia mi spia mentre mi sto faccendo una saga
    Che saga? Quella del Signore degli Anelli? No, perché se così fosse ti spedisco su in mezzo ai feticisti.
  • tette e culo di peppa pig
    Ecco, iniziamo con quelli fissati con la Peppa Pig. Ma cosa mai spingerà le persone a cercare le corrispondenze tra il maiale più adorato dai bambini con le maialate più adorate dagli adulti?
  • pornhub peppa pig
    Penso che i genitori costretti dai figli a vedere la Peppa, per via del troppo stress causato da un cartone così infantile, scateni in loro una strana voglia di cercare immagini un po’ più spinte di quello che ormai è diventato il loro incubo.
  • voglio pepa che fa seso con papa pig
    …altrimenti non si spiegherebbero certe cose…
  • video tette internet tette pa
    Trovi tutto sull’internet. Anche le tette pa.
  • il dildo che lo puoi tenere seduto
    A cuccia, dildo! Seduto! Da bravo così. Ora su due zampe. Ma che bravo il mio dildo!
  • si infila un nella fica video
    Un…? Dai, mi hai messo la curiosità! Ora voglio sapere cosa si infila.
  • che belle pere
    Mi sa che non cercava quadri di natura morta.
  • campionata mondiale di pompe pornohub
    Vedi che poi si scoprono cose nuove dalle ricerche fatte da terzi. Io di questi campionati non ne sapevo nulla. Ho trovato questo video in merito. Anche se è visibilmente un simpatico fake, vorrei chiedere alla CIO (Comitato Olimpico Internazionale) di pensarci un attimo su ad una possibile introduzione di questo sport nelle prossime olimpiadi (ovviamente non quelle invernali, per problemi… tecnici).
  • siti strani per vendere il culo di un uomo
    Spiace se non faccio ricerche a riguardo? “E ma sui campionati di pompe sì? Sciocchino!” Non rompete. Questione di gusti.
  • siti che parlano di figa
    Ecco, qui i gusti coincidono coi miei. Dunque, inizierei con il consigliare il sito di Rocco, che secondo me potrebbe (dico POTREBBE) parlare di figa. Altrimenti l’acclamato sito della Peppa Pig.
  • super tette tette
    Bravo, non basta precisarlo una sola volta. È giusto riportare il termine “tette” almeno un paio di volte, per accentuare la loro importanza.
  • figa di monache
    Non sapevo che l’organo riproduttivo delle monache fosse diverso da quello delle altre donne.

le BIONDE:

  • come si chiamano quelle macchine che usano per fare sesso
    Quella specie di cavallo dell’atletica, con il pistulotto che è incastrato nel mezzo? Si chiamano sybil (fonte: anni di porno alle spalle…e di fronte). Penso derivi dal nome di Sibilla, la figura che nella mitologia greca e romana era legata a quella delle vergini. Nel nostro caso suppongo che per vergini intendano il segno zodiacale.
  • cerca siti porno gratis di altri paesi
    Che paesi? Ma non lo sai che tutto il porno è paese!
  • può entrare tutta la mano in vagina?
    Sì, però poi c’è il solito discorso del salame lanciato nel corridoio. Prestare attenzione.
  • prk nn riesco ad aprire bene il pene
    Non lasciatevi ingannare dalla categoria. Uso il termine bionde per indicare chiunque sia dotato di scarsa capacità intellettiva e di pensiero. Uomini o donne che siano. Qui un caso lampante di un uomo che ha problemi a capire come funziona il suo organo riproduttivo. Mi auguro che continui su questa strada, per evitare progenie di errori.
  • hacker sito pornografico mac
    Serve addirittura un hacker per vedere un sito porno dal Mac? Ma la mela mozzicata non era il simbolo del peccato originale? Vuoi che una casa come la Apple non consenta la visione di certi siti osè? Secondo me ce la fai anche senza l’aiuto di un esperto.
  • quando mi infilo robe nel sedere mi rimane la merda attaccata, é normale??
    Ehm…
  • ma un ace puo fare i selfie
    Per ACE non intendeva il succo di arancia, carota e limone, bensì dell’Advanced Composition Explorer, la sonda spaziale lanciata dalla NASA nel 1997. Inclusa nelle sue funzioni c’è anche quella di farsi selfie nello spazio.
  • video po
    Padani sfegatati con la passione per il loro tanto adorato fiume.
  • troia aforismi
    Mi vengono in mente solo battutacce, più che aforismi.
  • se vedo i film di youporn con il cellulare cosa succede?
    7 giorni…
    Dopo 7 giorni… diventi cieco.
  • il cartone del futuro dove tutti hanno un’antenna in testa
    I Teletubbies.
  • bambina, rapita, mela rossa, recita, film
    Giostra, Cenerentola, fico d’india, opossum, mordere, fermata.
  • ferri taglia ciao atlas gioca
    Taleggio pedone alzare bella mobilificio gravità.
    Persone che fanno ricerche su Gugol come io scrivo i tag nei post del blog. A caso.
  • windows plurale
    Sì. Windows è plurale.
  • aglio fa schifo
    Beh, a me non dispiace. E poi fa bene alla salute. Diciamo che l’aglio puzza ed è pesante da digerire. Quindi tutti gli uomini single possono mangiarlo senza la paura di essere sfrattati di casa dalla consorte asfissiata.
  • che cibo posso infilare nella figa?
    Non l’aglio. A quanto pare non piace.
  • andate tutti a cagare mettete porno gratis e dopo prendete la giente per il cjlo coglioni merde
    Non ho mai preso in giro nessuno sul fatto che la giente vada sui siti porno. Anzi, invito spesso le persone ad andarci perché altrimenti capitano tutti qua sul mio blog.

i GENI:

  • ma dove cazzo è un posto a milano dove fare sesso senza pagare?
    La mia categoria preferita. I geni pensano ciò che non riuscirei mai ad immaginarmi, per poi scriverlo sui motori di ricerca. Comunque non ne ho idea, amico. Se lo trovi, fammi un colpo di telefono.
  • donna bella che scopa con attrezzi di fortuna
    McGyver ha traviato intere generazioni.
  • quelle che caccano le zizze fuori
    Forme dialettali di bon ton.
  • super cacca 2.0
    Yeah!
  • cacca addosso atleta
    Mi sto immaginando un atleta che arriva ultimo nella sua specialità e il pubblico inferocito gli lancia contro delle feci.
  • l’odore di culo esiste?
    Fonti certe dicono di sì. Trattasi di un odore talmente osceno che viene spesso usato come scherzo tra amici. “Ehi, senti qua che strano odore ha questo fiore.” “Perché, che odore deve aver…? OH MIO DIO! Sei un idiota! Tu e i tuoi fottuti scherzi del cazzo! Che schifo.”
  • come evitare la puzza di scoreggia
    Con del deodorante. Se non hai sotto mano un prodotto che elimini gli odori, consiglio di dar fuoco alla scoreggia, così da bruciare la puzza e al contempo ottenere un effetto molto divertente. Se giocato con ottimo tempismo, potete pronunciare “Petofiamma, VAI!” poco prima dell’accensione dei propulsori.
  • come far passare la scureggia
    Appena spiegato.
  • carlo conti tette
    Non oso aggiungere altro.
  • foto fica di una vacca svizzera
    E voilà:
    Immagine

 

Saluti spassionati da
V per Verona, detto Braghezierov

Notevoli notizie

Sono un po’ scazzato stamattina, sarà che in ufficio non fanno altro che gridare:
“Non c’è organizzazione in questo lavoro!”
“Non si può lavorare così!”
“Vienimi incontro anche te!”
“Perché la macchina non è indicata qua?”
“Spartani, stasera ceneremo all’inferno!”
“È tutto occupato, allora ceneremo da Giovannella!”
“È tutto pieno anche Giovannella!”
“E ma che palle!”
“Tu sei benvenuto nella casa blu!”

Insomma, in mezzo a tutte queste scimmie urlatrici (a cui voglio comunque bene, dopo così tanti anni di lavoro fianco a fianco, da veri spartani), per assonanza mi vengono in mente le news giornalistiche.
Riprendo dunque la categoria LA NOTIZIA CHE FA NOTIZIA, che avevo accantonato per un po’, in cerca di succulente novità da riproporre a chi, come me, si tappa le orecchie e fa BLABLABLABLABLA quando vede il telegiornale.
In breve, prendo i titoli originali degli articoli che più mi colpiscono e li commento:

  • Maturità, al classico versione di Luciano
    Esami di maturità. E a quest’anno è toccato a Luciano per quelli del classico. Il dj svizzero-cileno ha messo a dura prova i ragazzi del liceo con le sue ultime produzioni musicali. Per la terza prova, voci di corridoio parlano già della presenza di Villalobos. La Cadenza Record (casa discografica di Luciano) non lascia trapelare alcuna informazione, trattandosi comunque degli esami di maturità.
  • Il ritorno di Berlusconi: “L’Italia ingovernabile, sì al presidenzialismo”
    L’attesissimo sequel di “Berlusconi e i predatori dell’Italia perduta” sta finalmente per arrivare nelle sale cinematografiche. “Il ritorno di Berlusconi” ha tutte le carte in regola per poter sfondare al botteghino, vista l’enorme affluenza di fan che ha riversato alla prima. L’anteprima nazionale, proiettata durante l’ora d’aria dei detenuti nel carcere di Rebibbia, è stato difatti un acclamato successone.
    Il regista sta già pensando al terzo (ed ultimo, si spera) capitolo della saga: “Space-rlusconi: l’alba dei Robot-magistrati”.
  • Con “Bruco-robot” la colonoscopia diventerà un esame senza dolore
    Leggere questo articolo ha messo a dura prova la mia delicata “sensibilità”. Più che altro è che ho vissuto finora nel concetto che l’ignoranza cancellasse ogni male. Siccome leggere l’articolo ha messo a nudo aspetti che rendono la colonoscopia ancora più inquietante e paurosa, avevo ragione nel volere vivere nella totale ignoranza. Fortuna che degli italiani hanno inventato un robottino usa e getta per eseguire questa tortura, senza tutti i problemi legati al fatto di avere un tubo collegato al sedere. Avremo direttamente un bruco nell’intestino che camminerà tramite un joystic governato dal medico, evitando così l’anestesia, gli insuffli d’aria che venivano usati per spingere dentro il tubo (oh cazzo…) e i rischi di perforazione del colon (svenimento tra 3…2…1…). Ora con questo bel brucone tutti tireranno un sospiro di sollievo.
    C’è un’unica cosa che non ho capito e non viene riportata nell’articolo: come ci arriva quel bruco nell’intestino?
    Oh merda, come non detto.
  • AOSTA SOUND FEST: Attesa per i concerti di Emis Killa e Gabry Ponte
    Perfetto! Aosta, il famoso capoluogo del Molise, apre i battenti a “grandi” eventi “musicali”. Per chi fosse interessato, metto qui il link: http://www.valecospa.it/.
  • Palermo, la mummia bambina apre gli occhi
    Si tratta del corpo di una bambina di 2 anni, morta nel 1920 per polmonite, il cui padre ordinò l’imbalsamazione perché disperato della perdita e voleva conservarne l’aspetto. Secondo gli scienziati l’apertura delle palpebre è colpa dell’umidità e dei flash delle macchine fotografiche. Ciò non ha tolto alla bambina di beccarsi una pallottola in fronte.
    Così, per non rischiare.
  • Crazy Diamond, il buco nero ha incrementato la sua potenza
    Riporto anche la prima riga dell’articolo: “Il buco nero Crazy Diamond spaventa; da diversi giorni il buco nero al centro del quasar 3C 454.3 ha incrementato il suo flusso di radiazione gamma al punto da diventare la principale sorgente di raggi gamma visibile nel cielo…”.
    Ho sottolineato le parole chiave dell’articolo. A tutti gli effetti un nome come Quasar 3C 454.3 può spaventare. Sembra che stiamo per venire attaccati da forme aliene abitanti questo quartiere a sud del Quasar, con pistole ai raggi gamma.
    Scherzi a parte, c’è da preoccuparsi seriamente se tutte quelle radiazioni emesse dal buco nero sono aumentate. Bisogna subito correre ai ripari. Costruendosi ad esempio una navicella per la fuga intergalattica alla ricerca di nuovi mondi da abitare, lontani dalla nostra costellazione così a rischio per la salute.
  • Domus Aurea cerca sponsor: “Servono 31 milioni di euro”
    Altrimenti il sindaco di Roma ha annunciato che darà fuoco all’area, ricostruendo tutto da capo.
  • Arrivano i Rolling Stones. Ecco il piano viabilità per sopravvivere al concerto
    Disposte anche le trincee agli ingressi principali e stilati i piani d’attacco per la serata del concerto. Cercando di limitare il più possibile i feriti, saranno disposte ronde lungo tutto il perimetro e proiettori puntati sulla folla. Si calcola la presenza di fumogeni e bombe a grappolo. Obbligatorio esibire all’ingresso il giubbotto antiproiettile.
  • Kanye West spiega perché Apple ha comprato Beats
    Un rapper americano spiega le mosse di marketing di un’impresa mondiale nel campo della tecnologia.
    Invece io potrei spiegarvi la composizione chimica del materiale di cui sono fatti i nuovi assorbenti della Lines.
  • Padova, i titolari del sito ScuolaZoo smentiscono di essere stati denunciati
    Quelli di ScuolaZoo hanno dichiarato che le denuncie sono partite dal solito gruppo di animalisti, affermando che le gabbie non erano abbastanza grandi e come le condizioni di vita non fossero adeguate per l’habitat a cui sono abituati gli studenti. Smentite le accuse, lo zoo ha riaperto subito i battenti.
  • Facebook è down: il social network offline in tutto il mondo
    Dalle 9.45 Facebook è irraggiungibile per tutti gli utenti, in tutto il mondo. Non sono ancora noti i motivi: la società promette di risolvere il problema al più presto”.
    Già si contano i morti e i feriti.
    Il numero di bocciati alla maturità sembra aumentare vertiginosamente.
    La crisi non è finita.
    Il buco nero Crazy Diamond ci inghiottirà tutti.
    Aiuto! Aiuto!
  • Tra tutte le nuove emoticons per smarphone compare anche il dito medio
    Ma si può? Che oscenità.
  • Immigrazione, Papa: vicini ai rifugiati, anche Gesù lo è stato
    Gesù è stato molto vicino ai rifugiati. Era a Lampedusa già quattro anni fa, in prima linea per la lotta alla loro sopravvivenza. Dentro il suo giubbetto catarifrangente, ha sempre lottato per quei poveri che finivano in mare, recuperandoli uno ad uno.
    Ha smesso solo di recente questa sua opera caritatevole, per via di un incidente nel quale sono stati coinvolti alcuni migranti. A nulla è servito correre sulle acque il più in fretta possibile: una volta raggiunto il punto dove stavano affogando, Gesù non ha potuto recuperarli perché ormai si trovavano già sotto la superficie dell’acqua. E lui, camminandoci sopra, non poté tuffarsi per recuperarli. Per ottemperare alla sua mancanza, tentò quindi di aprire le acque. L’imprudenza del gesto li fece però cadere nel vuoto per diversi metri, prima di sfracellarsi sul suolo umido del fondale.
    Da allora Gesù, ancora sconvolto per il suo errore, si è ritirato a pregare in Molise.

Immagine
Il giubettino (ormai appeso al chiodo) del salvatore dei migranti.

Ora, per i più piccini, come dimenticarsi dei termini di ricerca, o per meglio dire COSA SCRIVE LA GENTE SU GUGOL:

i FETICISTI:

  • peppa pig pene grati si vidio
    Ma la lasciate stare sta povera Peppa? Eh? Sempre lì a cercarla nelle situazioni più imbarazzanti e private. Ma dico io, saranno pure cazzi suoi, no?
  • donna che si infila nella figa con strumenti musicali
    Quindi basta coi formaggi. Ora si passa agli strumenti musicali.
    Come la grancassa.
  • voglio guardarti mentre fai la cacca
    No, che poi non ci riesco se qualcuno mi guarda.
  • ragazze con vagine strane
    Strane, nè. Tipo con la dentiera o con un lanciarazzi all’interno.

gli SPORCACCIONI:

  • il video porn quando la donna ci esce acqua mentre fa l amore
    Si chiama squirting. Consiglio la ricerca, come sempre, nei siti porno specifici, piuttosto che sul mio blog. Se volete, però, un giorno ne potrei anche parlare.
  • ragazze che pensano sempre al sesso e voglia di farlo a terni
    È una fissa dei ternani cercare ninfomani nel loro paese. Comunque mi spiace per voi, abitanti di Terni, ma non conosco i segreti di tutte le ragazze che abitano nella vostra zona. A dire il vero non so nemmeno dove sia Terni.
  • belle tette alla ruota della fortuna
    Ma una volta non si vincevano i soldi? Era ora che si aggiornassero!
  • mostra tette mondiali
    Delle tette mondiali? Difficile definire un paio di tette così totalitarie.
  • belle tette ai mondiali
    Ah, ok. Grazie per la spiegazione. Siccome mancava una preposizione di luogo, ora la frase ha tutto un altro aspetto. Mi dispiace aver propagandato della falsa pubblicità al mio blog, ma qui non si vedranno nè belle tette, nè mondiali di calcio.
    Solo cagate.
  • la donna che si scopa notizie del c**** in mano ponte mette in culo porno mette in bocca
    Per fortuna hai messo la censura. Non vorrei mai che poi la gente legga quella parolaccia impronunciabile.
    Comunque non ho capito un cazzo.
  • xxx porno ricordati che sono sempre tua mamma
    Di certo NON mi ricorderò di mia mamma mentre guardo un porno.
  • film porno di patate fritte della figlia madre è leggenda la doccia
    Alle volte mi domando come faccia Gugol a sopportare tutta la mole di minchiate che riceve. Comunque anche qui non ho capito un c****.

le BIONDE:

  • giochi gratis di mosche che scappano dai uomini
    Scappano DAGLI uomini. Dovrei iniziare qui un corso di italiano per bionde. In ogni caso non ho applicazioni java o flash da rilasciare, che con la sfiga che ho sicuramente vengo denunciato per diffusione di virus e malware.
  • come si chiama quel cartone che dice un sacco di parolaccie
    Parolaccia, singolare. Parolaccie, plurale. Mi sembra giusto.
    Il cartone, mia cara biondina, si chiama Peppa Pig.
  • il pene nella figa deve andare avanti e dietro per fare un bebe
    Eh, so che è complesso e faticoso, ma deve essere fatto. Altrimenti estinzione.
  • modi di dire sei un gran pezzo di figa
    Posso consigliare (pur non assomigliando per niente ad una bella figa): “Sono troppo fica” e “Scopiamo”. Direi che possano bastare per completare tutta la conoscenza di base di una bionda.
  • fa ragazza infilare pollo intimo spiegare
    No, no. Tu spiegare a me.
  • tu mi fai capire quanto e bello amare una persona alla follia, quantoe bello sapere che ce una persona cge nello stesso momento sta provando le stesse…
    Purtroppo la frase continuava, ma non riesco a leggerla, perché è finita la pagina e non va a capo. Peccato, mi ero appassionato a questa storia amorosa, scritta coi denti. Nella sua banalità, poteva far riflettere un sacco di coppie.
    Tipo i canguri.

i GENI:

  • trasformare glande da matita a fungo
    Chiedo l’aiuto di McGyver, perché da solo non saprei da dove iniziare. Soprattutto non ho voglia di fare da cavia per vedermi trasformare il mio glande in una matita, e poi in un fungo.
  • gioco picchiaduro proibito da schwarzenegger
    Ahahah! Ma è impossibile! Se lui vietasse un picchiaduro, allora Vin Diesel dovrebbe vietare la produzione di macchine da corsa. Ma andiamo.
  • wikipedia perchč i cani ci leccano le mani e l’arte
    C’è un nesso che non riesco a vedere tra il fatto che i cani ci leccano le mani e l’arte? Forse la saliva sulla mano, intesa come tela, può rappresentare un’inestimabile opera contemporanea…
    No, è solo saliva di canide.
  • lista di tutte le persone famose su youporn
    Tutte? Sono un po’ tantine. Facciamo che ne cito giusto un paio, quelle più famose: Sasha Grey e Hillary Clinton.
  • esco palline gelatinose dalla bocca
    Rendiamo lode al nostro oscuro signore Cthulhu!
  • sono entrato su youporn e ora non voglio ricordare quelle immagini cosa posso fare??
    Prova con l’alcol. Non funziona, ma ti può aiutare a fare quelle cose che hai visto su youporn con tanta leggerezza e tanto piacere da farti sembrare tutte quelle immagini come le cose più consuete del mondo.
    Poi ti consiglio di riprovare anche senza alcol.
    Tutto questo discorso non vale per i minorenni, chiaro.  (In generale, qualunque discorso faccia.)

Dai, la pianto qua che ho un po’ d’ipocrisia che mi fa prudere la schiena. Ci sentiamo approssimativamente prossimamente.

Saluti da
Krusty McBacon, detto Simone. Ah, te non sei Simone? Gli somigli tanto.

Ti è mai capitato di… (parte 1)

Nuova rubrica, dove porrò una serie di eventi generici che possono essere accaduti a chiunque nel corso della vita. Uno può identificarsi in uno o più di essi e, ripensando a quella volta, riderci sopra, commuoversi, star male o semplicemente ruttare fingendo indifferenza per la razza umana.

Senza dilungarmi troppo, parto con il primo capitolo del
Ti è mai capitato di…

  • …usare il proprio organo sessuale (pistulino/passerina) per illustrare un corso sul dimensionamento dei canali di scarico delle acque meteoriche?
  • …andare in un cinema multisala e accorgersi solo alla fine della proiezione che si era sbagliato sala, avendo visto così un documentario sulla prima guerra mondiale invece di Fast & Furious 8?
  • …andare a Disneyland vestito da Topolino per tentare di entrare gratis?
  • …andare alla sagra del cinghiale di Porco Maggiore, vestito da Pumba e nutrirti dei tuoi cugini?
  • …farti sbattere fuori da un parco divertimenti perché si è tentato di fecondare Minnie, mentre si era vestiti da Topolino?
  • …ridere ad una “battuta” di Gabriele Cirilli?
  • …dimenticarti l’intimo sulla testa?
  • …svegliarti di soprassalto per via di un cinghiale sulla tua pancia?
  • …tirare il Crystal Ball, invece che soffiarlo?
  • …sbagliare strada e trovarti in Uganda, mentre si stava andando a prendere il giornale all’edicola sotto casa?
  • …svegliarti con il mal di testa, dentro il bagagliaio di una macchina in corsa?
  • …giocare la finale dei mondiali di rugby, pur non avendo mai giocato a rugby in tutta la tua vita?
  • …finire in un mondo parallelo, uguale in tutto e per tutto a questo, con l’unica differenza che non c’è la Nutella?
  • …riuscire a leccarti il gomito con il piede?
  • …fare la ola ad una finale di briscola?
  • …partecipare ad una partita di bocce, convinto che si trattasse di tette, finendo invece in mezzo ad anziani che ti sminuiscono per la loro bravura al gioco?
  • …farti un selfie ad un distributore di benzina self-service?
  • …farti i cazzi tuoi?
  • …leggere quel libro che è sotto la gamba del tavolo da 3 anni?
  • …fare la caccona in mezzo ad un prato e finire col pulirsi il sedere con delle ortiche?
  • …scavare sotto il cartello di un incrocio, solo perché c’è la X?
  • …trovare un tesoro ad un incrocio?
  • …essere triste perché hai trovato il petrolio mentre stavi scavando, quando invece stavi cercando il tesoro dell’incrocio stradale?
  • …farti incollare sul soffitto con dell’Attack sotto le suole e finire con la faccia spiaccicata per terra perché stavi indossando le infradito?
  • …limitare l’imitazione di Paolo Limiti, anche se ti riesce molto bene?
  • …giocare alla Playstation e accorgerti all’ultimo che non stai giocando, ma che sei davvero in missione in Iraq?
  • …giocare alla Playstation e accorgerti all’ultimo che non stai giocando, ma che sei davvero su Marte a combattere gli alieni?
  • …resistere alla forte tentazione di premere quel pulsante che, non sai a cosa serva, ma vuoi comunque premerlo?
  • …scivolare su una buccia di banana?
  • …scoprire che in soffitta c’è davvero il tuo gemello malvagio?
  • …schiacciarti un brufolo talmente grosso che al suo interno trovi la scorta estiva di cocaina della Barale?
  • …“perdere” una scommessa ed “essere costretto” a limonarti con una che somiglia a Jessica Alba?
  • …essere diseredato perché hai venduto tua madre al gioco d’azzardo, per la quarta volta?
  • …spegnere il cellulare e sentire come si sta bene senza?
  • …urtare per sbaglio un buttafuori e ucciderlo?
  • …invitare la tua/il tuo ragazza/o a farvi un romantico giro nelle fogne cittadine?
  • …essere scaricato dal partner all’autogrill di Frascineto Ovest, lungo la Napoli-Reggio Calabria?
  • …usare una madre incinta come scudo in una sparatoria?
  • …schiaffeggiare qualcuno con un guanto per sfidarlo a duello?
  • …pensare?
  • …evocare lo spirito di Mike Bongiorno, solo perché ti trovavi davanti ad uno specchio mentre salutavi cordialmente tre persone con dei “buongiorno”?
  • …vedere un camion dei trasporti della TNT saltare per aria?
  • …trovare delle differenze sostanziali tra le canzoni di Ligabue?
  • …fare un aeroplanino di carta e fargli percorrere oltre i 2 metri di volo?
  • …fare un idrovolante di carta e farlo planare sull’acqua, senza che affondi?
  • …fare un sottomarino di carta e farlo emergere?
  • …far tornare un boomerang, senza chiamarlo ogni volta sul cellulare perché non si è accorto dell’ora?
  • …zigzagare velocemente tra i passanti perché non si spostano dalla strada?
  • …evitare un pazzo in macchina che zigzagava tra i pedoni in un’area pedonale?
  • …volare su un elicottero di carta?
  • …volare in aria dopo essere stato colpito da un pazzo che zigzagava in un’area pedonale?
  • …vomitare addosso a qualcuno di proposito?
  • …sfidare qualcuno alla chatroulette russa?
  • …bruciare il cervello perché lasciato troppo sulla tv?
  • …risolvere…no, ma che dico… Ti è mai capitato di capire come si risolve anche solo uno dei quiz della pagina della sfinge sull’Enigmistica?
  • …azzeccare tutti i numeri del Superenalotto?

 

 

Se hai risposto positivamente all’ultima domanda, ti consiglio di scrivere nei commenti tutti i tuoi dati anagrafici e il conto corrente.

 

Se vi siete identificati in qualcuna di queste frasi, spero solo non siate quello/a che ha usato la madre incinta per proteggersi dai proiettili, perché vi considererei l’infame n°1 dell’anno! Complimenti!

Scriverò dell’altro appena il caldo smetterà di farmi fermentare i neuroni.

Quindi per il momento siete salvi.

 

Ciao, da
Me, detto Tiolino

Parole che mi fanno ridere (parte 1)

Troppe cose, tutte assieme.
Come ad essere nell’occhio del ciclone.
Come a cacciare un dito nell’occhio del ciclope.
Come ad essere nel centro di un bukkake.
Come prima, più di prima.

Ho tanti argomenti per la tetta…

Testa.
Scusate, sarò pieno di pensieri ma ce n’è uno che scava sempre più degli altri.

 

Dicevo che ho molte idee, nate dalla mia mente legnosa e tarlata, partorite nei discorsi con amici o nei miei momenti in cui vado in fissa e guardo una parete in cartongesso come fosse una vagina.

 

Pulitami la bava, riprendo rapidamente l’ormai consueto discorso dei termini di ricerca, perché in soli due giorni sono apparse nuove frasi che mi hanno fatto lacrimare:

  • arnoldo scuzinegro
    Io davvero… non so che dire.
  • yuporn mamme spiano figli quando si fanno le seghe
    Ah, che belle le perversioni. Non è una critica, anch’io ho le mie.
    Certo, non ho mai fatto una ricerca simile…
  • porno donne si fanno pisciare in faccia
    È il caso che mi faccia delle domande sul perché i depravati finiscano sempre sul mio blog? Sono un raccoglitore di letame e stronzate, lo so. Però qui si sta cadendo in argomenti che non mi competono e che temo con ribrezzo.
  • se hai le tette hai tutto
    Vero.
  • sei una rompicoglioni ma tvtb
    Finalmente un po’ di romanticismo.
  • video ragazza che si infila il caciocavallo nella fica
    L’ho lasciata per ultima di proposito. Perché è appena finita sul podio, con un oro sul petto. Questa frase è un capolavoro di pornografia casereccia. Un tripudio di odori erotici che sanno di piedi non lavati da mesi. Un’immagine che non puoi smettere di guardare (la fortuna della telematica è che non trasmette gli odori, sennò smettevi subito). Insomma, ho riso per diversi minuti nel leggere questa meravigliosa ricerca.
    Grazie, chiunque tu sia.

 

 

Passando velocemente ad un altro degli argomenti, tratto comunque di minchiate. Seppur vere e documentate.
Ora, c’è chi potrebbe offendersi perché userò lo stesso tatto di un gorilla nella stagione degli amori, però a me fanno ridere. Davvero. Non voglio offendere nessuno, non voglio urtare la loro sensibilità…pff…però dai, sono così carini. Tanto piccini. Come si può non volere bene ai nani?

Perché parlo di nani, quando il titolo riporta tutt’altro? Perché poi ci arrivo, al discorso del titolo, però prima lasciatemi sponsorizzare un gran sito che parla di notizie stravaganti, e quindi interessanti.

Oddity Central, un sito consigliatissimo (è in inglese, quindi per coloro che comprendono solo le lingue slave mi dispiace, ma non c’è una versione ritradotta in serbo per voi). In particolare, nel link che vi ho girato, potrete trovare questo articolo che parla di un particolare paesino cinese nel quale, sugli 80 abitanti totali, 26 sono nani!
Vi allego la foto che mi ha commosso (fonte: Oddity Central, appunto).

Immagine
Oddio che belli! Tutti lì, seduti intorno alla tv, sulle loro seggioline. Non sono teneri?

 

Detto questo, arriviamo finalmente all’argomento topico. Apro una nuova categoria, oltre a quelle solite, che metterò qui a fianco. Quella dei Fraintendimenti Linguistici. Si tratta delle parole che, un po’ per come sono scritte, un po’ perché ho una mentalità da bambino dell’asilo, celano doppi sensi idioti o hanno una fonica assurda che scatena in me pensieri strani.

  • Daihatsu
    Ogni volta che leggo il suo marchio riportato sul paraurti posteriore, mi viene sempre in mente uno che mi dice in tono concitato “Dai, hatsu!”, dove “hatsu” sta per “cazzo”, in nipponico. Quindi è un’incitazione a muovere il culo.
  • Benfica
    La mia totale mancanza di conoscenza calcistica è spesso legata a fenomeni di ilarità incontrollata. La quale, però, è vista solo da me come divertente. Gli altri mi guardano come per dire “Eh, allora? Che ti ridi? Guarda che è una cosa seria”.
    Sarà, ma a me Ben-fica fa ridere. Per non parlare di certi nomi di giocatori, tipo Costacurta (è un giocatore, vero?), il cui nome ricorda un lido piuttosto breve o una verdura colta ancora giovane.
  • Minnesota
    Cosa mai ci sarà da ridere nel Minnesota? La radice del nome: Minne. E siccome la mia conoscenza geografica è pari a quella calcistica, per me questo posto (ovunque esso si trovi) deve essere una specie di paradiso.
  • Casal Pusterlengo
    Restando in tema geografico, questa città italiana ha un secondo nome che mi ricorda un lazzaretto. Pusterlengo. Non chiedetemi altro. So che ho qualcosa che non va.
  • Cappadocia
    Continuiamo a prendere in giro la geografia. In questo caso, questa regione (se non sbaglio si trova in Abruzzo) mi proietta nella mente un posto fresco e pulito. Penso che abbiano anche un buon sistema di aspirazione dell’aria nei bagni, posto sopra il plafone della doccia.
    E con questo confermo le mie problematiche mentali.
  • Toronto
    Ahahah. Uno che non capisce niente è un po’ Toronto.
    Tipo me.
  • Puleggia
    Per me questa parola può voler dire qualunque cosa, tranne che carrucola. Ad esempio mi viene in mente l’ozio totale (il “polleggiare”), un dislessico che parla di una bella ragazza con un fisico pazzesco (“Guargia chella che puleggia!” che in italiano sarebbe “Guarda quella che puledra!”) o anche il gesto di coprire qualcuno (spalleggiare).
    “Aiutami a sollevare quel secchio attaccato alla puleggia”
    “Tranquillo, ti copro io”
    “In che senso?”
    “Ah, scusa, non avevo capito. Parlavi di qualche bel pezzo di figliola. Dove, dove?”
    “Tutto bene?”
    “A dire il vero no…”
  • Guardingo
    Il canide australiano che scruta tutto ciò che è sospetto.
  • Felce
    Pianta boschiva utilizzata per tagliare l’erba. Viene spesso abbinata alla figura della morte.
  • Foraggio
    Prodotto di caseificio, al sapor d’erba, tutto forato come l’emmental. Ha la proprietà di trasmettere spirito d’animo (infonde coraggio).
  • Nababbo
    Il papà di Na.
  • Tanduri
    Un pollo poco cotto, per nulla tenero.
  • Farisei
    Non sono un così grande conoscitore di questo antico popolo e non voglio certo denigrarli. Per spiegarmi meglio sul perché mi faccia ridere il loro nome, propongo una foto:
    Immagine
    Fari sei.

 

Per il momento ho finito le parole, anche se ce ne sarebbero decine di migliaia.
Cari blogger che leggete queste mie minchiate, non c’è neanche bisogno che ve lo chieda esplicitamente, sapete cosa fare. Divertitemi, dunque.

 

Ciao, da
Davide e Goliardia, detto Marco Columbro (anche se non gli somiglio per niente! :D)

Il buono, il brutto e il cattivo tempo

Che è come dire sole, nuvoloso e cazzo, piove!

Governo ladro.

No, non dovrei dirlo proprio oggi che ci sono state le votazioni per l’Europa. E nel mio caso pure per il sindaco di paese.
Ma non ho voglia di parlare di mafia, che è una cosa che non fa ridere, non è simpatica, ma soprattutto non esiste. Anche se è ovunque. È come il prezzemolo. Nel senso che se l’assaggi, la mafia, sa proprio di prezzemolo. Giuro.
Una sera ci ho preparato il riso, con la mafia. Quello in brodo. Si sposava perfettamente, anche con un pizzico di sale. La mafia.

Comunque parlerò come sempre di merda, ossia la festa a cui sono stato ieri sera: la TurboBalestra. 

Balestra sta per Renato Balestra, c’avete presente, no? Quello che dalla faccia sembra lo zio di Travaglio dopo che ha ingoiato un alieno.

Ecco, la festa era dedicata a lui. Anzi, la turbo-festa!

Immagine
“Balestra, saluta i tuoi amici alieni con un bel BLUTRSZ!”.
BLUTRSZ!”
Flash.
“Foto per la serata fatta. Grazie!”
BLUTRSZ!”

No, non è vero niente.
Innanzitutto si chiama TurboBalera. E non Balestra. Lui non c’entra nulla in questa festa. Proprio non è nel suo stile.
E seconda cosa, non è stata per niente una festa di merda. Anzi.

Vorrei complimentarmi con i due organizzatori che hanno coinvolto un bel po’ di persone. Diversi volti diversi si sono trovati a ballare in uno di quei tipici baretti di montagna, ai piedi di una funivia per l’appunto. Grande il proprietario, che ha una certa si è rotto il cazzo e quindi era giusto mandare tutti a casa. Anche se poi nessuno è andato veramente a casa. Tutti fuori nel piazzale a fare presto. O tardi, dipende dai punti di vista.
Comunque è finita tardino per gli standard locali (estremamente restrittivi), quindi non è certo una lamentela, vecchia volpe di un Toni!
“Grande Toni! Non ci sono paragoni!”

Citazione.

Una sola, però. Che non vorrei mai fregare il copirait all’artista che ha esordito per primo alla festa.
Proprio un coglione a 5 stelle (in senso buono, s’intende). Un uomo che con un solo giro di accordi di chitarra è riuscito a creare per un’ora e mezza del puro spettacolo musical-parodistico. La sua teatralità, che ha coinvolto tutti i partecipanti, è proseguita per tutta la sera. Anche durante l’esibizione improvvisata al momento (e perfettamente riuscita) come seconda voce del gruppo successivo.

I carissimi, già citati, Armadilli. Non per questo non elogio ancora la loro estrema bravura. In particolare lo show improvvisato del bassista che “si fingeva” completamente ubriaco. È stato l’idolo indiscusso. L’uomo che animava la serata anche se sdraiato su due tavoli, con un braccio sulla faccia. Per poi riprendersi dieci minuti dopo, lanciandosi nel pogo del dijei (dj) successivo, che è andato avanti fino a chiusura, tra vecchi ed intramontabili classiconi, fino a la (solita, a lungo andare) drammenbeis.
Ma comunque carica generale e tanta gente “presa bene” (citazione n.2). Il primo artista, dimenticavo, si chiama Sebastiano Branca. Andate a vedervi il sito, che non esiste. Oppure potete contattarlo per feste ed eventi direttamente a casa sua, suonando il citofono.

Lui abita in via Berto Lucci, numero 74.
Agrate Aprego Brianza – 89600.
Italy.

 

Non manco di citare un personaggio che, anche lui come l’appena discusso Sebastiano, ha esordito in una prima a dir poco strepitosa ad inizio serata, in un altro bar. In questo caso la qualifica non è cabarettistica, ma è quella di vero e proprio dj (dijei). O per meglio scrivere, coinvolgitore musicale che si è studiato apposta una buona playlist per far divertire la gente di un baretto, portandola a creare rapporti umani al di là di ogni immaginazione. Tipo parlare faccia a faccia, senza usare Uozzap.
Che penso sempre sia un’onomatopea di un moscerino che si sta accorgendo all’ultimo che quella luce blu è una trappola e fa “Uoooooh”. Zap! Fulminato.

Detto questa stronzata che potevo evitarmi (scusate, ma un aperitivo appena finito mi ha lasciato un attimo sconvolto), riprendo a parlare di Dj Joshua. Un grande selezionatore. Un gran personaggio. Nel senso che ha delle grandi idee e dei grandi pensieri. Però non è grande fisicamente.
È normale. Alto, tò. Ma non grande fisicamente.
E un altro “grande” va al proprietario del bar in cui si è tenuto questo animato pre-serata, Cecione!
Lui, sì. Ecco. Lui è grande in tutti i sensi! Ma non come la moglie Agnese che ha un’enorme e bellissima pancia non dovuta all’abuso di cibo, ma all’abuso di sesso. Complimentoni dunque ai due/tre grandi, e passiamo alle cazzate, che vi siete rotti di leggere di recensioni di serate e artisti locali che ti fanno capire che l’America è qua.
Capito? L’America è ovunque. È come il prezzemolo, l’America. Anzi, ad assaggiarla bene ricorda il radicchio. È come il radicchio. L’America.

 

Nell’attesa che finisca di scaricare gli eksciòn mùvi anni 90 che mi sparerò fino a notte fonda, volevo riportare una delle cose più belle che si possono ottenere avendo un blog. Ossia i tag. Ne ho parlato così tanto male dei loro cugini, dei cancellettoparoleattaccate, che devo ricredermi sui loro predecessori. Così geniali loro, e così geniali le statistiche. Roba che la matematica, che tanto non capisco, ora viene totalmente elogiata per via dei TERMINI RICERCATI NEI MOTORI DI RICERCA.

Questa piccola perla offerta dal sito WordPress a cui mi appoggio per fare ‘sto coso qui, consente di mostrare i termini utilizzati nelle ricerche sui motori di ricerca, tramite i quali le persone sono arrivate a me. Al mio piccolo aborto di html.
Colmo di termini casuali nei miei tag di ricerca, cose che non c’entrano nulla o che mi passano per la testa senza seguire alcuna logica. Qualche etichetta inerente al tema principale la metto, ma perlopiù uso la funzione RANDOM nell’inserire i tag dei miei post.
Quindi vi mostrerò, commentando, cosa la gente ha scritto per arrivare a mettere il puntatore del maus sopra il mio blog:

  • video hard.guardate che cosa succede a questa ragazza dopo aver spalancato le gambe. assurdo
    Questo è coerente con un mio precedente post sui titoli spam, che aprono pop-up (popàp) e inseriscono germi nel compiùter.
    Comunque l’ho già visto quel video lì. Succede che apre le gambe e gli cascano fuori gli occhiali del dottore che non riusciva più a trovare da una settimana. E mi pareva a me che li avesse appoggiati da qualche parte, ma proprio non si ricordava dove il dottor Giulianelli. Assurdo.
  • aforismi intellettuali
    No, dai. Io non posso accettarlo che qualcuno di intelligente che cerca aforismi di un certo spessore, possa aver cliccato su Tioly Shore. Quindi sarà stata sicuramente una bionda che cerca di farsi figa di fronte alle sue colleghe diversamente bionde che leggono i libri e si informano del mondo. Grazie a Gugol la bionda si siede li di fronte allo schermo, dopo mesi di pratica sa come si accende e si apre l’internet, premendo sulla “e” blu. Dopo dieci minuti di attesa che finisce di caricare la pagina di Explorer, scrive “aforismi intellettuali” perché vuole trovare il significato di almeno una cosa che si sono dette le sue colleghe e che lei fingeva di capire, ridendo col fare di chi ha capito la citazione.
    E trova un link, nella settima “o” di Gugoooooooool, che riporta una parola a lei familiare: qualcosa Shore.
    “Oddio! Sarà mica qualche nuovo programma che non ne sapevo nulla! Tipo il Giorsi Sciòr! Che figata! Vediamo, vediamo!

    Ma cos’è sta cosa? Parla solo di cacca e tette. Allora gli aforismi intellettuali sono un po’ i modi di fare del mio ragazzo. Perfetto! Non sono così stupida se sto insieme ad un ragazzo così intellettuale. Per proprietà commutativa! Ecco, visto! Mi sento già più aforisma intellettuale!”
    Voglio credere che il mio blog porti conforto nelle bionde.
  • xxx il ginecologo consiglia il vibratore
    Non ne ho idea. Non conosco nessun ginecologo a cui chiederlo. E io non potrei mai essere un ginecologo, visto che non vedo una figa da non so quanto. Comunque concordo con il dottor xxx sull’uso del vibratore. Ma solo perché odio quelle dannate suonerie. Mi mandano ai matti. Mettete ‘sta cazzo di vibrazione e tenetelo in tasca che si sente lo stesso.
    A meno che non siate donne e portate la borsetta. Voi potete tenere la suoneria. Ma solo perché siete voi, eh!
  • ragazze fanno sesso per qualsiasi motivo a terni
    Questa è una delle mie preferite. Ma che poi mi sono andato a documentarmi anch’io. Metti caso fosse vero, mi trasferisco a Terni.
    Già mi vedo girare per la città. Ad un tratto mi parte uno starnuto, mi si avvicina una ragazza e mi porge un fazzolettino.
    “Oh, grazie. Gentilissima.” rispondo subito.
    “Sei raffreddato. Quindi facciamo sesso.” ribadisce lei, facendomi capire che non mi sta passando un fazzoletto, ma le sue mutandine appena sfilate.
    Ah, che bella città Terni!
  • mutande uomo della shore
    La bionda di prima sta cercando il regalo al moroso.
  • figa in schermo bianco
    Qua si entra in un discorso più profondo. Quasi religioso, ma al tempo stesso al passo coi tempi. Un misticismo non antico, bensì moderno.
    Figa (old school) in schermo bianco (2.0 school).
    Preghiamo.
  • 2 persone che fanno sesso sulla tazza
    Non c’è nient’altro da aggiungere. Rispetto profondamente le perversioni, purché non letali.
  • le cosce figa bagnata pausini
    Bah, sinceramente non ne ho idea. Però da quando è diventata madre ha secondo me acquisito un quel certo non so che… che prima non aveva. Per niente.
    Diciamo che ora è molto più intrigante. Un applauso alla bellezza acquisita della Pausini.
    Prima le persone cercavano i testi delle canzoni. Ora le sue foto intime.
    A mio parere sono passi avanti.
  • anziani uomini grossi capi tubo
    Giuro che non capisco.
    Un tubo.
  • gioco del risiko gratis per cellulari con poca memoria
    Io ho pochissima memoria. E non sono pratico di geografia. Quindi direi che non si può fare. Hai bisogno di più memoria per far andare Risiko. Devi quindi comprare un nuovo cellulare, più potente e con più memoria. Poi lo trovi Risiko aggratis, stai tranquillo. Se non quello originale, anche una copia praticamente uguale che va bene lo stesso.
  • bella figa gradisi che perde video grads
    A questo è partita la funzione di dettatura del testo sul cellulare mentre ci stava provando con una ragazza. Dopodiché nel prenderlo dalla tasca ha cliccato sulla prima pagina che gli è uscita. Una volta accortosi dell’errore era ormai troppo tardi: la bionda, notando che pagina capeggiava sullo smartphone del bellimbusto, gli da uno schiaffo forte in faccia dicendogli “Schifoso! Sei uno di quelli che si finge intellettuale perché legge quello schifo di un sito che in realtà non è vero che è intellettuale ma è solo un mucchio di stupidaggini. Io non farei mai una cosa così! Mi fai schifo!”.
    E se ne va, lasciando lì il Don Giovanni piuttosto confuso.
  • cercare il lato positivo in un amante che sparisce fisicamente
    Eccomi, piccola. Sarò io il tuo lato positivo. Quello che ti darà la scossa giusta per dimenticare il tuo amante seppellito in giardino e tuo marito, in un colpo solo!
  • casino che non voglio essere mangiare è una persona giusta amaretto
    Tranquillo! Tranquillo, amico. Non ti agitare. Se devi mangiare una persona l’amaretto secondo me ci sta alla grande. Cioè, si sposa bene se della persona fai le salsicce. Quindi prendi la persona e facci degli insaccati. È un’operazione che va un po’ per le lunghe, lo so. Altrimenti eviti l’amaretto, e insaporisci col classico rosmarino.
    Ci tengo a precisare che, siccome l’uomo ha una carne così… come dire… umana, non ti saprei dire esattamente con cosa si sposa meglio, perché non ho mai avuto molta tentazione di assaggiarla.
    Scusa, eh.
  • voglia di fragole sul lato sinistro e voglia di non fare un cazzotti su tutto il corpo
    Scritto male, ma secondo me molto poetico.
  • south park frasi amore merda spinta
    Da loro fan sfegatato, posso confermare che sì. Ci sono delle oscenità anche in frasi d’amore, in quel cartone geniale.
    E sì, parlano spesso di merda.
    I creatori di South Park sono alcuni tra i miei mentori. Personaggi che vedo come eroi, dai quali prendere continua ispirazione.
  • ma nessuno ferma quella troia della d urso
    No. È infermabile. Tutta colpa delle sue enormi doti che tengono incollati milioni di vecchi che non conoscono la potenza dell’internet e delle sue possibilità di ricerca pornografiche. Molto più intelligenti.
    A lei non vanno i meriti di audience, ma al suo seno. Ad ogni vittoria agonistica corrisponde una coppa. Lei ne ha ben due! E decisamente grosse.
    Fate voi.
  • ragazza al volante fa seghe xxx
    Non conosco la marca di questo prodotto di falegnameria. La xxx, intendo. Ma penso sia una di quelle ditte che fa un po’ di tutto, siccome ne parlava anche prima il ginecologo (ed io che prima ero convinto fosse il nome del dottore!).
    Magari è una sega atta alla pratica della ginecologia. Un po’ strano forse il fatto che la ragazza faccia una visita mentre è alla guida.
    Bah.
  • perche kekko quando canta mani inutili batte la mano sulla chitarra?
    Chi è Kekko? Che canzone è “Mani inutili”?
    Fa niente, tanto la risposta mi sembra facile: Kekko batte sulla chitarra con la mano per tenere il tempo. Quindi non è poi così vero che le mani sono inutili, come canta lui.
  • fumetto ragazza acquista superpoteri arduino
    Il nuovo fumetto della Marvel per i più nerd: una ragazza con gli occhiali, che sembra piuttosto bruttina, entra nella cricca dei supereroi dell’universo Marvel perché si è costruita un’armatura migliore di quella di Airon-Men, mentre giocava a fare accendere due lucine con Arduino.
    Rivelandosi in seguito che senza occhiali e con i capelli un po’ a posto è anche una super figa. 

 

Manco da giorni e mi rifaccio con chilometri di parole.

Tanto molti di voi avranno abbandonato già da un po’ la lettura e qui non ci arriva nessuno. Quindi posso scrivere quello che voglio.

Culo. Tette.

 

Che palle. Perché non mi ha ancora scaricato i film…

 

Ciao, da

Tioli detto Tioli

 

PS: che poi uno pensa che dico cazzate, vi allego la foto fatta allo schermo con su i termini di ricerca:Immagine

 

 

Quando la pirateria uccide l’anima

Arrivo in ufficio e finalmente una buona notizia: ho del lavoro da fare.
Scaricare dei brani musicali per la figlia del mio collega.

[Queste cose non dovrei scriverle, ma chissene. Facciamo vedere come “lavora” veramente l’Italia. Siccome non lavoro all’Enel o nella pubblica amministrazione, non sono abituato a tutta questa nullafacenza e, a dirla tutta, mi sento abbastanza male. E se qualcuno si chiede perché non cambio lavoro è solo perché non trovo un altro lavoro. Scusate lo sconforto, ora ritorno in argomento e mi rimetto in modalità coglione.]

Precisando che li fa scaricare a me perché lei sarebbe capace ma io sono più rapido (non è un vanto, è un rottura di coglioni), guardo la lista della spesa e inizio a “downloadare”.
5 minuti totali e anche oggi il mio l’ho dato! Oh che bello!

Allora mi metto a scrivere. Più che per scacciare la nullafacenza, che tanto sussisterà lo stesso una volta che finito qua, è per scacciare il malevolo spirito della colpa, che io chiamo Suorone. Starebbe a rappresentare la Monaca di Monza, ma Suorone suona meglio. E poi a lei non dispiace come soprannome.
Il Suorone aleggia sopra la mia testa, ricordandomi che l’ho fatto di nuovo. Non il fatto che abbia scaricato della musica. No. Quello a lei non da fastidio. Il vero problema è QUALI canzoni io abbia scaricato. Anche se non sono per me, ho macchiato il mio spirito, come se andassi a prendere un bicchiere di vino per qualcuno e, nel portarglielo, me lo rovesciassi addosso un po’. Sono innanzitutto bestemmie, poi rimarrei con un’ombra nel bicchiere e un’ombra sulla maglia. Un alone fastidioso che gli altri non possono evitare di farti notare con una bella risata.

I titoli che ho dovuto scaricare sono quelle canzoni che mi torturano l’anima alla radio. Ovviamente solo quelle più trasmesse. E io sto male, perché solitamente scarico intere discografie di artisti che i dj delle radio non hanno mai sentito. In quei casi il Suorone non appare. Al suo posto si figura Silvester Stallone, con le braccia conserte e il sigaro in bocca, che mi guarda con sorriso orgoglioso di chi ha appena sventrato un esercito con delle forbici a punta arrotondata.

Immagine
Il Suorone in tutta la sua tristezza.

Oggi però ho il Suorone sulle spalle. È lì che mi dice “Ma dai! Sai che poi l’Amoroso si esalta perché stai scaricando una sua canzone. E i Marun Faiv…hai scaricato i Marun Faiv…ti rendi conto? No, dai, ma anche Mica con la cappa? Ma mica ti fa schifo Mica con la cappa?”
“Sì, non rompere Suorone. Lo sai che non sono per me.”
“E cosa c’entra? Dì di no al tuo collega. Digli che non sei più capace di digitare sulla tastiera, che ti è scoppiato Gugol, che hai contratto quella brutta malattia…come si chiama…SIAE. Insomma, inventati qualcosa!”
“No, dai. È da stronzi. Alla fine sto scaricando anche un paio di brani di quella figa di Katy Perry. Non l’ascolto, ma perlomeno è una supersgnacchera!”
“Non te la puoi cavare così. Sai che il dio della musica vede e (soprattutto) sente tutto. Sa che stai facendo qualcosa che non vorresti fosse fatta. Sa che stai contribuendo alla diffusione di una cosa già fin troppo diffusa.”
“La pirateria?”
“Ma no, idiota! La musica scavacoglioni. I tormentoni che si insinuano virali nelle menti di tutti fino a farle canticchiare ininterrottamente. Stai contribuendo a questo sistema di cervelli monotematici e ripetitivi. Stai abituando le persone a vivere nell’abitudine.”
“Non stai un po’ esagerando? Alla fine le sentirebbe comunque alla radio queste canzoni.”
“E allora tanto vale porgergliele in formato digitale per far sì che le senta ininterrottamente tutto il giorno, senza l’obbligo di accendere la radio? Ti sembra giusto sodomizzare così il suo cervello, invece che proporle delle nuove tracce diverse? Che magari ne trova alcune che le piacciono e cresce culturalmente, invece di mettersi in fila insieme alle altre pecore.”
“Vabbè, ora hai davvero esagerato, Suorone. Lo sai che io rispetto sempre i gusti degli altri, anche se monotematici. Non sarò certo io a volere cambiare le loro abitudini. Poi parli te di ripetitività, che sei rimasta chiusa in una cella per anni!”
“Quando vorrai confrontarti con qualcuno su tematiche musicali, non venirmi a chiamare, perché non risponderò. Il tuo universo finirà con tutte le persone intorno a te che ascolteranno solo le canzoni infantili delle pubblicità per biscotti. Demolition Man non era solo un film. Era una grande premonizione del futuro…vero Stallone?”

 

Ma Stallone non appare, perché non è per niente orgoglioso di quello che ho fatto.

Il Suorone ha vinto la sua battaglia al disagio.

 

Intanto però, ho trovato del lavoro vero da fare. Quindi concludo frettolosamente qui!

 

Ciao, da

Charlie DanBrown, detto Scala a Tioli

Volgarmente io

“Devo fare pipì” penso a voce alta mentre sono in piedi con la lista delle birre, pronto per lo spint verso il bagno.

Di tutta risposta un mio amico: “Come sei delicato!”

Lo guardo turbato “Perché? Cos’ho detto?”

“Hai detto ‘Devo fare pipì’.”

“Beh, in effetti avrei dovuto dire ‘Devo pisciare l’anima’ ma non ci stavo pensando. Scusa.”

 

Allorché mi sono posto un paio di domande: ma sono davvero così? Parlo così tanto da stronzo?
Siccome nella mia seconda domanda c’è la risposta delle stesse, mi sono convinto che dovrei essere meno merd…pardon, meno volgare. A costo di perdere lettori.

Comunque il mio livello di volgarità del blog è sempre stato misurato con un accurato sistema di controllo, basato su un sofisticato software. Si tratta del filtro sul computer dell’ufficio: non consente di accedere ai maggiori siti di distrazione, quali i social network, o a siti compromettenti, come quello di Massimo Giletti. Oltre a bloccare alcuni siti preimpostati, bloccava anche quelle pagine contenenti un’eccedenza di parolacce o, come dice il filtro stesso, “frasi pesate”.
Quindi come volgarometro…no, non mi piace, suona male. Maleducatometro? No, sembra un insulto fatto da uno stercorario di terza elementare. Ripetente.
Cagacazzometro! Ecco, questo mi piace! Non richiama per niente il concetto di misurazione di volgarità, ma quando voglio vedermi un pornazzo sul computer del lavoro mi caga il cazzo non poco.
Dicevo che il cagacazzometro, quindi, funziona perfettamente per il mio blog. E infatti, da quando l’ho aperto, solo ora riesco a entrare nella home. Prima lo bloccava ed usciva la scritta qui sotto.

Immagine
Come non contiene informazioni utili all’attività lavorativa? Nel mio ufficio progettiamo anche gli scarichi dei bagni e io parlo spesso di merda. Se non è coerenza questa! 

Sono passi avanti. Significa che mi sto avvicinando sempre di più ad Oxford e meno a Oxfiat. Perché se sei italiano capisci anche te che le volgarità volano alte se lavori per Fiat piuttosto che per Ford. Anche perché in Ford sono tutti allegri e fanno sempre Fiesta. Mica come in Fiat, che da 500 dipendenti sono rimasti in Sedici.

Mi sto perdendo sulle mie cagate.
Ecco che poi ci ricasco. Mi basta un attimo di distrazione, scrivo una parolaccia e il filtro mi cazzia.

Comunque da oggi basta merda. Basta con queste scenate da criticone del cazzo. Basta stronzate. Basta fare il coglione. Basta sparare puttanate. Basta usare “figa” come tipico intercalare lombardo. Smetterò addirittura di sostituire la parola “battiscopa” con “vaffanculo”.

Da adesso solo ironia spicciola(*) come le freddure sul Cucciolone, quelle dell’Enigmistica o, addirittura, le vignette di Giannelli.
(* Ironia spicciola significa fare battute del cazzo che fanno ridere solo chi ha una paralisi. Mentale.)

D’ora in avanti, giuro, placherò le mie turbe.

È una nuova alba, è un nuovo giorno, è una nuova vitaaa… peeeeer me.
E io mi sento bene.
Daaaaaan.
Ta daaaaaan.
Ta daaaaaan.
Ta daaaaaan, ta da da daaan…
[I Musi – Sentirsi Bene]

 

Cordialissimi saluti a tutti, da

David Dimichelangelo, detto Luièilmaestrodeicoglioni

 

PS: Tanto avete capito che non parlo mai seriamente. Qualunque cosa dica è una pioggia di merda (aka diarrea). Quindi non credete a tutto ciò che scrivo, soprattutto se prometto qualcosa di così estremo come bloccare il flusso dei miei sfoghi.
MUORI FILTRO DELLE PAROLE PESATE! Non scrivo mica acciaio o eroina! Scrivo cagate! E la cacca galleggia, quindi non è così pesante. Lasciami guardare i porni in santa pace! DIE CAGACAZZOMETRO! DIE!