La notizia che fa notizia

Prendo i titoli di alcuni articoli di giornale e li spiego alla maniera di Alberto Tomba.

Gugol Nius

Ci ricasco ogni volta. Son lì che sto facendo altro di importante, tipo la biancheria da stendere, abbracciare alberi, sfogliare Facebook per vedere gli amici che si insultano, sfogliare i blog per vedere gli amici che si insultano… e mi domando cosa succede nel mondo.
Ecco perché leggere le notizie di tanto in tanto fa male alla salute:

  • Computer sempre più ‘furbi’, superano uomo e lo consolano
    ‘Imparano’ dalla rete, mentre affascinano con i video sui gatti
    Siamo arrivati al dunque. Le macchine conquisteranno la Terra grazie al potere ipnotico di tenerezza e miciosità dei felidi.
  • Il Sinodo: apertura su gay, coppie di fatto e divorziati risposati
    Non ho ovviamente nulla contro gay, coppie di fatto o divorziati. Non ho nulla persino contro i tostapane, la fondazza di vino o i giornalisti. Contando poi dove vivo adesso mi sto lavando via un po’ del tipico lombardo razzismo per ogni essere umano.
    Che non ho mai avuto.
    Sta di fatto che il Sinodo, composto dai grandi Saggi, quelli con le pergamene di papiro arrotolato in una mano e le toghe bianche, abbiano deciso di aprire i gay.
    No, ho letto male. Scusate.
    Comunque, a proposito di divorziati, continuo a leggere altre notizie…
  • Divorzio Berlusconi-Lario, l’ex premier dovrà versarle 1,4 milioni al mese
    Notizia che non poteva mancare, perché sennò chissà come vivevo senza saperlo.
    Meglio.
  • Sentinel-2A, il satellite che monitora l’ambiente grazie ai colori
    “Comandante, è un buon segno se visualizza tutto marrone?”
    “È segno che siamo nella merda.”
  • Nato, l’annuncio Usa: “Armi pesanti nei Paesi dell’Est Europa”
    Minacciano l’inserimento di Dwayne Johnson e Vin Diesel sui territori dell’est Europea.
    Il problema è che non ci stanno. E’ in atto la richiesta per ulteriore spazio usufruibile nel resto dell’Europa e a Busto Garolfo (MI).
  • Governo: Renzi; avanti tutta, c’e’ un’Italia che funziona
    Non posso dire nulla io. Lascio aperto al dialogo.
    Che comunque non m’interessa, ve lo dico già.
  • Cicloturismo, ecco come prepararsi al meglio
    Prepari le vacanze con 8 anni di anticipo e proprio quella settimana che finalmente passerai con tuo marito sulla riviera ligure hai le tue cose? Ecco i consigli per evitare questo spiacevole inconveniente.
    E così torni a fare la ruota come se nulla fosse.

Concludo mostrando come il giornalismo italiano prenda ispirazione da Ron Burgundy su alcune testate giornalistiche:

È quella sottolineata. Le altre notizie erano serie e quindi le ho dovute cambiare per “ovvi motivi” (vedi la voce: “Pirla”).
Volevo far notare che la notizia (quella sottolineata) sottostà alla categoria Economia. Mi aspettavo un classico titolo che non comprendo mai, da Sole24Ore, tipo: “Nazbab in calo di 3 punti. 4 punti di sutura per Nazaret e 8 a 2 per il Fuugip che oggi ha aperto la borsa al rialzo, rovesciandone il contenuto.”
Noto e capisco solo più tardi, abbassando lo sguardo, che la bassezza di tale scrittura arriva dall’unico giornale possibile in Italia. Ecco dunque perché capisco di cosa si parli. Mi si voglia perdonare l’ignoranza sportiva.

È che a me seguire lo sport annoia. Mi sembra che non vada mai da nessuna parte. Cosa devo seguire quindi?
Cazzo!

Saluti e baci e abbracci e ‘sti cazzi sempre da
Micio Ndolo, detto Braga (da quanto non mi sento chiamare così)

Annunci

Buone nuove dal fronte sudato

Uè! Da quanto non ci si aggiorna, eh! Pausa obbligata per il tanto lavoro e la poca voglia di scrivere. Ora però mi è come riapparsa, soprattutto mentre spulciavo i recenti fatti di cronaca:

  • Fabri Fibra contro Fedez. Su iTunes è scoppiata la guerra del rap
    L’articolo prosegue così: L’artista lancia a sorpresa su iTunes il nuovo album “Squallor”. E picchia duro sul rivale: “Non ci si crede chi mi scolta si rivede / odio i rapper banali chi li produce e chi li segue / 10 in comunicazione non uso mai l’inglese/ ora faccio un’eccezione FUCK FEDEZ”.
    Mi sembra quasi superfluo commentare, MA lo faccio. Più che altro è per porre una domanda: ma davvero questa roba va ancora in Italia? Non parlo della “musica”, ma delle sfide da neonati che si lanciano i “rapper”. La gente davvero segue ancora queste cose? Sembrano diventate delle soap-opera. Comunque insultare Fedez è l’equivalente di un attore porno al suo primo giorno di lavoro: viene facile.
  • South Carolina, agente arrestato per aver sparato e ucciso un afroamericano
    In un video si vede il poliziotto sparare alle spalle otto colpi di pistola contro l’automobilista che aveva fermato per un fanalino rotto. L’ufficiale di polizia si difende: “Ero stato minacciato e stava tentando di prendermi il teaser”. L’agente è stato licenziato.
    Si sa che le forze dell’ordine uccidono costantemente afroamericani. È un dato di fatto. Tanto per cambiare cito South Park, che prende in giro questo stereotipo da anni. Forse proprio perché da anni le cose sono rimaste le stesse.
    “Detective Harris, Sir, we’ve got a problem!”
    “What is it, Adam?”
    “We arrested a black man who snooping around the Jefferson’s estate.”
    “Did you chock him?”
    “Yes!”
    “Did you shoot him?”
    “Yes!”
    “So, what’s the problem?”
  • ‘Hacker russi infiltrati alla Casa Bianca’. Il Cremlino: ‘Accusarci ormai è uno sport’
    A riferirlo è la Cnn. L’episodio risale a qualche mese fa e parte da un’altra intrusione che interessò il dipartimento di Stato americano. Nel mirino dei pirati il furto delle informaizoni relative agli spostamenti in tempo reale del presidente degli Stati Uniti. (Io copio e incollo, quindi lascio eventuali errori come informaizoni)
    Praticamente i Russi sono riusciti ad entrare nel sito della Casa Bianca con il solito trucco del falso contatto di Facebook. Obama ha accettato la richiesta di una certa Veronika Viskòvo, appariscente bionda dalle innumerevoli foto profilo ove posa nuda o mentre mangia banane.
  • Big Hero 6 arriva a casa tua!
    “Però che culo!” ho subito pensato, ma l’articolo che ne segue mi ha lasciato di stucco. Sottolineo le parti importanti: Dopo essersi aggiudicato il premio Oscar come miglior film d’animazione la nuova avventura disney con protagonista il tenero robot Baymax è disponibile in Blu-ray 3d, Blu–ray e DVD. In aggiunta ai contenuti speciali anche il corto premio Oscar Winston, che racconta la vita sentimentale di un uomo dal punto di vista del cagnolino di casa.
    Questo film fa cagare. Quindi vince un Oscar, chiaro. È la classica tenera storia di merda che partorisce la Disney di tanto in tanto, giusto per fare incassi. Ma per fortuna nel pacchetto bluraydvdmaxvisualdoublefirecombosupertroupershalalalala c’è anche il racconto patatosissimo di un cagnolino e il suo padrone…
    La mia nausea sta per avere la nausea. È un Inception di pucciosità scontata e che lacera l’anima. Vi prego qualcuno faccia schizzare un po’ di sangue su quello schermo. Magari quello della giuria che ha assegnato gli Oscar.
  • “De Niro sarà Enzo Ferrari? Ecco un film da fuoriclasse”. Arriva l’ok dal figlio del Drake
    Gli altri proposti per la parte di Enzo Ferrari erano Buffon, Platinette, Mickey Rourke e un tizio vestito da Spiderman. Piero Ferrari ha dovuto cedere per sfinimento.
  • Biglietti per Expo 2015, sconto per chi si iscrive al Pd milanese. Ed è subito polemica
    Questo spiega perfettamente l’effettivo valore della manifestazione.

    Expoop

    Una mia personale interpretazione del logo.

  • Allarme Oms sul cibo infetto: 351 mila vittime all’anno
    Non riesco a smettere di ridere. Questa testata la trovo la migliore solo perché la prima volta avevo letto male l’ultima parola. Abbastanza intuibile, vi invito a rileggerla.

E questa era l’ultima notizia di oggi, vi auguro una buona continuazione con i nostri programmi.
Buonanotte America!

No, scusate è che ho visto di recente Anchorman 2. Va beh, ciao da
Paparazzi Fotonici, detto David (in ogni possibile coniugazione verbale)

Notevoli notizie

Sono un po’ scazzato stamattina, sarà che in ufficio non fanno altro che gridare:
“Non c’è organizzazione in questo lavoro!”
“Non si può lavorare così!”
“Vienimi incontro anche te!”
“Perché la macchina non è indicata qua?”
“Spartani, stasera ceneremo all’inferno!”
“È tutto occupato, allora ceneremo da Giovannella!”
“È tutto pieno anche Giovannella!”
“E ma che palle!”
“Tu sei benvenuto nella casa blu!”

Insomma, in mezzo a tutte queste scimmie urlatrici (a cui voglio comunque bene, dopo così tanti anni di lavoro fianco a fianco, da veri spartani), per assonanza mi vengono in mente le news giornalistiche.
Riprendo dunque la categoria LA NOTIZIA CHE FA NOTIZIA, che avevo accantonato per un po’, in cerca di succulente novità da riproporre a chi, come me, si tappa le orecchie e fa BLABLABLABLABLA quando vede il telegiornale.
In breve, prendo i titoli originali degli articoli che più mi colpiscono e li commento:

  • Maturità, al classico versione di Luciano
    Esami di maturità. E a quest’anno è toccato a Luciano per quelli del classico. Il dj svizzero-cileno ha messo a dura prova i ragazzi del liceo con le sue ultime produzioni musicali. Per la terza prova, voci di corridoio parlano già della presenza di Villalobos. La Cadenza Record (casa discografica di Luciano) non lascia trapelare alcuna informazione, trattandosi comunque degli esami di maturità.
  • Il ritorno di Berlusconi: “L’Italia ingovernabile, sì al presidenzialismo”
    L’attesissimo sequel di “Berlusconi e i predatori dell’Italia perduta” sta finalmente per arrivare nelle sale cinematografiche. “Il ritorno di Berlusconi” ha tutte le carte in regola per poter sfondare al botteghino, vista l’enorme affluenza di fan che ha riversato alla prima. L’anteprima nazionale, proiettata durante l’ora d’aria dei detenuti nel carcere di Rebibbia, è stato difatti un acclamato successone.
    Il regista sta già pensando al terzo (ed ultimo, si spera) capitolo della saga: “Space-rlusconi: l’alba dei Robot-magistrati”.
  • Con “Bruco-robot” la colonoscopia diventerà un esame senza dolore
    Leggere questo articolo ha messo a dura prova la mia delicata “sensibilità”. Più che altro è che ho vissuto finora nel concetto che l’ignoranza cancellasse ogni male. Siccome leggere l’articolo ha messo a nudo aspetti che rendono la colonoscopia ancora più inquietante e paurosa, avevo ragione nel volere vivere nella totale ignoranza. Fortuna che degli italiani hanno inventato un robottino usa e getta per eseguire questa tortura, senza tutti i problemi legati al fatto di avere un tubo collegato al sedere. Avremo direttamente un bruco nell’intestino che camminerà tramite un joystic governato dal medico, evitando così l’anestesia, gli insuffli d’aria che venivano usati per spingere dentro il tubo (oh cazzo…) e i rischi di perforazione del colon (svenimento tra 3…2…1…). Ora con questo bel brucone tutti tireranno un sospiro di sollievo.
    C’è un’unica cosa che non ho capito e non viene riportata nell’articolo: come ci arriva quel bruco nell’intestino?
    Oh merda, come non detto.
  • AOSTA SOUND FEST: Attesa per i concerti di Emis Killa e Gabry Ponte
    Perfetto! Aosta, il famoso capoluogo del Molise, apre i battenti a “grandi” eventi “musicali”. Per chi fosse interessato, metto qui il link: http://www.valecospa.it/.
  • Palermo, la mummia bambina apre gli occhi
    Si tratta del corpo di una bambina di 2 anni, morta nel 1920 per polmonite, il cui padre ordinò l’imbalsamazione perché disperato della perdita e voleva conservarne l’aspetto. Secondo gli scienziati l’apertura delle palpebre è colpa dell’umidità e dei flash delle macchine fotografiche. Ciò non ha tolto alla bambina di beccarsi una pallottola in fronte.
    Così, per non rischiare.
  • Crazy Diamond, il buco nero ha incrementato la sua potenza
    Riporto anche la prima riga dell’articolo: “Il buco nero Crazy Diamond spaventa; da diversi giorni il buco nero al centro del quasar 3C 454.3 ha incrementato il suo flusso di radiazione gamma al punto da diventare la principale sorgente di raggi gamma visibile nel cielo…”.
    Ho sottolineato le parole chiave dell’articolo. A tutti gli effetti un nome come Quasar 3C 454.3 può spaventare. Sembra che stiamo per venire attaccati da forme aliene abitanti questo quartiere a sud del Quasar, con pistole ai raggi gamma.
    Scherzi a parte, c’è da preoccuparsi seriamente se tutte quelle radiazioni emesse dal buco nero sono aumentate. Bisogna subito correre ai ripari. Costruendosi ad esempio una navicella per la fuga intergalattica alla ricerca di nuovi mondi da abitare, lontani dalla nostra costellazione così a rischio per la salute.
  • Domus Aurea cerca sponsor: “Servono 31 milioni di euro”
    Altrimenti il sindaco di Roma ha annunciato che darà fuoco all’area, ricostruendo tutto da capo.
  • Arrivano i Rolling Stones. Ecco il piano viabilità per sopravvivere al concerto
    Disposte anche le trincee agli ingressi principali e stilati i piani d’attacco per la serata del concerto. Cercando di limitare il più possibile i feriti, saranno disposte ronde lungo tutto il perimetro e proiettori puntati sulla folla. Si calcola la presenza di fumogeni e bombe a grappolo. Obbligatorio esibire all’ingresso il giubbotto antiproiettile.
  • Kanye West spiega perché Apple ha comprato Beats
    Un rapper americano spiega le mosse di marketing di un’impresa mondiale nel campo della tecnologia.
    Invece io potrei spiegarvi la composizione chimica del materiale di cui sono fatti i nuovi assorbenti della Lines.
  • Padova, i titolari del sito ScuolaZoo smentiscono di essere stati denunciati
    Quelli di ScuolaZoo hanno dichiarato che le denuncie sono partite dal solito gruppo di animalisti, affermando che le gabbie non erano abbastanza grandi e come le condizioni di vita non fossero adeguate per l’habitat a cui sono abituati gli studenti. Smentite le accuse, lo zoo ha riaperto subito i battenti.
  • Facebook è down: il social network offline in tutto il mondo
    Dalle 9.45 Facebook è irraggiungibile per tutti gli utenti, in tutto il mondo. Non sono ancora noti i motivi: la società promette di risolvere il problema al più presto”.
    Già si contano i morti e i feriti.
    Il numero di bocciati alla maturità sembra aumentare vertiginosamente.
    La crisi non è finita.
    Il buco nero Crazy Diamond ci inghiottirà tutti.
    Aiuto! Aiuto!
  • Tra tutte le nuove emoticons per smarphone compare anche il dito medio
    Ma si può? Che oscenità.
  • Immigrazione, Papa: vicini ai rifugiati, anche Gesù lo è stato
    Gesù è stato molto vicino ai rifugiati. Era a Lampedusa già quattro anni fa, in prima linea per la lotta alla loro sopravvivenza. Dentro il suo giubbetto catarifrangente, ha sempre lottato per quei poveri che finivano in mare, recuperandoli uno ad uno.
    Ha smesso solo di recente questa sua opera caritatevole, per via di un incidente nel quale sono stati coinvolti alcuni migranti. A nulla è servito correre sulle acque il più in fretta possibile: una volta raggiunto il punto dove stavano affogando, Gesù non ha potuto recuperarli perché ormai si trovavano già sotto la superficie dell’acqua. E lui, camminandoci sopra, non poté tuffarsi per recuperarli. Per ottemperare alla sua mancanza, tentò quindi di aprire le acque. L’imprudenza del gesto li fece però cadere nel vuoto per diversi metri, prima di sfracellarsi sul suolo umido del fondale.
    Da allora Gesù, ancora sconvolto per il suo errore, si è ritirato a pregare in Molise.

Immagine
Il giubettino (ormai appeso al chiodo) del salvatore dei migranti.

Ora, per i più piccini, come dimenticarsi dei termini di ricerca, o per meglio dire COSA SCRIVE LA GENTE SU GUGOL:

i FETICISTI:

  • peppa pig pene grati si vidio
    Ma la lasciate stare sta povera Peppa? Eh? Sempre lì a cercarla nelle situazioni più imbarazzanti e private. Ma dico io, saranno pure cazzi suoi, no?
  • donna che si infila nella figa con strumenti musicali
    Quindi basta coi formaggi. Ora si passa agli strumenti musicali.
    Come la grancassa.
  • voglio guardarti mentre fai la cacca
    No, che poi non ci riesco se qualcuno mi guarda.
  • ragazze con vagine strane
    Strane, nè. Tipo con la dentiera o con un lanciarazzi all’interno.

gli SPORCACCIONI:

  • il video porn quando la donna ci esce acqua mentre fa l amore
    Si chiama squirting. Consiglio la ricerca, come sempre, nei siti porno specifici, piuttosto che sul mio blog. Se volete, però, un giorno ne potrei anche parlare.
  • ragazze che pensano sempre al sesso e voglia di farlo a terni
    È una fissa dei ternani cercare ninfomani nel loro paese. Comunque mi spiace per voi, abitanti di Terni, ma non conosco i segreti di tutte le ragazze che abitano nella vostra zona. A dire il vero non so nemmeno dove sia Terni.
  • belle tette alla ruota della fortuna
    Ma una volta non si vincevano i soldi? Era ora che si aggiornassero!
  • mostra tette mondiali
    Delle tette mondiali? Difficile definire un paio di tette così totalitarie.
  • belle tette ai mondiali
    Ah, ok. Grazie per la spiegazione. Siccome mancava una preposizione di luogo, ora la frase ha tutto un altro aspetto. Mi dispiace aver propagandato della falsa pubblicità al mio blog, ma qui non si vedranno nè belle tette, nè mondiali di calcio.
    Solo cagate.
  • la donna che si scopa notizie del c**** in mano ponte mette in culo porno mette in bocca
    Per fortuna hai messo la censura. Non vorrei mai che poi la gente legga quella parolaccia impronunciabile.
    Comunque non ho capito un cazzo.
  • xxx porno ricordati che sono sempre tua mamma
    Di certo NON mi ricorderò di mia mamma mentre guardo un porno.
  • film porno di patate fritte della figlia madre è leggenda la doccia
    Alle volte mi domando come faccia Gugol a sopportare tutta la mole di minchiate che riceve. Comunque anche qui non ho capito un c****.

le BIONDE:

  • giochi gratis di mosche che scappano dai uomini
    Scappano DAGLI uomini. Dovrei iniziare qui un corso di italiano per bionde. In ogni caso non ho applicazioni java o flash da rilasciare, che con la sfiga che ho sicuramente vengo denunciato per diffusione di virus e malware.
  • come si chiama quel cartone che dice un sacco di parolaccie
    Parolaccia, singolare. Parolaccie, plurale. Mi sembra giusto.
    Il cartone, mia cara biondina, si chiama Peppa Pig.
  • il pene nella figa deve andare avanti e dietro per fare un bebe
    Eh, so che è complesso e faticoso, ma deve essere fatto. Altrimenti estinzione.
  • modi di dire sei un gran pezzo di figa
    Posso consigliare (pur non assomigliando per niente ad una bella figa): “Sono troppo fica” e “Scopiamo”. Direi che possano bastare per completare tutta la conoscenza di base di una bionda.
  • fa ragazza infilare pollo intimo spiegare
    No, no. Tu spiegare a me.
  • tu mi fai capire quanto e bello amare una persona alla follia, quantoe bello sapere che ce una persona cge nello stesso momento sta provando le stesse…
    Purtroppo la frase continuava, ma non riesco a leggerla, perché è finita la pagina e non va a capo. Peccato, mi ero appassionato a questa storia amorosa, scritta coi denti. Nella sua banalità, poteva far riflettere un sacco di coppie.
    Tipo i canguri.

i GENI:

  • trasformare glande da matita a fungo
    Chiedo l’aiuto di McGyver, perché da solo non saprei da dove iniziare. Soprattutto non ho voglia di fare da cavia per vedermi trasformare il mio glande in una matita, e poi in un fungo.
  • gioco picchiaduro proibito da schwarzenegger
    Ahahah! Ma è impossibile! Se lui vietasse un picchiaduro, allora Vin Diesel dovrebbe vietare la produzione di macchine da corsa. Ma andiamo.
  • wikipedia perchč i cani ci leccano le mani e l’arte
    C’è un nesso che non riesco a vedere tra il fatto che i cani ci leccano le mani e l’arte? Forse la saliva sulla mano, intesa come tela, può rappresentare un’inestimabile opera contemporanea…
    No, è solo saliva di canide.
  • lista di tutte le persone famose su youporn
    Tutte? Sono un po’ tantine. Facciamo che ne cito giusto un paio, quelle più famose: Sasha Grey e Hillary Clinton.
  • esco palline gelatinose dalla bocca
    Rendiamo lode al nostro oscuro signore Cthulhu!
  • sono entrato su youporn e ora non voglio ricordare quelle immagini cosa posso fare??
    Prova con l’alcol. Non funziona, ma ti può aiutare a fare quelle cose che hai visto su youporn con tanta leggerezza e tanto piacere da farti sembrare tutte quelle immagini come le cose più consuete del mondo.
    Poi ti consiglio di riprovare anche senza alcol.
    Tutto questo discorso non vale per i minorenni, chiaro.  (In generale, qualunque discorso faccia.)

Dai, la pianto qua che ho un po’ d’ipocrisia che mi fa prudere la schiena. Ci sentiamo approssimativamente prossimamente.

Saluti da
Krusty McBacon, detto Simone. Ah, te non sei Simone? Gli somigli tanto.

Quattro mosche sulla vellutata grigia

“Cameriere, e queste come me le spiega?”
Zac, una bella accoltellata ed ecco spiegate le mosche.

Immagine
Secondo me le mosche si abbinano perfettamente con la vellutata di broccoli.

Mi sono ridato all’Argento (anche se la vellutata era grigia). Vecchi film che non puzzano di vestiti della zia. Tutt’altro. Sanno al massimo di ferro. Ma con l’antiruggine, perché ancora ben conservati. Quell’odore tipico che ha anche il sangue.

Ah, le pellicole di quel genio italiano del giallo/horror che dagli anni ’70 imperversa nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, altro non sono che il mio passatempo per i momenti morti. E sono così pieno di momenti morti nelle mie giornate odierne che oltre a vedere i film scrivo ancora sul blog.
Tranquilli. Prima o poi troverò un lavoro serio e la smetterò.

Di vedere fillm.

Non si tratta di una recensione ai bellissimi film Argentiani, perché alla fine di capolavori si tratta e un’analisi da parte mia sarebbe troppo superficiale, ma bensì si tratta dell’ennesimo sfogo di stronzate che mi girano per la testa.
Perché tediarvi con le mie inutilità? Boh. Ma soprattutto mi domando perché continuiate a leggerle?
Riprendo un vecchio motivo e vi aggiorno sulle novità nel mondo. Testate giornalistiche originali, commento sotto ben poco originale:

  • Paura alla Casa Bianca, auto non autorizzata entra nella zona proibita.
    Si scandalizzano con poco in America. Qua in Italia le macchine sono sempre dove non dovrebbero stare: circolazione non autorizzata nelle zone a traffico limitato e nelle aree pedonali, soste vietate nei posti per i disabili, parcheggi in doppia fila su strade abbastanza strette da non consentire più il passaggio a nessuno, e così via.
  • Hillary, incubo Lewinsky “Finora sono stata zitta”.
    La Lewinsky ha dichiarato su Vanity Fair che finora è stata zitta sulla vecchia relazione con Clinton. Per forza, aveva la bocca piena e non riusciva a parlare.
  • Angela Merkel a dieta: ha perso già 10 chili mangiando crudites.
    “E quindi?” direte voi. Sì, l’ho detto anch’io. Anzi, a dire il vero ho pensato “E chi se ne incula?”. Però non sapevo cosa fossero i crudites. Capito che si tratta di verdurine crude il mio stupore sulla notizia si è mutato in un “Vaffanculo all’autore dell’articolo”.
  • Coca-cola, via l’ingrediente sospetto da tutte le sue bevande.
    Dopo diverse divergenze, l’azienda si appresterà per la rimozione dai drink della sostanza considerata pericolosa: si tratterebbe del piombo.
  • Le mosse di Berlusconi per il partito “Io e Marina? Asfalteremmo tutti”.
    Ero convinto fosse finito in una casa di cura a fare i servizi sociali. Invece a quanto pare è in un’impresa che fa strade.
  • Concordia, cede il primo dei 19 cassoni.
    Ero convinto che di cassone ce ne fosse solo uno: il capitano che l’ha fatta affondare. Un gran cassone.
  • Al via in regione il programma “Garanzia Giovani”.
    Lo stato garantirà ai giovani che NON avranno un buon futuro.
  • La pubblicità choc della Desigual: Vuoi un figlio? #tudecidi se bucare il preservativo.
    Lo slogan della marca di vestiti spagnola lascia sconcertati. Polemiche e critiche sull’uso dell’hashtag: “Basta con questi cancelletti! Non capiamo che c’è scritto perché manca la spazio tra una parola e l’altra! Che vuol dire tudecidi?”.
  • Mister Robin, il robot che terrà compagnia a molti anziani.
    Già lo vedo: “Salve signora Frinzelli, sono Robin, il suo personal automescion sistem ov compani! Si sente bene oggi? Se desidera una pastina invii con un messaggio scaip la richiesta al mio collegamento uaifai ‘robottino-per-vecchi’. Invierò subito la richiesta al più vicino fud servis d’asporto. Altrimenti se desidera ascoltare musica, si colleghi attraverso il mio schermo al portale spotifai! Se vuole posso giocare a canasta con lei, però prima dovrebbe scaricare l’applicativo dallo stor della gugol, nella sezione gheim. Tutto chiaro signora Frinzelli? Dica ‘Sì’ per confermare, ‘No’ per risentire il messaggio e ‘Social trending’ se vuole vedere le ultime novità in fatto di hai-fai e tecnologia!”.
    “Vorrei la mia medicina che c’ho i dolori alla pancia.”
    “Ripeta”
    “Vorrei la mia medicina che c’ho la diarrea.”
    “Vuole ascoltare Povia? La collego subito a spotifai”
    “Voglio le mie medicine.”
    “La collego subito alla òm di feisbuc.”
    E la cara signora Frinzelli che si accascia a terra piangendo, mentre i bambini fanno oh.
  • “Tra dieci anni la carta ci sarà ancora” – Parla Stefano Mauri, il boss di Gems: l’ebook in Italia crescerà, ma non soppianterà il libro tradizionale.
    E certo che ci sarà ancora la carta! Io continuo a sostenere che le conchiglie di Demolition Man sono un po’ eccessive e che per pulirsi la carta è necessaria.
  • Torino, al via il Salone del Libro. Parte la caccia ai lettori.
    Aperta la stagione di caccia ai lettori. In molti armati di fucile si sono diretti a Torino per dare inizio alle prime battute.
  • Terni, complimenti alla fidanzata e scoppia rissa / Giovane colpisce con calcio volante alla testa un uomo.
    La cosa più divertente è che la notizia era riportata nella sezione Sport. Infatti pestare a caso per gelosia potrebbe diventare lo sport nazionale entro la fine dell’anno. Comunque, della vicenda, l’aggressore ha dichiarato che la bamba era buona e che è stata principalmente colpa di Rete4, che ha trasmesso tutte quelle puntate di Walker Texas Ranger, dal quale ha imparato a lanciare calci volanti. Ovviamente per colpa di quest’accusa, Chuck Norris lo ha ucciso col pensiero (scusate, ma ogni tanto mi ritorna la nostalgia della valanga di ironie attorno al mitico Chuck Norris).
  • Nel sangue l’elisir dell’eterna giovinezza: esperimento sui topi.
    Alcuni ricercatori hanno capito che senza sangue si invecchia prima. Gli esperimenti condotti finora hanno dimostrato che, togliendo molto sangue dal corpo di una cavia, essa appariva con un aspetto più anziano e poi moriva. È forse così che potremmo vivere più a lungo? Bevendo sangue? Continuano le ricerche.
  • Donne e depressione: il pesce aiuta a combatterla.
    Non ho capito. Il pesce combatte le donne che fanno venire la depressione?
    “Aiuto super-pesce! Mia moglie mi tedia e mi rattrista con le sue richieste!” ed ecco che arriva questo persico con il mantello rosso a combattere contro la moglie, sconfiggendo la depressione del marito.
  • Installato rilevatore di raggi cosmici nella metropolitana di Napoli.
    Giuro che non mi sono inventato il titolo e non fa riferimento a nessun fumetto Marvel. Hanno davvero installato questo apparecchio nella fermata Toledo della metro del capoluogo campano. Non ho ben capito se sarà in grado di dare superpoteri, però è aumentata la vendita di calzamaglie e costumi dell’uomo ragno.
  • Lavoro: gli italiani lo inseguono con i motori di ricerca.
    Peccato che il lavoro corra più veloce dei motori di ricerca. Si pensa già a motori di ricerca più potenti, con più cavalli.
    Ma il lavoro si adegua e sparisce completamente dall’internet.
  • Thailandia: abuso di potere, destituita la premier Yingluck.
    Questa è la storia di una di noi, anche lei nata per caso da Yingluck. La famosa ragazza citata da Celentano in una delle sue canzoni, è stata dimessa per abuso di potere. Qui in Italia sarebbe inconcepibile una cosa così. Intendo dimettere qualcuno per abuso di potere. Nel nostro Paese si è obbligati a imporre la propria figura superiore sui più sfigati, altrimenti si è sottomessi.
    Stai tranquilla, ragazza della via Yingluck, puoi trovare l’Italia adatta alle tue esigenze.

 

Direi basta che ho già perso (e vi ho fatto perdere) troppo tempo.

Buonasera, signorina, buonasera, da
Giuseppo Verdone, detto Coso lì

Tutto l’universo obbedisce al notiziario

Rieccoci con i titoli dei giornali online “che fanno brutto”.
Io li reinterpreto “che fanno schifo”.

  • Droga della ‘ndrangheta arrivava in Italia nascosta negli ananas.
    “La frutta fa bene, soprattutto se pippata.”. Con questa frase hanno tentato di pararsi il culo gli spacciatori internazionali coinvolti nel blitz della polizia, che ha smascherato un traffico tra America e Italia di droga generica. Si sono accorti del trucco perché durante un controllo su un camion molti ananas assomigliavano a Mickey Rourke.
  • Flirt tra Obama e Beyoncé, ritratta il paparazzo: “Ma io scherzavo”.
    Maddai? Paz-ze-sco!
    Ma solo a me non frega un cazzo? Eppure ne hanno parlano in tutte le radio, in tutti i notiziari. Finché non si scopa Beyoncé pagandola coi soldi dei contribuenti americani, a mio parere può fare quello che vuole della sua vita privata. Detto questo, consiglio l’ultimo libro di Obama “Behind Beyoncé”, il nuovo kamasutra della musica afroamericana.
  • Allarme per il sexting online: 60% dei giovani si scambia ‘foto hot’ in rete.
    Io faccio parte del 40%. A meno che non ci si riferisca alle foto da mandare agli amici per scherzo, fatte alle palle. Comunque non mi sembra così allarmante, anzi, questi birichini si divertono sicuramente più di me. E poi, quando non mandano foto osé, i maschietti vanno sull’internet a vedere i porni. Quindi siamo punto e a capo.
  • Apple brevetta un meccanismo per annullare l’invio degli SMS.
    Si tratterebbe di un’applicazione già brevettata diversi anni fa con la quale si possono mettere in standby per un breve periodo i messaggi inviati per poterli ricorreggere o eliminare direttamente. Riporto anche un’altra frase interna all’articolo: “Cosa fare quando ci si accorge di aver inviato un SMS alla persona sbagliata oppure di aver commesso degli errori ortografici?”. Forse il giornalista che ha pubblicato l’articolo non si è reso conto di quello che ha scritto (proporrei la stessa applicazione anche per i giornali online). Chi è quello che al giorno d’oggi corregge gli errori ortografici o lessicali prima di mandare un messaggio? Nessuno. Io cerco di metterci la massima premura per la punteggiatura e cerco ancora di scrivere le parole per intero, ma è solo per una questione di tempo prima che mi facciano fuori. E personalmente lo faccio per aiutare chi legge, per rendere la lettura discorsiva. Altrmnt provat leggi sti czz di msg scritti csì ke nn s capisce 1 minkia di nnt. Nemmeno durante la guerra fredda usavano certi messaggi in codice. E poi, ironia della sorte, ci metto più tempo a ridurre le parole che a scriverle per intero.
  • Flappy Bird, l’insostenibile leggerezza del successo volatile.
    Uno di quegli stupidi giochini per cellulari attira talmente tanta attenzione da diventare un fenomeno di massa. Tanto è lo stupore dello stesso creatore che non pensava di arrivare a questo e, spaventato, lo ritira dal mercato. Una scelta da parte sua che ho apprezzato, soprattutto perché afferma “Io a dire il vero stavo scoreggiando ed è venuta fuori questa applicazione. Non merita tanto successo del semplice vento di culo.”. C’è da dire che i cinepanettoni, Checco Zalone e I Soliti Idioti hanno avuto un successo maggiore con la stessa identica tecnica.
  • Sperimentazione, solo un candidato su 60mila diventa farmaco (ed è meglio così).
    Immaginate le centinaia di droghe sintetiche inventate finora. Potevano essere molte di più se non avessero messo dei freni. Gli anziani che sono venuti a conoscenza della notizia hanno indetto un comitato per dare una maggiore fluidità al mercato delle dro…dei farmaci. Parla Piero Perato, amministratore del gruppo A.A.A. (Associazione Anziani Assuefatti):
    “Non è possibile che tutti questi giovinastri giochino con il pallone sotto casa, che poi fanno casino e rompono su tutto. E fanno le scritte sui muri questi drogati. Ah, sì, ma parlavamo dei farmaci che non ci vengono dati. È tutta colpa del governo che non ci da le nostre medicine perché ci vogliono far tutti schiattare. Lo so io, eh. È così che fanno, così adesso noi anziani ci siamo messi d’accordo per bucare tutti i palloni che ci tirano nel giardino questi giovinastri irrispettosi. E poi coi loro schet…schit…scatbord. Quella cosa li con le rotelle, che fa rumore tutto il tempo. Tutta colpa del governo.”
  • Chi nasce per primo rischia l’obesità.
    Volevo salutare mia sorella maggiore.
  • Fedez, Emis Killa e tutti gli Amici di Maria De Filippi stanno organizzando un suicidio di gruppo.
    Purtroppo mi sono inventato questo titolo.
  • L’Onu al Vaticano: “Via i preti pedofili” La Chiesa: “Valuteremo, no ingerenze”.
    Ho diversi poteri speciali, tra cui la superignoranza, tant’è che vado subito a vedere cosa significa la parola “ingerenza” e scopro che è “l’intromettersi ed esercitare una qualsiasi influenza in cose che riguardano direttamente altre persone o altri enti”. Detto questo, NO INGERENZE?! Belli loro, che se la cavano sempre alla stessa maniera. Una volta tanto che l’ONU ci mette giustamente il becco, loro fanno buon viso a indifferente gioco. Tuo figlio è stato violentato da un prete? Non sono affari tuoi, sono problemi della Chiesa. Dalla Santa Sede affermano che sarà il Signore a fare giustizia con la sua bontà divina. Ben pochi sanno che in realtà è stato Dio stesso a chiedere aiuto all’ONU.
  • Sanremo 2014, Luciano Ligabue sarà per la prima volta ospite al Festival.
    L’ONU al comitato di Sanremo: “Via quel Ligabue dagli ospiti.”.
  • Fusione nucleare, primo storico risultato in California.
    Questa notizia mi ha fatto venire la pelle d’oca dalla felicità, anche se ovviamente siamo ancora tanto lontani dal produrre energia pulita, autosufficiente e gratuita. Cioè, potevamo farlo secoli fa, ma abbiamo deciso che farsi inculare dalle aziende che distruggono il pianeta era meglio. Viva la droga.
  • Oggi le consultazioni di Renzi. Si lavora a programma e squadra.
    Sì, va beh, MI AVETE ROTTO I COGLIONI. Si susseguono vicende politiche in Italia come le puntate di Beautiful. C’è chi ha smesso di vedere Master Chef perché trova più interessanti le scaramucce parlamentari. Piuttosto che pensare a come farsi pubblicità per ottenere la poltrona, vedete di trovare una soluzione ai seguenti problemi (l’elenco è incompleto):
    turismo;
    ambiente;
    – economia;
    – trasporti;
    – immigrazione;
    – sovraffollamento delle carceri;
    – giustizia;
    – polveri sottili e tutta la merda generica che respiriamo;
    – salari fai-da-te dei politici;
    – tasse crescenti e servizi inesistenti;
    – evasione fiscale;
    – mafia;
    – cemento ovunque;
    – appalti pubblici usati per riempire i portafogli di pochi raccomandati;
    – totale mancanza di meritocrazia;
    – servizi postali;
    – privatizzazione dell’acqua;
    – finanziamenti inesistenti alla cultura e alla salute;
    – rifiuti;
    eccetera…
    Insomma, piuttosto che cercare di competere a chi avrà lo stipendio più grosso e duraturo, cercate di fare del bene. Non state lì a vedere chi ha il cazzo più piccolo. Ve lo dico io: ce l’avete tutti minuscolo per via della bamba, ora muovete il culo e fate quello per cui vi paghiamo miliardi al giorno. Sistemate tutto quello che c’è da sistemare, ossia TUTTO. Viviamo in un Paese che trasmette pessimismo, che distrugge ogni ideale di volontà e di innovazione. Un Paese dove non puoi fare nulla perché è tutto complicato dalla burocrazia, che permette tempistiche nell’ordine dei lustri, quando va bene. Un Paese che valorizza la parentela e schiaccia l’inutile, senza dargli un minimo per valorizzare il suo potenziale. Un Paese dove puoi lavorare per anni, cercando di metterci l’anima per portare avanti i tuoi progetti, ottenendo il minimo risultato pensabile. Un Paese che incentiva la truffa. Un Paese che potrebbe essere il fiore all’occhiello di molte altre Nazioni, e invece siamo in totale rovina per colpa di chi ci amministra. La gente è stanca di questa situazione; sono tutti nervosi e arrabbiati. Aleggia del pessimismo che nemmeno Leopardi ha mai sentito così marcato in tutta la sua esistenza da tirapacchi. Viviamo in una dittatura mentale e ci tengono sopiti grazie allo strumento di massa per eccellenza: la TV. Se una volta la religione era l’oppio dei popoli, ora è la televisione.
  • Quattro italiani su dieci non hanno mai usato internet e pc.
    Se addirittura i miei genitori sono arrivati ad usare internet significa che questa notizia puzza di falso. Così come tutte le notizie che trattano delle statistiche. Se uno fa un’indagine di questo tipo andando ad intervistare i clienti della bocciofila “Amari e Monti”, probabilmente tutti risponderanno che nessuno ha mai usato “chéi ròb lè” (quei cosi lì).
  • Smettere di fumare? Un valido aiuto contro depressione e ansia.
    Io ho smesso di fumare diversi anni fa. Ora non è che sono meno depresso e più rilassato. Però posso assicurarvi che quando ho smesso ero ultra-depresso e super-ansioso: in un mese ho litigato con la morosa, con gli amici, con i genitori, con il Papa, con le foche monache e ho impiccato il cane del vicino.
  • Cinque milioni di italiani non possono permettersi le cure sanitarie.
    Essendoci crisi, la prima cosa su cui si risparmia è la salute. Perché, come recita il noto modo di dire “L’importante è avere la macchina.”.
  • Moana Pozzi: “L’ultima volta”, film postumo e dimenticato in un magazzino.
    Come un ultimo ed ironico messaggio prima della sparizione dell’attrice, il video s’intitola “L’ultima volta”. Quelli che hanno scoperto e visto il film sono stati chiamati subito dopo al telefono da una voce bassa e femminile che li avvisava che dopo 7 giorni sarebbero dovuti andare in bagno. E così è successo. Tutti su cesso.
    Scusate…ora la smetto, giuro.

 

Certi telegiornali non diranno mai le cose che leggete qua. Per tutto il resto c’è Studio Aperto.

Porgo distinti saluti, da parte di
Portugal D. Ace, detto Cuidado

Navigando tra le novità mi viene il mal di mare

In breve: prendo le news dall’internet e le commento. Raramente mi informo su cosa succede nel mondo al di fuori della mia bellissima sfera di vetro che mi circonda, ma quelle volte che lo faccio, finisco per catramare il mio bellissimo involucro e mi accuccio a piangere, picchiettandomi la fronte con un pugno.

Nel mentre che gli operai dell’impresa finiscano di gettare sulla mia sfera, parto con i titoli più interessanti, in ordine binario:

  • Anziani, il cervello è più lento perché è troppo pieno.
    Io per questo ho trovato già la soluzione: il mio cervello è settato per eseguire una pulizia totale della memoria ogni 10 minuti. Comunque questo spiega il motivo dell’accoppiata vecchio-cantiere stradale. Cosa c’è di più lento dei lavori in corso?
  • ‘Blue Monday’, oggi è il giorno più triste dell’anno.
    Secondo recenti studi fatti dal solito tizio che non ha niente di meglio da fare se non pensare a cagate (e chi sono io per giudicarlo? Un suo pari, quindi posso), ha affermato che il terzo lunedì di gennaio è uno dei giorni più di merda dell’anno. In Inghilterra prendono la notizia talmente seriamente che sono tutti parecchio mogi. Molti stanno anche tentando di entrare nella mia sfera, peccato che ci sono i lavori in corso e non possono entrare! Oh oh oh. Però vedo un sacco di vecchi intorno che criticano i lavori in corso. E mi fissano. Che giorno di merda. 😦
  • ‘Bikini Bridge’, la nuova mania che spopola sul web.
    Ossia il nuovo metodo per perdere tempo con le foto da pubblicare su internet. Dopo la moda dello scatto allo specchio che mostra il lato B, o quella di farsi le foto da sdraiati nei posti più impensabili è arrivata la nuova cagata estiva (in inverno, ovvio). Utenti di Instagram, sarete ben lieti di sapere che quest’estate sarete immersi nel contropelo vaginale di ragazze con un bacino da urlo! Cosa cambia rispetto a prima? Boh. In pratica la foto riguarda il pezzo inferiore del costume femminile che forma una specie di ponte tra le ossa dell’anca. Più sono sporgenti queste ossa e meno avrete bisogno di Youporn. Proporrei comunque di cambiare il nome in Bikini Birikini.
  • Nasce il super orologio: 1 secondo di errore ogni 5 miliardi di anni!!!
    Tanto è inutile, arrivo comunque in ritardo. PER FORTUNA hanno inventato questo orologio unico al mondo! Trovatemi l’utilità di un oggetto così? È un guinnes dei primati, bravi. E quindi? Un gruppo di ricerca di un laboratorio del NIST, ossia il National Institute of Standards and Technology (che quest’anno cambierà nome in Federal Institute of Standards and Technology, il FIST) si è applicato per creare questa…cosa. E io che mi lamento del mio tempo perso per scrivere frivolezze.
  • Al Quirinale mostra sui tesori recuperati dall’Arma dei Carabinieri.
    Tra i reperti più famosi: 82 chili di cocaina recuperati dalla nota spacciatrice Bianca Nasale e le 42 buste di eroina sottratte a Claudio Brosio.
  • ‘Una Vita da Social’: Polizia di Stato insieme con i big di internet per informare sui pericoli di internet.
    Praticamente la polizia usa i social network e i sistemi di diffusione informatica più utilizzati per mettere in allarme dal pericolo degli stessi. Il cane che si morde la coda si è messo a ridere quando gliel’ho raccontato.
  • Agostini: ‘Legalizzare gli spinelli nel Lazio per coprire buco nella sanità’. Storace: ‘È fumato’.
    Hanno sbagliato la punteggiatura nel titolo. Cose che capitano. In realtà era: ‘Storace è fumato’.
  • Anziani, il cervello è più lento perché è troppo pieno.
    Io per questo ho trovato già la soluzione: il mio cervello è settato per eseguire una pulizia totale della memoria ogni 10 mi… È come se avessi un déja vu… Bah, sarà un’imperfezione di Matrix.
  • Tappo di spumante buca quadro del Settecento. L’assessore Cassago: sono stato io e pago i danni.
    Dopo che gli hanno comunicato quanto doveva sborsare si è ucciso. Sparandosi un tappo in testa.
  • Rieti, suor mamma torna a casa. ‘Non capisco tanto scandalo’.
    La suora che ha partorito un bambino di tre chili e mezzo non capisce tanto scandalo?! Cazzo, tre chili e mezzo di bambino, un piccolo torello! La cosa scandalosa è il peso del “piccolo” gigante che avevi in grembo, mia cara e forzuta suorona.
  • La casa green si stamperà in 3D in 24 ore.
    Senza utilizzare gli occhialini che ti danno al cinema. Il professor Behrokh Khoshnevis (dai, vi sfido a pronunciarlo) ha inventato un robot che può stampare in 3D una casa di 230 metri quadri in una giornata. Siccome la crisi edilizia è piuttosto marcata di questo periodo, il professore e il suo robottino (che per comodità chiameremo Numero 5, tanto per rispolverare la mente dei più giovani sul film Corto Circuito) non hanno trovato uno sbocco nel mondo del lavoro. Ora fanno spettacolini in strada per raccogliere l’elemosine: il professore racconta le barzellette e Numero 5 ride (perché ha un’anima).
  • Dopo il Bosone di Higgs, il CERN si dedica all’antimateria.
    Ritorna a far parlare di sé il CERN, con la solita curiosità che li spinge a spiegare i segreti dell’universo. La domanda questa volta è “Perché viviamo in un universo fatto di materia e non in uno fatto di antimateria?”. Risponde il noto scienziato dott. Braghetti: “Semplice, perché l’abbiamo chiamata così. Se fin dall’inizio l’avessimo chiamata antimateria ora magari ci porremmo la domanda ‘Perché viviamo in un universo fatto di antimateria e non in uno fatto di spritz?’”.
  • Anziani, il cervello è più lento perché è troppo pieno.
    Io per questo ho trovato già la soluzione: il mio cerv… mmm… Il sesto senso mi sta avvertendo che dovrei rileggere le cose che scrivo. Ma tanto non gli do mai retta! E poi in quel film Bruce Willis non spara a nessuno.
  • Il Leone più famoso del cinema lascia le impronte.
    Non si tratta di Simba, ma di Leo, il leone icona della Metro-Goldwyn-Mayer che se la rutta alla grande all’inizio di ogni proiezione. Si è svolta la cerimonia in suo onore ad Hollywood. Durante i festeggiamenti Leo ha ferito gravemente quattro sceneggiatori e sbranato due registi. Il commento degli ospiti è stato “Tanto si trattavano di Spielberg e Neri Parenti. Un ridere mentre venivano linciati.”
  • Google rilancia il Made in Italy.
    Però all’estero.
  • Sonno, il lavoro su turni manda in confusione i geni.
    Risolto finalmente il motivo per cui nelle foto Albert Einstein si dimenticava sempre la lingua a penzoloni. Era confuso per via del suo lavoro notturno da guardia di sicurezza.
  • Vino, la parola d’ordine è moderazione.
    Sì, certo.
  • Farmaci, non c’e pace nel nostro paese: farmacie sempre più a secco.
    Sono l’unico che pensa che sia una buona notizia, pur avendo una madre farmacista. Se stanno chiudendo le farmacie per la crisi, significa che la gente non compra più farmaci. Meglio, cazzo! Di solito i farmaci sono utilizzati per stordire i vecchi dai loro dolori o per tagliare l’MDMA. Direi che meno merda in pastiglie si assume e meglio stiamo, no? Boh, non sono un medico e di solito i dolori li curo con le lamentele. Almeno finché mia mamma non si stanca di sentirmi e mi bomba obbligatoriamente di tachipirina.
  • Ora la batteria si ricarica con lo zucchero.
    Un’equipe di statunitensi ha creato una batteria con una carica maggiore rispetto alle attuali pile, utilizzando lo zucchero. Un gruppo di diabetici facenti parte della neonata associazione FYAS (Fuck You, Alternative Sources) si sono scontrati contro questa innovazione e hanno vinto la loro causa, che ha portato come risultato la possibilità di distruggere tutti gli studi fatti, dando fuoco ad ogni appunto ed agli scienziati coinvolti con la benzina (offerta generosamente dalle industrie petrolifere che si sono schierate dalla parte dei presunti diabetici).

Finalmente hanno finito di catramare il mio bellissimo involucro, ora posso tornare a piangere.

Tanti cari saluti da

Dagheròv Trampetti, detto il Tiols